Vai al contenuto

Testamento pubblico nullo?

Rate this topic


Recommended Posts

Salve a tutti

vorrei porvi un quesito.

Un testamento pubblico richiede la sottoscrizione del testatore, giusto?A meno che non sia ipovedente.

Credo che questo sia regolato dall'art 606 del c.c.

Sembrerebbe a stabilire la ratio legis per cui non sia sufficiente la testimonianza del notaio.

Qualora il testamento sia composto da più fogli, la firma del testatore dovrebbe essere apposta su ogni foglio o al massimo avere una prova fisica di unità del protocollo e se diviso una prova grafica di timbro di congiunzione.

 

Altrimenti ipotizzando che vi siano due fogli e solo il secondo sia firmato dal testatore e il primo foglio sia completamente svincolato dal secondo mi sembra palese che il requisito dell'art 606 del c.c. venga meno.

 

Concordate?

 

Ho cercato se vi fosse una legge specifica e ho trovato una legge notarile.

https://www.altalex.com/documents/news/2013/11/22/formalita-dell-atto-notarile

 

12° negli atti contenuti in più fogli, la sottoscrizione in margine di ciascun foglio, anche col solo cognome, delle parti, dell’interprete, dei testimoni e del notaro, eccettuato il foglio contenente le sottoscrizioni finali.

Le sottoscrizioni marginali debbono essere apposte anche su ciascun foglio delle scritture e dei titoli inserti nell’atto, eccetto che si tratti di documenti autentici, pubblici o registrati.

 

ma questa legge notarile pare sia del 1913.

L art del codice civile è successivo.Del 1942.

Quindi dovrebbe prevalere l art 606.

Ma non specifica nulla.

Però per analogia (legis? iuris?) dovrebbe imporre un requisito di prova grafica o unità del testamento.

 

Cioè.. se si presentasse un testamento pubblico senza firma del testatore di un testatore non ipovedente, non analfabeta..come verrebbe considerato?Nullo? Valido?

Mi sembra analogo.Se il requisito di firma del testatore venisse meno vi sarebbe pena nullità.

Cosa ne pensate?

 

Fatemi sapere.

 

Modificato da Neoplatonico
Link di questo messaggio
Condividi

Ciao,

innanzitutto potresti chiarire se il tuo è un caso pratico, una traccia o sei uno studente?

Da come è posto il quesito mi sembra tu abbia le idee alquanto confuse.

Innanzitutto il cieco che sa sottoscrivere può, anzi deve apporre la propria firma sull'atto (sono altre le tutele eventualmente che può richiedere)

Inoltre sembri confondere le ipotesi di testamento pubblico da quella di testamento olografo

 

Se parliamo di testamento pubblico: la mancanza delle firme marginali non comporta assolutamente la nullità dell'atto (ad essere rigorosi si potrebbe pensare all'annullabilità, ma molto più probabilmente il vizio comporterebbe esclusivamente una sanzione per il notaio); che vi sia connessione tra le varie pagine è comunque attestato dal notaio.

Se parliamo di testamento olografo. La connessione tra i fogli scritti dal testatore può essere accertata dal giudice dal contenuto del testamento (non è richiesta in nessuna norma un timbro di congiunzione) o se vi sono altre caratteristiche del testamento che possano far considerare i vari fogli separati come un unico documento. Nel caso in cui il giudice dichiari l'assenza di connessione tra i documenti, se sussistono i requisiti minimi saranno comunque ritenute valide le disposizioni contenute nel foglio sottoscritto.

 

 

Link di questo messaggio
Condividi

Ciao grazie mille della celere risposta.

 

È un caso pratico.

Testamento pubblico di due pagine in cui solo la seconda sottoscritta.

Quindi potrebbe essere annullabile?Secondo quale norma?E in che modo?

 

Ho visto online il testamento pubblico del magnate Caprotti e aveva le sottoscrizioni marginali.

Mi stupisce che sostanzialmente sia sufficiente la testimonianza del notaio.Ci vedo un vulnus logico.Come verrebbe considerato un testamento pubblico senza firma del testatore?

 

Volevo inoltre chiederti, un testamento pubblico registrato come olografo in archivio notarile cosa comporta? La nullità dell'atto?L'annullabilità?Una sanzione per il notaio?La natura dell'atto sta nella sua forma o nel modo in cui è stato registrato in archivio notarile?

Link di questo messaggio
Condividi

Il testamento pubblico non è nullo per il semplice fatto che non manca la sottoscrizione finale (606 comma 1) e la violazione del n. 12 dell'art. 51 LN non è sanzionato con la nullità dell'atto (art. 58 LN )

Chi sostiene che sia annullabile lo considera altro difetto di forma ex 606 comma 2

Per me non è neanche annullabile.

E' sbagliato parlare di testimonianza del notaio, il notaio ha ricevuto l'atto e lo ha sottoscritto unitamente a testimoni e testatore

Se mancasse del tutto la firma del testatore senza spiegare perché non appone la sottoscrizione allora sarebbe nullo (ma parliamo di assenza totale della sottoscrizione)

Un testamento pubblico non può mai diventare olografo mancherebbero i requisiti

al massimo è il testamento segreto in caso di mancanza di requisiti suoi propri può diventare olografo (se ne ricorrono i requisiti)

Link di questo messaggio
Condividi

Credo di sì. Poi credo che abbiano coperto questo errore rettificando.Io non ne posso avere visione diretta..credo.

Fa venire molti dubbi però.

Cioè chi garantisce che non sia avvenuta una sostituzione?

Le copie dei testamenti depositati in archivio notarile credo che vengano distrutte una volta pubblicati.

La scheda rgt spedita a Roma nel rgt viene spedita dopo la pubblicazione.

 

Comunque se mi recassi dal notaio a visionare l' originale, ne avrei diritto come atto pubblico o no?

 

Link di questo messaggio
Condividi

Ciao.Ma quello in Tribunale è stato depositato lì alla pubblicazione?

Non esiste una copia depositata in altro luogo diverso dall'archivio del notaio prima della pubblicazione?A me hanno detto che la copia in archivio notarile viene distrutta.

 

E poi.Ci sono precedenti giurisprudenziali di testamenti pubblici annullati per difetto di forma per mancanza di sottoscrizioni marginali?

Se si dove può un privato visionarle online?

 

E secondo voi.Un testamento ipoteticamente annullabile da chi ne abbia interesse potrebbe essere impugnato e annullato dall'agenzia del demanio se qualora il testamento fosse annullato andasse tutto a loro ( almeno finchè una controparte non tirasse fuori qualche olografo volutamente occultato)

Modificato da Neoplatonico
errore ortografia
Link di questo messaggio
Condividi

Prima della pubblicazione non è possibile visionare nessun testamento.

Mai!!!

Dopo la pubblicazione è possibile visionarlo sia in Tribunale (devi rivolgerti alla volontaria giurisdizione per recuperare gli estremi e in caso presso l'archivio generale) sia dal notaio

Giurisprudenza non ne conosco ma puoi provare a fare ricerche

Escludo che il Demanio si prenda la briga di impugnare alcunché

Link di questo messaggio
Condividi
  • 3 weeks later...

Però ci riflettevo..

la quasi totalità dei notai è onesta, ammirevole etc etc

 

ma.. se vi fosse un notaio corrotto tra i tanti onesti..

 

uno che riceve un testamento ologrago, lo registra come tale e alla pubblicazione, ben sapendo che la copia depositata in archivio verrà distrutta, lo sostituisce con uno pubblico falso.. non rimane una traccia di controllo

 

uno che riceve un testamento pubblico e ne cambia una pagina tra le tante,essendo la mancanza di sottoscrizioni marginali non determinante per la validità dell'atto, non ci sarebbe proprio nessun modo per dimostrare il contrario

spero che non sia mai accaduto e non accadrà mai.Ma ci sono dei vulnus nel sistema.Certi errori dovrebbero invalidare i testamenti.

Link di questo messaggio
Condividi
On 1/1/2021 at 17:07, Neoplatonico dice:

Però ci riflettevo..

la quasi totalità dei notai è onesta, ammirevole etc etc

 

ma.. se vi fosse un notaio corrotto tra i tanti onesti..

 

uno che riceve un testamento ologrago, lo registra come tale e alla pubblicazione, ben sapendo che la copia depositata in archivio verrà distrutta, lo sostituisce con uno pubblico falso.. non rimane una traccia di controllo

 

uno che riceve un testamento pubblico e ne cambia una pagina tra le tante,essendo la mancanza di sottoscrizioni marginali non determinante per la validità dell'atto, non ci sarebbe proprio nessun modo per dimostrare il contrario

spero che non sia mai accaduto e non accadrà mai.Ma ci sono dei vulnus nel sistema.Certi errori dovrebbero invalidare i testamenti.

un testamento olografo depositato fiduciariamente dal notaio non deve essere comunicato all'Archivio notarile

Se un notaio, complici i testimoni, altera un testamento commette un reato che sfocia (interessando almeno 3 persone nell'associazione a delinquere).

Non direi che sussiste un vulnus da questo punto di vista

Link di questo messaggio
Condividi

Non mi piace persistere su ipotesi di reato in un forum di praticanti notai, non mi sembra carino e chiedo scusa se urti la sensibilità di qualcuno.

Però un olografo depositato non fiduciariamente è registrato.

Commette reato, però il reato eventuale di sostituzione di un foglio non sarà MAI dimostrabile. Esiste una perizia che data le firme, ma sembra un po' fantascientifica.

 

 

Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
×
×
  • Crea Nuovo...