Vai al contenuto

UFFICIALE - Concorso 2020

Rate this topic


Recommended Posts

[[Template forums/front/topics/activity is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]
13 minuti fa, Condono2016e2019 dice:

Si sente subito l'acidità della pluribocciata.

Hai detto bene, cara P. M. Passo molto tempo sul forum perché ho pochi clienti: non mi va di svilire la prestazione notarile a due soldi, come accade nella realtà (laziale che tu frequenti)

Pensavo che perdessi tempo solo a insultare la gente sui forum invece lo perdi anche a fare stalking! Ah dimenticavo, puoi anche scriverlo per intero il mio nome (Pasqualina Mandia), non ho niente di cui vergognarmi, io. 

 

Pace e bene e Buon Natale. 

  • Like 2
Link di questo messaggio
Condividi
3 ore fa, Condono2016e2019 dice:

Sono un (bis) notaio, frustrato dal modo in cui viene regalato il sigillo notarile con i Condoni.

Te lo spiego dato che il tuo scarso acume non ti ha permesso di addivenire ad una così chiara conclusione, capretta!

Meglio l'estinzione: il Vero Concorso 2017 è stata una cattedrale nel deserto!

Mentecatto mi sa che clienti pochini  se il mese di Dicembre lo trascorri tutto il giorno sul forum, impestandolo con le solite tue strozzate. Please levati dai coglioni.

Link di questo messaggio
Condividi

Grazie Antonio 

2 ore fa, Antonio Mattera dice:

I giovani lavorano poco ed i ricchi notai, pur guardando di meno rispetto ai tempi d'oro, restano ricchi!

Pur di togliere clienti, molti stipulano al ribasso.

L'erosione delle competenze è ormai un processo inarrestabile. 

Questa è la realtà: non c'era certo bisogno di me per conoscerla ... io ne ero a conoscenza da anni. 

C'è poi chi, pur avendo aperto lo studio da settembre, dice di avere fiumi di clienti ... ma si tratta di gente che è stata sempre esaltata (da non considerare).

Resto dell'opinione - da me affermata anche prima di passare il Concorso - che il notaio debba farsi per vocazione, non certo per guadagno (visti i tempi che corrono)

Grazie Antonio di condividere con noi quello che c'è dall'altra sponda. Ci sono al riguardo racconti apocalittici, nonostante non siano più tempi d'oro, pensi che per un notaio (tralasciando la vocazione) sia un lavoro remunerativo? Soprattutto tenuto conto dei pregressi sacrifici. 

Illuminaci

Link di questo messaggio
Condividi
9 minuti fa, Eva_Rouge dice:

Grazie Antonio 

Grazie Antonio di condividere con noi quello che c'è dall'altra sponda. Ci sono al riguardo racconti apocalittici, nonostante non siano più tempi d'oro, pensi che per un notaio (tralasciando la vocazione) sia un lavoro remunerativo? Soprattutto tenuto conto dei pregressi sacrifici. 

Illuminaci

Penso (spero) che possa divenire  un lavoro remunerativo, una volta avviato lo studio (quindi, dopo 2-3 anni).

Ovviamente, si tratta di remunerazione "contenuta", non quella di un tempo!

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi

details, io sono il CEO di un'azienda medio-grande; ho fatto il concorso perché attendevo nelle more la nomina del Cda; poi dal giugno 2016 mi è arrivata e immediatamente non ho esitato a mandare a quel paese il Notariato col suo concorso!!!!!!!!!!!!     ……….   però mi stanno a cuore i tantissimi ragazzi che perdono tempo dietro i concorsi pubblici italiani  che si fanno fregare soldi e tempo ………. ecco perché sono spesso qui. !!!! a me del notariato , anche dei tempi migliori non mi ha mai fregato un emerito cazzooo!!!!!!!!!!!!!!!

Modificato da ferrari f430
Link di questo messaggio
Condividi
1 minuto fa, ferrari f430 dice:

details, io sono il CEO di un'azienda medio-grande; ho fatto il concorso perché attendevo nelle more la nomina del Cda; poi dal giugno 2016 mi è arrivata e immediatamente non ho esitato a mandare a quel paese il Notariato col suo concorso!!!!!!!!!!!!     ……….   però mi stanno a cuore i tantissimi ragazzi che perdono tempo dietro i concorsi pubblici italiani  che si fanno fregare soldi e tempo ………. ecco perché sono spesso qui. !!!! a me del notariato , anche dei tempi migliori non mi ha mai fregato un emerito cazzooo!!!!!!!!!!!!!!!

Se tu fossi il mio CEO ti avrei già licenziato .... 

perdi troppo tempo in un forum che non riguarda il tuo lavoro

o ti regalano lo stipendio

o non sei un CEO

almeno inventa le cose per bene

P.S.

https://it.wikipedia.org/wiki/La_volpe_e_l'uva

 

Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, Eva_Rouge dice:

Grazie Antonio 

Grazie Antonio di condividere con noi quello che c'è dall'altra sponda. Ci sono al riguardo racconti apocalittici, nonostante non siano più tempi d'oro, pensi che per un notaio (tralasciando la vocazione) sia un lavoro remunerativo? Soprattutto tenuto conto dei pregressi sacrifici. 

Illuminaci

Ti ha già risposto, Eva.

Antonio ha confermato ciò che dice Walle (e io): ormai è una professione come tutte le altre (reddito lordo 0 70.000 euro lordi per anno), salvo che per il 20% dei "vecchi" notai, che hanno avuto la fortuna e la capacità di guadagnare negli anni d'oro (fino al 2006).

La crisi del notariato deriva da ragioni strutturali e contingenti. abolizione del minimo tariffario, progressiva erosione di competenze ed attribuzione delle stesse, in concorrenza, ad altri professionisti, aumento pianta organica, estensione della competenza su base regionale e creazione di Law Firms notarili (con pletore di notai/impiegati, a stipendio fisso), crisi mercato immobiliare ecc...

Tutti gli Autorevoli notai del Forum (Condono, l'Amministratore, Londonj, notaio Ungari Trasatti ecc...) negli anni vi hanno detto ciò, raccomandando di seguire questa strada per amore della professione e non già per arricchirsi (dato che così non è più dal 2006).

A conferma, gli articoli dei più autorevoli quotidiani di stampa: per tutti, il Corriere della Sera del febbraio 2017.

 

Nel mio piccolo, ringrazio sia Condono sia Antonio Mattera per avere confermato ciò,  nella speranza che:

sia abbia l'umiltà di credere alle parole di chi sta già esercitando la professione (e che non avrebbe nessun interesse a dire menzogne al riguardo);

si abbia il coraggio di guardare in faccia alla realtà e di smettere di credere alle favore di facili e imminenti guadagni sopra la media.

Modificato da thomas
  • Thanks 1
Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, thomas dice:

Ti ha già risposto, Eva.

Antonio ha confermato ciò che dice Walle (e io): ormai è una professione come tutte le altre (reddito lordo 0 70.000 euro lordi per anno), salvo che per il 20% dei "vecchi" notai, che hanno avuto la fortuna e la capacità di guadagnare negli anni d'oro (fino al 2006).

La crisi del notariato deriva da ragioni strutturali e contingenti. abolizione del minimo tariffario, progressiva erosione di competenze ed attribuzione delle stesse, in concorrenza, ad altri professionisti, aumento pianta organica, estensione della competenza su base regionale e creazione di Law Firms notarili (con pletore di notai/impiegati, a stipendio fisso), crisi mercato immobiliare ecc...

Tutti gli Autorevoli notai del Forum (Condono, l'Amministratore, Londonj, notaio Ungari Trasatti ecc...) negli anni vi hanno detto ciò, raccomandando di seguire questa strada per amore della professione e non già per arricchirsi (dato che così non è più dal 2006).

A conferma, gli articoli dei più autorevoli quotidiani di stampa: per tutti, il Corriere della Sera del febbraio 2017.

 

Nel mio piccolo, ringrazio sia Condono sia Antonio Mattera per avere confermato ciò,  nella speranza che:

sia abbia l'umiltà di credere alle parole di chi sta già esercitando la professione (e che non avrebbe nessun interesse a dire menzogne al riguardo);

si abbia il coraggio di guardare in faccia alla realtà e di smettere di credere alle favore di facili e imminenti guadagni sopra la media.

Se posso aggiungere una cosa, che forse é il dato fuorviante che determina visioni diametralmente opposte fra chi vede il notariato "dalla vetrina" e chi da "dietro il bancone", sono i costi di gestione dello studio. I fatturati, rispetto ad altre professioni, sulla carta sono ancora molto alti, ma alla fine del mese sono erosi dalle spese e degli altri balzelli che servono per mandare avanti la baracca, notevolmente piú alti che per altre professioni (avvocati in primis). 

  • Like 3
Link di questo messaggio
Condividi
7 ore fa, Antonio Mattera dice:

I giovani lavorano poco ed i ricchi notai, pur guardando di meno rispetto ai tempi d'oro, restano ricchi!

Pur di togliere clienti, molti stipulano al ribasso.

L'erosione delle competenze è ormai un processo inarrestabile. 

Questa è la realtà: non c'era certo bisogno di me per conoscerla ... io ne ero a conoscenza da anni. 

C'è poi chi, pur avendo aperto lo studio da settembre, dice di avere fiumi di clienti ... ma si tratta di gente che è stata sempre esaltata (da non considerare).

Resto dell'opinione - da me affermata anche prima di passare il Concorso - che il notaio debba farsi per vocazione, non certo per guadagno (visti i tempi che corrono)

Ti ringrazio per la tua onestà intellettuale e speriamo che in molti capiscano, io continuo perché sono zuccone e perché non mi piacciono le cose a metà... insomma una sfida personale.... ma non certo perché mi aspetto ricchezza a destra e a manca, ma è giusto che chi inizia sappia che la realtà è diversa dalla leggenda

  • Like 4
Link di questo messaggio
Condividi
31 minuti fa, ferrari f430 dice:

Quindi il prossimo concorso sarà a " 300 posti da imbecille" piuttosto che un concorso a " 300 posti di notaio"

Non puoi dar dell'imbecille a chi andrà a fare il concorso è sbagliato. Chi si siederà a fare il concorso con la convinzione di diventare ricco però qualche problema psicologico lo ha 

Link di questo messaggio
Condividi
14 ore fa, walle dice:

Ti ringrazio per la tua onestà intellettuale e speriamo che in molti capiscano, io continuo perché sono zuccone e perché non mi piacciono le cose a metà... insomma una sfida personale.... ma non certo perché mi aspetto ricchezza a destra e a manca, ma è giusto che chi inizia sappia che la realtà è diversa dalla leggenda

 

2 ore fa, * Roberto * dice:

Mi associo 👍

Figuratevi 

Link di questo messaggio
Condividi
  • 3 weeks later...
On 12/12/2019 at 19:56, thomas dice:

Ti ha già risposto, Eva.

Antonio ha confermato ciò che dice Walle (e io): ormai è una professione come tutte le altre (reddito lordo 0 70.000 euro lordi per anno), salvo che per il 20% dei "vecchi" notai, che hanno avuto la fortuna e la capacità di guadagnare negli anni d'oro (fino al 2006).

La crisi del notariato deriva da ragioni strutturali e contingenti. abolizione del minimo tariffario, progressiva erosione di competenze ed attribuzione delle stesse, in concorrenza, ad altri professionisti, aumento pianta organica, estensione della competenza su base regionale e creazione di Law Firms notarili (con pletore di notai/impiegati, a stipendio fisso), crisi mercato immobiliare ecc...

Tutti gli Autorevoli notai del Forum (Condono, l'Amministratore, Londonj, notaio Ungari Trasatti ecc...) negli anni vi hanno detto ciò, raccomandando di seguire questa strada per amore della professione e non già per arricchirsi (dato che così non è più dal 2006).

A conferma, gli articoli dei più autorevoli quotidiani di stampa: per tutti, il Corriere della Sera del febbraio 2017.

 

Nel mio piccolo, ringrazio sia Condono sia Antonio Mattera per avere confermato ciò,  nella speranza che:

sia abbia l'umiltà di credere alle parole di chi sta già esercitando la professione (e che non avrebbe nessun interesse a dire menzogne al riguardo);

si abbia il coraggio di guardare in faccia alla realtà e di smettere di credere alle favore di facili e imminenti guadagni sopra la media.

Smettetela con queste cazzate. Siete degli spaventapasseri. Il reddito medio è intorno agli euro 300 mila annui, saldamente in testa alle classifiche dei contribuenti. Questi sono i dati ufficiali agenzia delle entrate. Il resto sono chiacchiere di invidiosi che non ce l’hanno fatta.

Link di questo messaggio
Condividi

Sei un povero coglione, Federico.

Sei la barzelletta del forum,  come ti hanno fatto notare altri.

Creati una vita, se ci riesci: e metti da parte le tue fantasie da represso, che cerca nei soldi un riscatto alla propria vita da persona sola e sfigata.

Modificato da thomas
Link di questo messaggio
Condividi
33 minuti fa, Federico1986 dice:

Ti rispondo solo per scrupolo di completezza e per evidenziarti, come altri ben più autorevoli di me (Condono) hanno già fatto, che sei solo un esaltato con gravi problemi di aderenza alla realtà.

Questo tuo intervento, del resto, "fa il paio" con il tuo post con cui sostenevi che nulla era cambiato negli ultimi anni e allegavi, a pretesa conferma del tuo bizzarro intervento, un link che riportava i dati del ..... 2006.

Ciò premesso, e venendo al merito del tuo ridicolo intervento, ti faccio umilmente notare che i dati di riferimento (pag. 85) da tenere in considerazione sono unicamente quelli Adepp, in  quanto (v. nota 18):

a)  tali dati sono forniti degli Enti previdenziali ed evidenziano il reddito dichiarato ai fini della contribuzione  previdenziale;

b) tali dati sono molto prossimi al valore dell'imponibile ai fini fiscali IRPEF (v. nota 18);

c) tali dati contemplano anche i professionisti che applicano il regime forfettario (n. 965)

Ciò detto:

1) il reddito medio sulla base dei dati Adepp è pari a Euro 148.290 (e, dunque: meno della metà della cifra, pari ad Euro 300.000, da te risibilmente indicata);

2) (soprattutto) tale dato (Euro 148.290) è un dato medio, vale a dire un dato risultante dal rapporto tra un gruppo minoritario (20% - 25%) che ha un volume di affari ben superiore (le law firms notarili, quasi tutte a Milano e Roma) e la maggioranza (circa il 75%) che ha un volume di affari ben al di sotto e che tale cifra (Euro 148.290) può, purtroppo, solo sognarla.

Pertanto, dire che tutti i professionisti espongono un reddito imponibile pari a Euro 148.290 è una clamorosa stronzata (e, ancora di più, che tutti espongono un reddito lordo di Euro 3000.000, come, con spiccato sprezzo del ridicolo, hai affermato tu).

 

 

Come ti hanno suggerito i notai in esercizio che ogni tanto bazzicano ancora il Forum, il suggerimento è di seguire questa strada per amore della professione, per passione per il lavoro che si vuole svolgere  ..... e non per soldi,

 

 

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi

Bla bla bla bla

uno sproloquio senza senso, pieno di errori e fantasie. Manco riesci a leggere una tabella. Tanti auguri.

ps: se devi darmi del coglione, fallo guardandomi negli occhi, se hai il coraggio. Non sotto pseudonimo. 

Modificato da Federico1986
Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...