Vai al contenuto

Garage senza impianto elettrico

Rate this topic


Recommended Posts

OK, ma continuo a non capire perchè porsi la domanda se un garages debba, per essere tale, avere necessariamente l'impianto elettrico.

O si ipotizza che la normativa urbanistica/edilizia richieda ai fini della classificazione del garages dell'impianto elettrico oppure non riesco a capire la domanda.

Se si ipotizza un tale requisito posso solo immaginarmi un atto dove si vende un garage dichiarandolo privo di impianto elettrico. A quel punto però non penso che sia compito del notaio andare a sindacare, non ha le conoscenze tecniche per addentrarsi in tali argomenti.

Sono però curioso di capire come è nata la domanda.

Link di questo messaggio
Condividi
Adesso, Faden dice:

OK, ma continuo a non capire perchè porsi la domanda se un garages debba, per essere tale, avere necessariamente l'impianto elettrico.

O si ipotizza che la normativa urbanistica/edilizia richieda ai fini della classificazione del garages dell'impianto elettrico oppure non riesco a capire la domanda.

Se si ipotizza un tale requisito posso solo immaginarmi un atto dove si vende un garage dichiarandolo privo di impianto elettrico. A quel punto però non penso che sia compito del notaio andare a sindacare, non ha le conoscenze tecniche per addentrarsi in tali argomenti.

Sono però curioso di capire come è nata la domanda.

perchè la giorno d'oggi ci sono talmente tante normative su sicurezza, conformità impianti ecc che non ci si capisce più niente...

se poi l'acquirente si sveglia un giorno e va a fare causa perchè per qualche codicillo il garage deve avere l'impianto elettrico altrimenti è un bene "non commerciabile" come garage, a chi pensi che andranno a fare causa?

Link di questo messaggio
Condividi

A mio modestissimo avviso, è possibile costruire un "garage" senza elettricità. Questo non influisce sulla commerciabilità del bene, semmai sull'accatastamento, e lì il problema diventa più edilizio che notarile. Nel senso, sarà chi si occupa dell'accatastamento a valutare se configurarlo come tale o come posto auto. Il risultato a livello notarile, sarà comunque, penso, un C/6, commerciabile e suscettibile di diventare pertinenza.

 

Link di questo messaggio
Condividi

scusate la risposta poco diplomatica, ma se vogliamo fare i notai e per paura di ipotetiche responsabilità ci mettiamo a sindacare anche su questioni non notarili io personalmente cambierei mestiere (anche perchè così il notariato verrà sempre più visto come un peso ed un ostacolo e come tale allora giustamente eliminabile).

Certamente in Italia si può essere chiamati in causa per qualsiasi motivo, però pensare che il notaio sia responsabile se il garage (eventualmente necessitante di impianto elettrico ma in realtà ne è privo) mi sembra assurdo.

Link di questo messaggio
Condividi

ma è ovvio che la questione vada posta al tecnico che presenterà il docfa, sarà lui, e ovviamnete l'Ufficio tecnico competente, a dirimere la questione. Se Tizio mi arriva con il bene accatastato come C/6 non mi pongo più problemi, ma la domanda è posta a monte. Forse poi ho esagerato con la responsabilità...

Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
×
×
  • Crea Nuovo...