Vai al contenuto

JhonDM

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    331
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    17

JhonDM last won the day on November 26 2020

JhonDM had the most liked content!

Reputazione Forum

45 Excellent

Su JhonDM

  • Rank
    Gold member

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Ancona

Visite recenti

1434 visite nel profilo
  1. Ciao, nel caso da te prospettato non si violerebbero gli artt. 698 - 692 cc, in quanto nel primo caso non vi sono usufrutti successivi (disposizione superabile, per la prevalente dottrina, Capozzi e Mengoni, mediante varie disposizioni a termini iniziali e finali) e nel secondo caso, seppur disposizione tassativa, non vi sono gli obblighi di "conservare e restituire" in quanto, da un lato l'usufruttuario può liberamente disporre del suo diritto e anche cederlo a terzi, e dall'altro lato lo stesso vale per gli onerati/eredi/nudi proprietari venendo così meno la ratio stessa del "conservar
  2. Di base, tutto ciò che si acquista dopo il matrimonio ricade automaticamente nella comunione legale con l'altro coniuge. L'art. 178 cc fa riferimento ad aziende costituite dopo il matrimonio.
  3. Di base il legato non richiede accettazione, come hai ben detto. Quindi il concetto di accettazione tacita al legato contrasterebbe un pò. Tuttavia, a mio avviso, si potrebbe estendere il concetto dell'accettazione tacita al legato per la voltura dell'immobile solo relativamente alla rinuncia del legatario alla facoltà di rinunciare a detto legato.
  4. JhonDM

    divisione

    Ma se guardiamo alla divisione della sola massa tra tizio, caio e sempronio è giusto che tizietto non intervenga in atto. Ma se si vuole assegnare una quota di un'altra massa con altri condividenti, non capisco come non possa non intervenire Tizietto. A meno che ci siano i presupposti per le masse plurime e si considera tutto come un'unica massa: ma a maggior ragione dovrebbe intervenire Tizietto.
  5. JhonDM

    divisione

    Ciao, la quota di 1/4 sul terreno in comproprietà di Tizio (ormai di Mevio), Caio, Sempronio e Tizietto non potrebbe essere oggetto di divisione in quanto nella seconda massa da dividere dovrebbe partecipare anche Tizietto e ci sarebbe una sola assegnazione. Vista la volontà di assegnare la quota di 1/4 al più si ravvisa una cessione di quota in favore dei condividenti Caio e Sempronio. La soluzione, a mio avviso, che si potrebbe adottare è la seguente: 1. Divisione della comunione tra Tizio (ossia Mevio), Caio e Sempronio assegnando a Tizio il bene Alfa e a Caio e Sempronio, in comu
  6. Da come risulta dalla menzione, effettivamente emerge che la comparente avrebbe potuto sottoscrivere l'atto seppur con grave difficoltà e la menzione indicata in chiusa sarebbe contraddittoria a quanto sopra dichiarato. Al massimo si sarebbe dovuto indicare in comparsa che "la comparente dichiara di saper ma di non poter sottoscrivere a causa di tremore alla mano" e, conseguentemente, avrebbe potuto evitare la sottoscrizione. Tuttavia l'atto non si dovrebbe considerare nullo de plano per mancata sottoscrizione, in quanto, in sede di sottoscrizione il notaio rogante avrebbe potuto constata
  7. Ciao, l'asserzione del notaio di ricevere in forma orale le volontà della testatrice si scrivono prima di scrivere le sue ultime volontà. A parte questo, se il comparente dichiara in atto che può sottoscrivere solo con gravi difficoltà, a fine atto, occorrerà la sua sottoscrizione (seppur con mano tremante): non può aversi, in questo caso, sottoscrizione in stampatello o con altri segni grafici, in quanto si riconosce la sottoscrizione completa con nome e cognome. Se del caso, la testatrice poteva sottoscrivere con grave difficoltà e a stampatello, doveva, in quest'ultimo caso, dichiararlo com
  8. Buongiorno, presupponendo che la natura dell'atto pubblico amministrativo abbia la medesima natura di un atto notarile, occorrerebbe procedere con una Rettifica per errore materiale dell'atto in oggetto indicando il nuovo numero di repertorio alla data dell'atto stipulato.
  9. Condivido. In primis, la nota di trascrizione occorre per rimandare ad un valido atto pubblico stipulato. In secundis, non si ravvede alcuna ipotesi di nullità del contratto di comodato per indeterminatezza dell'oggetto, in quanto l'oggetto del contratto è validamente individuato sulla base dei dati catastali e confini del terreno. Pertanto, il contratto di comodato che ti ritrovi è pienamente valido dal punto di vista legale.
  10. Immagino sia una scrittura privata tra il proprietario del terreno e tuo nonno, ove non sussistono particolari forme o norme sul riportare i dati di trascrizione (a parte del norme generali del contratto posto in essere). Viceversa, qualora fosse stato redatto da un notaio, egli avrebbe avuto cura di inserire nuovamente in atto i dati di trascrizione dell'atto di acquisto del terreno di provenienza per una migliore intellegibilità e ricerca dei dati richiesti (come avviene per prassi), anche se non è un contratto soggetto a trascrizione.
  11. E' come se li avessi accettati "virtualmente"! Di nulla!!!
  12. Certamente! La mancata stipulazione del definitivo per inattività delle parti fa decorrere la prescrizione decennale per l'azione di esecuzione in forma specifica al giudice. In più, ex art. 2645-bis cc, la trascrizione del definitivo deve avvenire entro 1 anno dalla data convenuta dalle parti nel preliminare o entro 3 anni dalla data di trascrizione del preliminare. Di nulla!
  13. Ciao, Caso 1: Dipende: nel caso in esame essendovi un titolo nullo (e dichiarato giudizialmente), Caio potrà eccepire e dichiarare l'acquisto a titolo originario della porzione di terreno che, secondo quel titolo nullo, poteva spettargli per uso pacifico, ininterrotto e continuato nel tempo. Caso 2: E' discusso sulla natura integrativa o meno del secondo preliminare rispetto al primo. Si ritiene prevalente in dottrina, tuttavia, che in mancanza di una volontà espressa di risolvere il primo preliminare ai fini della stipula di uno nuovo, il secondo sia a sè stante. In mancanza del se
×
×
  • Crea Nuovo...