Vai al contenuto
ferrari f430

modifica atto costitutivo senza notaio

Rate this topic

Recommended Posts

Il DL semplificazioni è stato definitivamente approvato ed è passato alla Ragioneria per il visto ai fini della pubblicazione in GU. 

Com ' è stato acutamente sostenuto da Walle , nella relazione di accompagnamento si legge che tale disposizione costituisce  " Semplificazione Amministrativa " per le imprese in quanto consente la MODIFICA DELL' ATTO COSTITUTIVO di SOCIETA' di PERSONE con una semplice dichiarazione che viene iscritta nel Registro delle Imprese , garantendo così piena trasparenza , a cura dei soci  SENZA RICORRERE ALL'  ATTO PUBBLICO o ALLA SCRITTURA PRIVATA AUTENTICATA ; in pratica SENZA L' INTERVENTO NOTARILE.

Trattasi dunque di MODIFICA AUTOMATICA. 

Modificato da ferrari f430

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
57 minuti fa, ferrari f430 dice:

Il DL semplificazioni è stato definitivamente approvato ed è passato alla Ragioneria per il visto ai fini della pubblicazione in GU. 

Com ' è stato acutamente sostenuto da Walle , nella relazione di accompagnamento si legge che tale disposizione costituisce  " Semplificazione Amministrativa " per le imprese in quanto consente la MODIFICA DELL' ATTO COSTITUTIVO di SOCIETA' di PERSONE con una semplice dichiarazione che viene iscritta nel Registro delle Imprese , garantendo così piena trasparenza , a cura dei soci  SENZA RICORRERE ALL'  ATTO PUBBLICO o ALLA SCRITTURA PRIVATA AUTENTICATA ; in pratica SENZA L' INTERVENTO NOTARILE.

Trattasi dunque di MODIFICA AUTOMATICA.

Potresti postare un link da cui leggere il testo provvisorio per favore ???

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ah ecco...dal titolo del topic sembrava un'altra cosa....cmq inattuabile perché senza senso, neanche paperino avrebbe pensato ad una autodichiarazione per scappare da una società dopo aver fatto un mare di debiti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
6 minuti fa, ferrari f430 dice:

www. eutekne.info il quotidiano del Commercilaista " Recesso autodichiarato per il socio di snc e sas " ,  sabato 11 luglio 2020

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
9 minuti fa, LondonJ dice:

Ah ecco...dal titolo del topic sembrava un'altra cosa....cmq inattuabile perché senza senso, neanche paperino avrebbe pensato ad una autodichiarazione per scappare da una società dopo aver fatto un mare di debiti

Scusa, ma sul fonte della responsabilità del socio, non rimarrebbe comunque obbligato per i debiti pregressi al prodursi degli effetti del recesso ? Io personalmente (ma mi rimetto a te che sei sicuramente più attendibile del sottoscritto) non vedo un rischio in tal senso, e conseguentemente non vede su questo aspetto un limite di operatività alla previsione.

Sta il fatto che non mi capacito di come si possa rendere AUTOMATICAMENTE noto ai terzi il recesso senza ALMENO  una scrittura privata...

 

Ps: mi correggo; nell'articolo citato si parla di "modelli" e del MISE. Come se un modulo precompilato fosse la panacea per tutti i mali...

Modificato da Unmask

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Senza senso, inutile, creerà incertezze, aumenteranno i contenziosi, diminuiranno le entrate per lo Stato, tra qualche anno ne riparleremo su questo topic perché una cosa così stupida non può passare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
36 minuti fa, ferrari f430 dice:

tra un po' si estenderà agli altri casi di modifica del contratto sociale / atto costitutivo

Infatti a me non preoccupa la cosa in se: alla fin fine incide relativamente poco sul lavoro.

 

40 minuti fa, LondonJ dice:

Senza senso, inutile, creerà incertezze, aumenteranno i contenziosi, diminuiranno le entrate per lo Stato, tra qualche anno ne riparleremo su questo topic perché una cosa così stupida non può passare

Quel che mi preoccupa é rendermi conto che le menti pensanti che decidono capiscono poco o niente, che non siano parole vuote cone "semplificazioni", "alleggerimento delle procedure", risparmi di costi"...ed in nome delle quali son capaci di fare qls cosa incuranti delle conseguenze che non siano immediatamente percepibili ad un ignorante medio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

basta cancellare qualche parola e si liberalizzano tutte le modifiche a contratti sociali e  atti costitutivi in due soli minuti.

Il principio che si afferma è forte ; il Notaio per le modifiche al contratto sociale / atto costitutivo NON SERVE a NIENTE  costituendo un inutile costo

Modificato da ferrari f430

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
6 ore fa, ferrari f430 dice:

basta cancellare qualche parola e si liberalizzano tutte le modifiche a contratti sociali e  atti costitutivi in due soli minuti.

Il principio che si afferma è forte ; il Notaio per le modifiche al contratto sociale / atto costitutivo NON SERVE a NIENTE  costituendo un inutile costo

è quel che scrivevo qualche gg. addietro... se passa il principio è solo questione di tempo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
6 ore fa, Unmask dice:

Infatti a me non preoccupa la cosa in se: alla fin fine incide relativamente poco sul lavoro.

 

Quel che mi preoccupa é rendermi conto che le menti pensanti che decidono capiscono poco o niente, che non siano parole vuote cone "semplificazioni", "alleggerimento delle procedure", risparmi di costi"...ed in nome delle quali son capaci di fare qls cosa incuranti delle conseguenze che non siano immediatamente percepibili ad un ignorante medio

Il notariato commette due errori madornali:

Non coprire tutti i posti messi a concorso;

Non chiedere il numero chiuso a giurisprudenza.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
9 ore fa, walle dice:

Il notariato commette due errori madornali:

Non coprire tutti i posti messi a concorso;

Non chiedere il numero chiuso a giurisprudenza.

 

Il numero chiuso riguarsa gli studenti non i notai. I notai hanno/avevano il loro di numero chiuso.

Riempire tutti i posti non é possibile in tempo di vacche magre.

L errore del notariato é stato far passare l idea che la prestazione resa é una prestazione standard da formulario, che chiunque potrebbe scopiazzare, e che questa vale quanto il prezzo reso dal miglior offerente.

E, in ultimo, che il notaio stipula atti, invece che rendere consulenze finalizzate all atto.

Questo ha determinato una fortissima perdita sul piano della figura professionale, la cui incidenza viene (erroneamente) circoscritta alla sola redazione dell atto pubblico, ed alle soprti del quale si lega la sopravvivenza della professione.

Se domani, per avventura, eliminassero l atto  pubblico e, per esempio, nella specie il testamento pubblico, quanti pensi che andrebbero dal notaio per una consulenza nella stesura del testamento e quanti, invece, si rivolgerebbero all avvocato ????????????????

E dei due chi potrebbe farsi pagare di piu ??? Poco fa un collega avvocato ha avuto bisogno di un consiglio x un testamento x un cliente. Roba veramente facile facile. 1200 euro.

Il notaio da cui ho fatto pratica (tendenzialmente caro) x un testamento (olografo) un pelo piú complesso mi ha detto "io piú di 700 euro non mi posso permettere di chiederli"

Modificato da Unmask

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 12/7/2020 at 01:19, walle dice:

è quel che scrivevo qualche gg. addietro... se passa il principio è solo questione di tempo

Il punto è questo.

Il notaio viene ormai visto alla stregua di un inutile aggravio, per di più costoso.

Il timore è che tale impostazione venga estesa anche al settore immobiliare: è passato poco tempo da quando il Parlamento non ha approvato, per un soffio, l'emendamento che assegnava agli avvocati competenza anche in materia immobiliare, se non erro per tutti gli atti traslativi aventi ad oggetto beni immobili ad uso non abitativo (box, negozi, terreni, capannoni industriali, ecc...).

Capite bene che se passasse un principio simile anche in materia immobiliare, al notariato resterebbero davvero le briciole ....................

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

ci hanno preso in giro con le false promesse fatte proprio durante il ddl concorrenza e così continueranno a fare !!!  pertanto è giunta l'ora della morte del notariato 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
6 minuti fa, thomas dice:

Il punto è questo.

Il notaio viene ormai visto alla stregua di un inutile aggravio, per di più costoso.

Il timore è che tale impostazione venga estesa anche al settore immobiliare: è passato poco tempo da quando il Parlamento non ha approvato, per un soffio, l'emendamento che assegnava agli avvocati competenza anche in materia immobiliare, se non erro per tutti gli atti traslativi aventi ad oggetto beni immobili ad uso non abitativo (box, negozi, terreni, capannoni industriali, ecc...).

Capite bene che se passasse un principio simile anche in materia immobiliare, al notariato resterebbero davvero le briciole ....................

 

 

è un inutile aggravio se si considera il fatto che il colloquio con il cliente lo fa il collaboratore, il notaio, tempo e voglia permettendo, legge prima e durante la stipula l'atto e tutto ciò che non va si mette "a posto" poco prima dell'ispezione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Purtroppo la strada è quella. 

Considerate che: 

- L'europa vuole riforme, liberalizzare il mercato immobiliare italiano farebbe gola a tanti visto che la stragrande maggioranza della ricchezza italiana è negli immobili. 

- Le lobbies del banche vogliono eliminare il contante... se il contante non c'è più la normativa antiriciclaggio conta come non conta. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

se passasse la modifica automatica del contratto/ atto costitutivo per effetto del recesso, basterebbe un semplice circolare o direttiva del MISE per estendere la norma a tutte le altre modifiche , oggettive e soggettive

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ok, ma non capisco come possa operare.

Poniamo che a recedere sia l unico socio accomandatario.

Occorrerebbe individuare un novo socio amministratore (e raccomandatario), nonché modoficare la ragione sociale. 

Come si fa a farlo automaticamebte ???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...