Vai al contenuto

Correzioni scritti novembre 2016

Rate this topic


Recommended Posts

  • Risposte 2,2k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ragazzi, purtroppo fa male a tutti (a voi, a me, a chi ama il diritto) vedere che manchi il rispetto base per certe cose. Non ci sono giustificazioni. E se ci sono vanno comunicate (a tutti).

ragazzi ci sono io !!! in bocca al lupo a quelli che mancano...!!

Meritereste di incrociare sulla vostra strada il Vladislav III di Valacchia Hagyak, per gli amici Vlad Țepeș, in un giorno in cui è particolarmente nervoso e incazzato. Ora se volete parlare dell

Posted Images

10 minuti fa, ludovica228 dice:

Scusate sono.al mio primo concorso. Quanto detto mi è  stato riferito ma non so.Se è attendibile questo vi chiedevo. Quanto alla rendita mi riferivo al pdf.

Sulla perizia nel commerciale, ci può stare benissimo, ed anzi secondo me sarà al 100% paletto... sulla perizia nel PdF, invece, dubito fortemente che possa essere paletto, visto che non è richiesta dalla legge! 

Link di questo messaggio
Condividi
7 minuti fa, pinturicchio81 dice:

Anche febbraio se è per questo!

Si infatti... dipende da quanti hanno corretto a novembre, fino a quando correggeranno a dicembre e da quando riprenderanno a gennaio... comunque penso che Max prima/seconda settimana di febbraio escano 

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
19 ore fa, blasco78 dice:

Sulla perizia nel commerciale, ci può stare benissimo, ed anzi secondo me sarà al 100% paletto... sulla perizia nel PdF, invece, dubito fortemente che possa essere paletto, visto che non è richiesta dalla legge! 

Perché la perizia per la compensazione è richiesta dalla legge? Che cosa stai dicendo! Tanto più che la tesi contraria è sostenuta dalla cassazione e dal cnn

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
7 minuti fa, mau '81 dice:

Alticcio non è perizia del credito ma del bene venduto dal socio (vedi massima di Milano)

Ma chi ha scritto del credito? Che cosa leggete?

Mi sono limitato a dire l'ovvio ossia che la perizia non è richiesta dalla legge e non è necessaria secondo la cassazione e il cnn (inoltre anche Genghini e ferrentino ferrucci dicono che non è necessaria).

In ogni caso questo non è il luogo e, data l'imminenza dei risultati, neanche il tempo per queste cose.

Modificato da Alticcio
Link di questo messaggio
Condividi
42 minuti fa, Alticcio dice:

Ma chi ha scritto del credito? Che cosa leggete?

Mi sono limitato a dire l'ovvio ossia che la perizia non è richiesta dalla legge e non è necessaria secondo la cassazione e il cnn (inoltre anche Genghini e ferrentino ferrucci dicono che non è necessaria).

In ogni caso questo non è il luogo e, data l'imminenza dei risultati, neanche il tempo per queste cose.

Non ho mai detto che la perizia nell’aumento con compensazione sia necessaria ai sensi di legge... ma è evidente che il caso del concorso era proprio il caso dove più di tutti è altamente opportuna la perizia, perché l’operazione potrebbe essere elusiva della disciplina sui conferimenti in natura ex 2343... ora secondo me non è un caso che la Commissione abbia dato proprio questo caso: nelle intenzioni della Commissione, ci voleva la perizia! 

Link di questo messaggio
Condividi
21 minuti fa, blasco78 dice:

Non ho mai detto che la perizia nell’aumento con compensazione sia necessaria ai sensi di legge... ma è evidente che il caso del concorso era proprio il caso dove più di tutti è altamente opportuna la perizia, perché l’operazione potrebbe essere elusiva della disciplina sui conferimenti in natura ex 2343... ora secondo me non è un caso che la Commissione abbia dato proprio questo caso: nelle intenzioni della Commissione, ci voleva la perizia! 

Hai scritto che la perizia del patto di famiglia non è richiesta dalla legge e quindi non può essere motivo di bocciatura. Allora ti ho risposto che neppure quella della compensazione è richiesta dalla legge.

Comunque l'esempio della massima (che non coincide per nulla con quello della traccia) è quello di una vendita con prezzo dilazionato e in quel caso il conferimento con compensazione volontaria si avvicina al conferimento di credito - a questi fini la massima parla di preordinazione (che, ad ogni buon conto, secondo la giurisprudenza è lesiva della parità di trattamento e quindi illegittima) - di qui l'analogia applicativa e l'opportunità di tutelare il capitale sociale e tutto ciò, si intende, è comunque un tuziorismo e non un obbligo. La traccia inoltre ti diceva di presupporre i documenti necessari mentre in quelle non estratte si faceva riferimento ai documenti opportuni o necessari. Che fosse opportuna nessun dubbio ma la traccia era aperta a varie soluzioni o quanto meno a me sembrava così.

In ogni caso - per ritornare on topic - non so se abbiate mai letto i criteri di correzione delle commissioni esaminatrici.

Negli ultimi anni la commissione non ha mai fissato paletti di soluzione limitandosi alla generica affermazione secondo cui "ogni soluzione giuridicamente corretta è accettata purchè motivata".

Questo è il motivo per cui negli ultimi concorsi la selezione è stata fatta su altro ossia su errori formali (o presunti tali), su travisamenti (o presunti tali) e su insufficienze (o presunte tali) perché su questi addebiti la commissione ha libertà assoluta. Al contrario il diritto, salvo orientamento interpretativo costante, è discutibile e quindi contestabile.

Io ho amici che ora fanno i notai che hanno fatto scelte giuridiche profondamente diverse in rapporto alla medesima problematica concorsuale. E comunque sparare sentenze adesso, a un mese dai risultati, è sbagliato anche perché, molto spesso, la selezione si fonda su elementi che sfuggono al candidato e che, altrettanto spesso, sono di gusto (o presunto tale).

Cordialità

 

 

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
1 minuto fa, Alticcio dice:

Hai scritto che la perizia del patto di famiglia non è richiesta dalla legge e quindi non può essere motivo di bocciatura. Allora ti ho risposto che neppure quella della compensazione è richiesta dalla legge.

Comunque l'esempio della massima (che non coincide per nulla con quello della traccia) è quello di una vendita con prezzo dilazionato e in quel caso il conferimento con compensazione volontaria si avvicina al conferimento di credito - a questi fini la massima parla di preordinazione (che, ad ogni buon conto, secondo la giurisprudenza è lesiva della parità di trattamento e quindi illegittima) - di qui l'analogia applicativa e l'opportunità di tutelare il capitale sociale e tutto ciò, si intende, è comunque un tuziorismo e non un obbligo. La traccia inoltre ti diceva di presupporre i documenti necessari mentre in quelle non estratte si faceva riferimento ai documenti opportuni o necessari. Che fosse opportuna nessun dubbio ma la traccia era aperta a varie soluzioni o quanto meno a me sembrava così.

In ogni caso - per ritornare on topic - non so se abbiate mai letto i criteri di correzione delle commissioni esaminatrici.

Negli ultimi anni la commissione non ha mai fissato paletti di soluzione limitandosi alla generica affermazione secondo cui "ogni soluzione giuridicamente corretta è accettata purchè motivata".

Questo è il motivo per cui negli ultimi concorsi la selezione è stata fatta su altro ossia su errori formali (o presunti tali), su travisamenti (o presunti tali) e su insufficienze (o presunte tali) perché su questi addebiti la commissione ha libertà assoluta. Al contrario il diritto, salvo orientamento interpretativo costante, è discutibile e quindi contestabile.

Io ho amici che ora fanno i notai che hanno fatto scelte giuridiche profondamente diverse in rapporto alla medesima problematica concorsuale. E comunque sparare sentenze adesso, a un mese dai risultati, è sbagliato anche perché, molto spesso, la selezione si fonda su elementi che sfuggono al candidato e che, altrettanto spesso, sono di gusto (o presunto tale).

Cordialità

 

 

Che la commissione sia  aperta a più soluzione, purché motivate, sono d’accordo! 

Ma se la commissione mette un paletto su una soluzione, non c’e Motivazione che regga, anche se la soluzione adottata è sostenuta in dottrina 

Link di questo messaggio
Condividi
8 minuti fa, blasco78 dice:

Che la commissione sia  aperta a più soluzione, purché motivate, sono d’accordo! 

Ma se la commissione mette un paletto su una soluzione, non c’e Motivazione che regga, anche se la soluzione adottata è sostenuta in dottrina 

Nel caso di specie è sostenuta da parte della dottrina, dalla costante giurisprudenza (anche e soprattutto) di legittimità e dal cnn.

Modificato da Alticcio
Link di questo messaggio
Condividi

Chi non l'ha messa ma ha motivato e fatto capire che conosce il problema potrebbe passare ( ma dico ma se uno sapeva il problema che gli cambiava metterla????) Chi non l'ha messa e non ha minimamente indicato il problema in motivazione anche se l'atto non è assolutamente invalido è dura

Link di questo messaggio
Condividi
4 minuti fa, Alticcio dice:

Nel caso di specie è sostenuta da parte della dottrina, dalla costante giurisprudenza (anche e soprattutto) di legittimità e dal cnn.

E comunque la dottrina, giurisprudenza e cnn che citi te dicono che nel conferimento mediante compensazione non è necessaria la perizia, perché non si tratta di conferimento di credito, ma di conferimento di denaro!

Poi Milano precisa che, se il debito della società verso il socio è il debito da prezzo per acquisto di un immobile, un aumento oneroso mediante compensazione tra il debito da conferimento ed il debito da prezzo, ben potrebbe mascherare una elusione alla normativa che richiede la perizia per il conferimento di beni in natura...per questo è altamente opportuna la perizia per l’immobile 

saluti 

Link di questo messaggio
Condividi

1) "Non ho né risposte né sigillo in tasca, dico solo nel dubbio è chiaro che era meglio metterla la perizia"  

2)

9 minuti fa, blasco78 dice:

E comunque la dottrina, giurisprudenza e cnn che citi te dicono che nel conferimento mediante compensazione non è necessaria la perizia, perché non si tratta di conferimento di credito, ma di conferimento di denaro!

Poi Milano precisa che, se il debito della società verso il socio è il debito da prezzo per acquisto di un immobile, un aumento oneroso mediante compensazione tra il debito da conferimento ed il debito da prezzo, ben potrebbe mascherare una elusione alla normativa che richiede la perizia per il conferimento di beni in natura...per questo è altamente opportuna la perizia per l’immobile 

saluti 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ma tu non hai dubbi, solo certezze ("è un paletto al 100%").

Per la cronaca apri una qualunque banca dati e trova le sentenze della cassazione del 1996 e del 1998 che si occupano di compensazione legale su crediti commerciali (come il credito da prezzo) e leggi la motivazione, a prescindere da tutte le riflessioni e i preconcetti.

Il cnn fa lo stesso esempio e conlcude che da nessuna norma emerge l'obbligatorietà della perizia.

Come dici tu Milano la ritiene opportuna - altamente lo aggiungi tu - ma mai si spinge a dire che è necessaria (come invece chiedeva di presupporre la traccia).

Rimane ovvio che si tratta di un conferimento in denaro per cui non comprendo molto il tuo punto esclamativo.

Saluti miei

 

Modificato da Alticcio
Link di questo messaggio
Condividi

Condivido il sentire comune, ossia che ste cose a pochi mesi dagli esiti fanno solo mooolto male al fegato!!

Facciamoci almeno le vacanze di natale in pace e se proprio dobbiamo parlare di soluzioni non eleviamo mere supposizioni o subvoci a materia del contendere!

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi
On 14/11/2017 at 15:44, Marte_ dice:

Quanto a MC, la traccia dice che l'americano Tizio è divorziato da parecchi anni dalla prima moglie Cornelia e che gli versa un assegno di mantenimento di euro 500 mensili...

Per ciò che concerne la soluzione, trattavasi, a mio avviso, del legato di rendita al coniuge divorziato, sostitutivo dell'assegno di mantenimento successorio ex art. 9 L.Div...

 

 

On 14/11/2017 at 15:15, ludovica228 dice:

Ho saputo che spartiacque è perizia commerciale. Perizia e inventaRio azienda. Rendita al coniuge sotto condizionerisolutiva passaggio in giudicato sentenza divorzio.sapete se ciò  è  vero?

 

On 14/11/2017 at 15:53, Groovy dice:

Forse si riferisce al patto di famiglia. 

 

On 14/11/2017 at 16:02, pinturicchio81 dice:

La condizione risolutiva del passaggio in giudicato della sentenza quanti l'avranno fatta...dai! 5 in tutto?

A parte che ho molti dubbi sul travisamento netto della traccia per chi l'avesse fatto! Poi so benissimo che siamo sotto questo cielo!

 

On 14/11/2017 at 16:14, Marte_ dice:

Giusto, mi riferivo a mc ma non c'entra...

Io ho fatto rendita secca, le cose vanno fatte rebus sic stantibus e al momento del PdF la moglie separata è legittimaria, punto. Niente condizione risolutiva, quindi, altrimenti tale condizione, di dubbia validità, andrebbe messa per tutte le assegnazioni al coniuge... 

 

 

On 14/11/2017 at 16:24, pinturicchio81 dice:

Esattamente!! Quindi dovremmo capire Ludovica a cosa si riferisse nello specifico!

 

On 14/11/2017 at 16:48, Antonio Mattera dice:

Le prime due possono starci ... La terza, invece, ê una c...g..ta pazzesca

 

On 14/11/2017 at 16:53, Marte_ dice:

Concordo con Antonio...

 

On 14/11/2017 at 17:13, ludovica228 dice:

Scusate sono.al mio primo concorso. Quanto detto mi è  stato riferito ma non so.Se è attendibile questo vi chiedevo. Quanto alla rendita mi riferivo al pdf.

 

On 14/11/2017 at 17:26, blasco78 dice:

Sulla perizia nel commerciale, ci può stare benissimo, ed anzi secondo me sarà al 100% paletto... sulla perizia nel PdF, invece, dubito fortemente che possa essere paletto, visto che non è richiesta dalla legge! 

 

20 ore fa, Alticcio dice:

Perché la perizia per la compensazione è richiesta dalla legge? Che cosa stai dicendo! Tanto più che la tesi contraria è sostenuta dalla cassazione e dal cnn

 

20 ore fa, mau '81 dice:

Alticcio non è perizia del credito ma del bene venduto dal socio (vedi massima di Milano)

 

19 ore fa, blasco78 dice:

Non ho mai detto che la perizia nell’aumento con compensazione sia necessaria ai sensi di legge... ma è evidente che il caso del concorso era proprio il caso dove più di tutti è altamente opportuna la perizia, perché l’operazione potrebbe essere elusiva della disciplina sui conferimenti in natura ex 2343... ora secondo me non è un caso che la Commissione abbia dato proprio questo caso: nelle intenzioni della Commissione, ci voleva la perizia! 

 

18 ore fa, Alticcio dice:

Hai scritto che la perizia del patto di famiglia non è richiesta dalla legge e quindi non può essere motivo di bocciatura. Allora ti ho risposto che neppure quella della compensazione è richiesta dalla legge.

Comunque l'esempio della massima (che non coincide per nulla con quello della traccia) è quello di una vendita con prezzo dilazionato e in quel caso il conferimento con compensazione volontaria si avvicina al conferimento di credito - a questi fini la massima parla di preordinazione (che, ad ogni buon conto, secondo la giurisprudenza è lesiva della parità di trattamento e quindi illegittima) - di qui l'analogia applicativa e l'opportunità di tutelare il capitale sociale e tutto ciò, si intende, è comunque un tuziorismo e non un obbligo. La traccia inoltre ti diceva di presupporre i documenti necessari mentre in quelle non estratte si faceva riferimento ai documenti opportuni o necessari. Che fosse opportuna nessun dubbio ma la traccia era aperta a varie soluzioni o quanto meno a me sembrava così.

In ogni caso - per ritornare on topic - non so se abbiate mai letto i criteri di correzione delle commissioni esaminatrici.

Negli ultimi anni la commissione non ha mai fissato paletti di soluzione limitandosi alla generica affermazione secondo cui "ogni soluzione giuridicamente corretta è accettata purchè motivata".

Questo è il motivo per cui negli ultimi concorsi la selezione è stata fatta su altro ossia su errori formali (o presunti tali), su travisamenti (o presunti tali) e su insufficienze (o presunte tali) perché su questi addebiti la commissione ha libertà assoluta. Al contrario il diritto, salvo orientamento interpretativo costante, è discutibile e quindi contestabile.

Io ho amici che ora fanno i notai che hanno fatto scelte giuridiche profondamente diverse in rapporto alla medesima problematica concorsuale. E comunque sparare sentenze adesso, a un mese dai risultati, è sbagliato anche perché, molto spesso, la selezione si fonda su elementi che sfuggono al candidato e che, altrettanto spesso, sono di gusto (o presunto tale).

Cordialità

 

 

 

18 ore fa, mau '81 dice:

Chi non l'ha messa ma ha motivato e fatto capire che conosce il problema potrebbe passare ( ma dico ma se uno sapeva il problema che gli cambiava metterla????) Chi non l'ha messa e non ha minimamente indicato il problema in motivazione anche se l'atto non è assolutamente invalido è dura

 

18 ore fa, blasco78 dice:

E comunque la dottrina, giurisprudenza e cnn che citi te dicono che nel conferimento mediante compensazione non è necessaria la perizia, perché non si tratta di conferimento di credito, ma di conferimento di denaro!

Poi Milano precisa che, se il debito della società verso il socio è il debito da prezzo per acquisto di un immobile, un aumento oneroso mediante compensazione tra il debito da conferimento ed il debito da prezzo, ben potrebbe mascherare una elusione alla normativa che richiede la perizia per il conferimento di beni in natura...per questo è altamente opportuna la perizia per l’immobile 

saluti 

 

18 ore fa, blasco78 dice:

Non ho né risposte né sigillo in tasca, dico solo nel dubbio è chiaro che era meglio metterla la perizia 

 

18 ore fa, Alticcio dice:

1) "Non ho né risposte né sigillo in tasca, dico solo nel dubbio è chiaro che era meglio metterla la perizia"  

2)

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ma tu non hai dubbi, solo certezze ("è un paletto al 100%").

Per la cronaca apri una qualunque banca dati e trova le sentenze della cassazione del 1996 e del 1998 che si occupano di compensazione legale su crediti commerciali (come il credito da prezzo) e leggi la motivazione, a prescindere da tutte le riflessioni e i preconcetti.

Il cnn fa lo stesso esempio e conlcude che da nessuna norma emerge l'obbligatorietà della perizia.

Come dici tu Milano la ritiene opportuna - altamente lo aggiungi tu - ma mai si spinge a dire che è necessaria (come invece chiedeva di presupporre la traccia).

Rimane ovvio che si tratta di un conferimento in denaro per cui non comprendo molto il tuo punto esclamativo.

Saluti miei

 

Meritereste di incrociare sulla vostra strada il Vladislav III di Valacchia Hagyak, per gli amici Vlad Țepeș, in un giorno in cui è particolarmente nervoso e incazzato.

Ora se volete parlare delle soluzioni andate nei post all'uopo aperti e apritene di nuovi.

RISPETTATE GLI UTENTI CHE VOGLIONO LEGGERE SOLO L'ANDAMENTO DELLE CORREZIONI

 

  • Like 3
  • Thanks 4
  • Haha 1
Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...