Vai al contenuto

Art 627 co 3 cc

Rate this topic


Recommended Posts

Ciao a tutti,

L' art 627 co 3 cc secondo voi in sostanza che cosa vuol dire?

Vuol dire che è ammessa la azione in giudizio per accertare le disposizioni fatte alla persona ( che è una persona  fiduciaria e che pertanto poi deve dare i lasciti, ricevuti a titolo di disposizione testamentaria, all' effettiva persona beneficiaria che è incapace ex artt 596 e se cc) sono in realtà a favore di una persona incapace ex artt 596 ss cc?

 

Link di questo messaggio
Condividi

Sì, il principio è che l’interposizione di persona che si verifica nelle ipotesi di fiducia testamentaria non può essere utilizzata  per conseguire scopi contra legem: quando il testatore utilizza la disposizione fiduciaria intende (attraverso la collaborazione del fiduciario) beneficiare persone che non ha intenzione di palesare quali propri diretti beneficiati ma ciò non può comportare come risultato finale una deroga rispetto ai limiti posti dal diritto successorio e in particolare dalle norme relative all'incapacità a succedere. 

Il 3° comma dell’art. 627 c.c. serve proprio a questo, stabilendo che la regola della inammissibilità dell’azione volta a dimostrare l’indole fiduciaria di una clausola testamentaria (comma 1) nonchè la soluti retentio a favore del destinatario indicato dal testatore (comma 2) non trovano applicazione quando il terzo beneficiario è incapace di ricevere per testamento.

Ciao

Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
×
×
  • Crea Nuovo...