Vai al contenuto

Prossimo Bando

Rate this topic


Recommended Posts

Sembrano i conti che si fanno dall'altra parte per esecrare il numero dei posti messi a concorso...

Ma dopo lo sterminio dei praticanti e la porcata delle tre consegne si troveranno gli ex adepti delle agenzie immobiliari a fare il concorso. Altro che fiore all'occhiello o eccellenza de sto par de ciufoli!

  • Like 3
Link di questo messaggio
Condividi
  • Risposte 1,5k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Traduco, per i calciofili, le voci sul concorso di questi giorni in indiscrezioni di calciomercato   Bargiggia: "notizie certe: il ministero ha sondato l'egife per novembre, già in corso sop

Uno nel 2007 mi chiese chi era il festeggiato.

Vabbè, ho capito che le troie russe e la Ferrari me le devo scordare.  Ma secondo voi riuscirò almeno a permettermi una BMW e una troia rumena? Perchè se non si arriva neanche a quello allora dav

Posted Images

2 ore fa, massigu dice:

Sembrano i conti che si fanno dall'altra parte per esecrare il numero dei posti messi a concorso...

Ma dopo lo sterminio dei praticanti e la porcata delle tre consegne si troveranno gli ex adepti delle agenzie immobiliari a fare il concorso. Altro che fiore all'occhiello o eccellenza de sto par de ciufoli!

..... parafrasando qualcuno .... cominciano a scarseggiare anche i "cani e i porci" (cit...)

:cry:

Link di questo messaggio
Condividi
15 ore fa, Zanzibar dice:

L'integrazione esiste e vero , ma viene finanziata da tutti i notai in esercizio . Però considerate nel contesto attuale che uno studio notarile deve:

1 avere un contratto con la notartel per i servizi telematici (mi pare si parli di 500 euro all'anno di costo fisso);

2 avere un soggetto per la segreteria (stipendio variabile ma con contributi almeno 1500 al mese se ne vanno );

3 un soggetto (anche part time ) per gli adempimenti ( altri 1500 ? O meno se part time );

4 affitto studio (1200 al mese in media ?)

5 spese fisse mensili (carta , timbri etc ) diciamo 100 euro;

6 la lavorazione di ogni pratica ha un costo ( l'invio tramite notartel di una pratica al registro imprese prende di base 2 3 euro Iva compresa , ma arriva anche a 9 euro !);

7 quota assicurativa e fondo notarile da pagare annualmente ( poco ma esiste diciamo 100 mensili va ma forse meno );

8 benzina spostamenti (200 euro mensili diciamo )

9 2000 euro al mese per il notaio per vivere ;

10 programma scrittura atti 300 mensili ?

 

Totale 7400 al mese 

Servono se o sette atti al mese con guadagno di 1000 euro ad atto. ( solo vendita e mutuo garantiscono introiti del generea anche maggiori);

Per una cessione quote guadagni 200-150 euro; per una procura 80;

Dai guadagni leva Iva ed Irpef che dovrebbe essere 22% + 50% del ricavo al netto dell'Iva ;

Ad occhio servono per vivere come sopra al mese:

- 7 vendite e mutuo ;

- 5 cessioni quote;

- 5.procure;

- 4 verbali societari ;

Non tutti riescono a fare questi atti ogni.mese ....

 

 

..... ovviamente di "nero" manco a parlarne

..... ovviamente di impiegati (dottori di studio ecc.) "assunti" a partita iva manco a parlarne 

:cry:

Modificato da pandemonio
Link di questo messaggio
Condividi
4 ore fa, nuovoromolo dice:

gauge...18 anni? ? I miei complimenti! Io dopo 5 anni sto letteralmente impazzendo...

Ho sostenuto il mio primo concorso nel 1997, non superai la preselezione avendo commesso due errori.

Il primo scritto lo sostenni con il concorso del 1999 anno in cui iniziai anche la pratica forense (che non ho fatto assieme a quella Notarile: ho fatto due pratiche seriee non fittizie!). Sono Avvocato dal 2001 e cassazionista dal 2014, nel frattempo ho sempre fatto, con esiti negativi purtroppo, il concorso sino al 2007, studiando e lavorando, poi avevo lasciato perdere perché sconfortato ed ho saltato qualche giro, mi hanno poi parlato di una scuola napoletana e devo dire che grazie a quella scuola, di cui non posso che parlare benissimo a prescindere da come finirà questo 'calvario', ho capito ancora di più i miei limiti e dove ho sempre sbagliato; ho quindi ripreso a studiare per il penultimo concorso, non consegnando perché non ero convinto ed ho consegnato all'ultimo, per me la terza consegna. La prossima volta, se ci sarà, sarà veramente l'ultima volta che vado agli scritti anche perchè a 46 anni è giusto finirla lì!

 

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi
11 minuti fa, gauge dice:

Ho sostenuto il mio primo concorso nel 1997, non superai la preselezione avendo commesso due errori.

Il primo scritto lo sostenni con il concorso del 1999 anno in cui iniziai anche la pratica forense (che non ho fatto assieme a quella Notarile: ho fatto due pratiche seriee non fittizie!). Sono Avvocato dal 2001 e cassazionista dal 2014, nel frattempo ho sempre fatto, con esiti negativi purtroppo, il concorso sino al 2007, studiando e lavorando, poi avevo lasciato perdere perché sconfortato ed ho saltato qualche giro, mi hanno poi parlato di una scuola napoletana e devo dire che grazie a quella scuola, di cui non posso che parlare benissimo a prescindere da come finirà questo 'calvario', ho capito ancora di più i miei limiti e dove ho sempre sbagliato; ho quindi ripreso a studiare per il penultimo concorso, non consegnando perché non ero convinto ed ho consegnato all'ultimo, per me la terza consegna. La prossima volta, se ci sarà, sarà veramente l'ultima volta che vado agli scritti anche perchè a 46 anni è giusto finirla lì!

 

Ciao, la tua testimonianza conferma che non hai solo studiato . Se posso, ti andrebbe di segnalarci quali pensi siano stati i tuoi errori più gravi?

Link di questo messaggio
Condividi
1 minuto fa, Agri dice:

Ciao, la tua testimonianza conferma che non hai solo studiato . Se posso, ti andrebbe di segnalarci quali pensi siano stati i tuoi errori più gravi?

Studiare manuali su manuali, trattati e trattati e fare poche esercitazioni scritte ad esempio.

Bisogna fare un manuale per argomento e poi scrivere, scrivere e scrivere.

Non curare i dettagli: tipo come si fanno le postille (nel 2006 sono andato a casa perché ho sbagliato a fare una postilla).

Non  curare la motivazione: che invece è la prima cosa che si deve fare perché una soluzione se ben motivata anche se non condivisa passa.

Non essere umile, che poi  la prima cosa: sei tu che sei sotto esame e non la commissione ed allora, se anche la traccia è scritta male perché a più mani o gli argomenti sono astrusi...vola basso, fai quello che ti viene chiesto e non partire per la tangente!

Più in generale è una questione di maturazione e consapevolezza: sono stato dall'altra parte della barricata presso la scuola forense del mio ordine e devo dire, facendo quel lavoro tutti i giorni, che ti rendi subito conto non solo della preparazione ma anche della maturità del candidato da una veloce lettura dell'elaborato: ecco, credo che sia importante comunicare di essere maturi per affrontare quel lavoro.

Poi tutto non si può sapere e poi c'è sempre l'alea della 'fortuna', come in tutte le cose della vita...

  • Like 4
Link di questo messaggio
Condividi
13 minuti fa, gauge dice:

Studiare manuali su manuali, trattati e trattati e fare poche esercitazioni scritte ad esempio.

Bisogna fare un manuale per argomento e poi scrivere, scrivere e scrivere.

Non curare i dettagli: tipo come si fanno le postille (nel 2006 sono andato a casa perché ho sbagliato a fare una postilla).

Non  curare la motivazione: che invece è la prima cosa che si deve fare perché una soluzione se ben motivata anche se non condivisa passa.

Non essere umile, che poi  la prima cosa: sei tu che sei sotto esame e non la commissione ed allora, se anche la traccia è scritta male perché a più mani o gli argomenti sono astrusi...vola basso, fai quello che ti viene chiesto e non partire per la tangente!

Più in generale è una questione di maturazione e consapevolezza: sono stato dall'altra parte della barricata presso la scuola forense del mio ordine e devo dire, facendo quel lavoro tutti i giorni, che ti rendi subito conto non solo della preparazione ma anche della maturità del candidato da una veloce lettura dell'elaborato: ecco, credo che sia importante comunicare di essere maturi per affrontare quel lavoro.

Poi tutto non si può sapere e poi c'è sempre l'alea della 'fortuna', come in tutte le cose della vita...

Gira e rigira è sempre quello lo scoglio da superare: scrivere! E' pure evidente che, dovendo lavorare, si è meno organizzati e si fatica a dedicare il giusto spazio ad ogni aspetto della preparazione.

Cmq grazie e in bocca al lupo

 

Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, gauge dice:

Studiare manuali su manuali, trattati e trattati e fare poche esercitazioni scritte ad esempio.

Bisogna fare un manuale per argomento e poi scrivere, scrivere e scrivere.

Non curare i dettagli: tipo come si fanno le postille (nel 2006 sono andato a casa perché ho sbagliato a fare una postilla).

Non  curare la motivazione: che invece è la prima cosa che si deve fare perché una soluzione se ben motivata anche se non condivisa passa.

Non essere umile, che poi  la prima cosa: sei tu che sei sotto esame e non la commissione ed allora, se anche la traccia è scritta male perché a più mani o gli argomenti sono astrusi...vola basso, fai quello che ti viene chiesto e non partire per la tangente!

Più in generale è una questione di maturazione e consapevolezza: sono stato dall'altra parte della barricata presso la scuola forense del mio ordine e devo dire, facendo quel lavoro tutti i giorni, che ti rendi subito conto non solo della preparazione ma anche della maturità del candidato da una veloce lettura dell'elaborato: ecco, credo che sia importante comunicare di essere maturi per affrontare quel lavoro.

Poi tutto non si può sapere e poi c'è sempre l'alea della 'fortuna', come in tutte le cose della vita...

Grazie per aver condiviso la rua esperienza .... Ovviamente é inutile dire che ti ammiro (ma l'ho detto)

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
On 25/5/2016 at 12:40, LondonJ dice:

Ed i 25.0000 euro sono lordi 

Scusate ragazzi, avvalorando quanto dice London, lo avevo anticipato qualche post fa (per quanto possa interessarci ora... in questa fase "concorsuale") ma forse non ero stato creduto ,  : massimale integrabile per il 2014 = euro 25.200, al quale va detratto: l'onorario repertoriale realizzato dal notaio, la ritenuta IRPEF (23/27%) l'addizionale regionale, l'addizionale comunale. Insomma se ti va bene (o meglio se sei notaio sfigato che percepisce solo 3 mila euro di onorario repertoriale annuo) arrivano al massimo 17 mila euro, ossia poco più di 1000 euro al mese.

Link di questo messaggio
Condividi
43 minuti fa, anton3 dice:

Scusate ragazzi, avvalorando quanto dice London, lo avevo anticipato qualche post fa (per quanto possa interessarci ora... in questa fase "concorsuale") ma forse non ero stato creduto ,  : massimale integrabile per il 2014 = euro 25.200, al quale va detratto: l'onorario repertoriale realizzato dal notaio, la ritenuta IRPEF (23/27%) l'addizionale regionale, l'addizionale comunale. Insomma se ti va bene (o meglio se sei notaio sfigato che percepisce solo 3 mila euro di onorario repertoriale annuo) arrivano al massimo 17 mila euro, ossia poco più di 1000 euro al mese.

1000 euro al mese per fare...? Niente.
(non dico che sia colpa tua, ma oggettivamente non fai niente). il che vuol dire che puoi impegnare in modo molto produttivo il tuo tempo: approfondire problematiche, imparare una nuova lingue e scrivere dei manuali... Oppure pensare ad un buon modo per uscire dai 3 mila euro repertoriali mensili (non lo dico con tono accusatorio o in modo malizioso, ma mi sembra che per stare su questa si cifra si faccia davvero poco, volenti o nolenti)

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
1 minuto fa, fameboia dice:

1000 euro al mese per fare...? Niente.
(non dico che sia colpa tua, ma oggettivamente non fai niente). il che vuol dire che puoi impegnare in modo molto produttivo il tuo tempo: approfondire problematiche, imparare una nuova lingue e scrivere dei manuali... Oppure pensare ad un buon modo per uscire dai 3 mila euro repertoriali mensili (non lo dico con tono accusatorio o in modo malizioso, ma mi sembra che per stare su questa si cifra si faccia davvero poco, volenti o nolenti)

Guarda che ho fatto un esempio al minimo, per quantificare il massimo eventuale di integrazione (è chiaro che se un notaio fa 10 mila euro di repertorio avrà lordo 15 mila euro di integrazione, ecc.); e comunque, credo ci siano poi le spese fisse di studio e le tasse che abbattono ulteriormente quella cifra di 1000 euro: non credo che convenga ad un notaio non fare nulla per sperare nell'integrazione (questo era il succo del mio messaggio). Comunque pensiamo a studiare e vincere questo benedetto concorso, il resto ci interesserà, forse, in seguito (e ove mai fosse mantenuta l'integrazione, visti i tempi......),  

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
4 ore fa, gauge dice:

Ho sostenuto il mio primo concorso nel 1997, non superai la preselezione avendo commesso due errori.

Il primo scritto lo sostenni con il concorso del 1999 anno in cui iniziai anche la pratica forense (che non ho fatto assieme a quella Notarile: ho fatto due pratiche seriee non fittizie!). Sono Avvocato dal 2001 e cassazionista dal 2014, nel frattempo ho sempre fatto, con esiti negativi purtroppo, il concorso sino al 2007, studiando e lavorando, poi avevo lasciato perdere perché sconfortato ed ho saltato qualche giro, mi hanno poi parlato di una scuola napoletana e devo dire che grazie a quella scuola, di cui non posso che parlare benissimo a prescindere da come finirà questo 'calvario', ho capito ancora di più i miei limiti e dove ho sempre sbagliato; ho quindi ripreso a studiare per il penultimo concorso, non consegnando perché non ero convinto ed ho consegnato all'ultimo, per me la terza consegna. La prossima volta, se ci sarà, sarà veramente l'ultima volta che vado agli scritti anche perchè a 46 anni è giusto finirla lì!

 

Ti faccio i miei complimenti!

Link di questo messaggio
Condividi
On mercoledì 25 maggio 2016 at 23:28, Roger89 dice:

La soluzione è semplice:niente segretaria e niente addetto adempimenti (tanto facendo pochi atti c'è tutto il tempo di fare il segretario e il collaboratore di sé stesso), 500 euro per vivere (in tempi di crisi non è malaccio), spostamenti in bici (così ci si mantiene in forma) e per le grandi distanze auto-stop :yes:

 

 

 

Non è così semplice Roger. Un professionista che assume responsabilità, sia di tipo civilistico che di tipo fiscale quale sostituto di imposta, non può essere pagato quanto la donna delle pulizie o poco più (con tutto il rispetto per la donna delle pulizie). La funzione delle tariffe incautamente abolite da Monti era proprio quella di consentire al Notaio di avere comunque un guadagno dignitoso ed essere nella condizione di poter DIRE NO in molti casi in cui la stipula fosse problematica. Il lavoro del Notaio comporta responsabilità e preoccupazione quindi, se non devo dormire la notte, per guadagnare 2000 euro al mese, preferisco di gran lunga guadagnarne 1000 facendo l'impiegato e tornando a casa sereno e felice. Voglio proprio vedere se avvocati e commercialisti, con gli stessi obblighi e responsabilità dei Notai, stipulerebbero atti gratis (credo proprio di no). La realtà è che il vero costo dell'atto è lo Stato.

Purtroppo nel cervello di un economista, che di diritto ne sa quanto un bimbo di 3 anni, certi ragionamenti non alloggiano affatto: loro ragionano solo con i numeri, peraltro spesso senza saperli (Basta vedere l'articolo pubblicato dal sole 24 ore qualche settimana fa sui costi di una stipula notarile, nel quale non aveva nemmeno azzeccato la tassazione dell'atto). Pensare che certa gente insegna a livello universitario, fa convegni e poi scrive simili sciocchezze su un giornale finanziato con denaro pubblico, fa capire quanto siamo scesi in basso in questo paese.

Dal punto di vista del consumatore, un consumatore intelligente, preferisce pagare il giusto ma essere seguito da un professionista di indubbia preparazione.

Quanto agli economisti che insegnano o che sono sfornati dalla BOCCONI, meglio che non mi esprimo poi....

Modificato da pasqualino82
  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...