Vai al contenuto
Lucanot88

Comodato d'uso e disdetta

Rate this topic

Recommended Posts

Buonasera,

Tizio ha dato il suo appartamento in comodato gratuito (con riserva d'uso di parte dell'immobile) a un parente. Lavora fuori e il comodatario ha ben pensato di cacciarlo di casa dichiarandolo irreperibile al comune (cambiando la serratura di casa). Non puo nemmeno rinnovare la carta di identità e usufruire dell'assistenza sanitaria. 

Il comodato è a tempo indeterminato, con la clausola con la quale si riserva uso di parte dello stesso. Tizio ha urgente bisogno di rientrare in casa essendo l'unica casa che ha, inoltre deve pagare l'Imu se risulta non residente in casa. 

Il comodatario non vuole restituirgli la casa e si rifiuta di farlo entrare per l'accertamento da parte di vigili. 

L'avvocato risponde che unica soluzione è quella di andare in causa per avere indietro il  l'appartamento, inoltre deve prendere residenza altrove, pagare Imu e spese legali (oltre al fitto in altra casa).

 

Ma che problemi ha la legge italiana? La proprietà privata non è sacra? I carabinieri possono qualcosa nell'immediato?

Tizio vuole mandargli disdetta, è consigliabile rivolgersi al commercialista che ha redatto il contratto ? 

 

Grazie per l'attenzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
52 minuti fa, Lucanot88 dice:

Buonasera,

Tizio ha dato il suo appartamento in comodato gratuito (con riserva d'uso di parte dell'immobile) a un parente. Lavora fuori e il comodatario ha ben pensato di cacciarlo di casa dichiarandolo irreperibile al comune (cambiando la serratura di casa). Non puo nemmeno rinnovare la carta di identità e usufruire dell'assistenza sanitaria. 

Il comodato è a tempo indeterminato, con la clausola con la quale si riserva uso di parte dello stesso. Tizio ha urgente bisogno di rientrare in casa essendo l'unica casa che ha, inoltre deve pagare l'Imu se risulta non residente in casa. 

Il comodatario non vuole restituirgli la casa e si rifiuta di farlo entrare per l'accertamento da parte di vigili. 

L'avvocato risponde che unica soluzione è quella di andare in causa per avere indietro il  l'appartamento, inoltre deve prendere residenza altrove, pagare Imu e spese legali (oltre al fitto in altra casa).

 

Ma che problemi ha la legge italiana? La proprietà privata non è sacra? I carabinieri possono qualcosa nell'immediato?

Tizio vuole mandargli disdetta, è consigliabile rivolgersi al commercialista che ha redatto il contratto ? 

 

Grazie per l'attenzione.

ciao,

mi scuso per  eventuali castronerie,

la 1 soluzione che mi é venuta in mente é la seguente :risoluzione o meglio recesso ad nutum dal contratto di comodato di uso ad opera del comodante 

tanto piu che il comodante versa in stato di bisogno ;) 

La cassazione ha affrontato il problema nella Sentenza Sezioni unite del 29.9.2014, n. 20448, da cui è conseguito l’insegnamento secondo il quale il bisogno che giustifica la richiesta del comodante di restituzione del bene non deve essere grave ma imprevisto (e, dunque, sopravvenuto rispetto al momento della stipula del contratto di comodato) ed urgente, senza che rilevino bisogni non attuali, non concreti o solo astrattamente ipotizzabili.

Non c é un termine per esercitare il recesso :) 

salutI

GAIA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

"Quod sine die debetur, statim debetur"

in conseguenza, riterrei superflua la necessità di "ricorrere" allo stato di bisogno e valuterei i seguenti suggerimenti.

1. richiesta di restituzione immobile (art. 1810 cc) nelle forme previste dal contratto di comodato stesso.

2. in caso di mancata restituzione (come prevedibile):

- azione legale a tutela della proprietà (art. 948 cc - azione di rivendicazione);

- azione di reintegra nel possesso (art. 1168 cc), più veloce e urgente.

3. per la regolarizzazione della posizione anagrafica (residenza, etc...), Tizio sarà costretto ad acquisire (ancorché temporaneamente) un diverso domicilio;

4. valutare - contestualmente - oltre alla restituzione dell'immobile, di chiedere il risarcimento del danno.

5. poiché l'occupazione non è stata abusiva sin dall'origine, le forze di polizia possono intervenire solo dopo il provvedimento del giudice (si tratterebbe, in sintesi di una controversia tra privati dai profili squisitamente privatistici, un "mero" inadempimento contrattuale).

6.opportuno comunque presentare regolarmente un esposto alle FF.PP. per rimettere alle Autorità ogni valutazione circa la configurabilità di ipotesi delittuose (reati contro il patrimonio artt. 614, 624, 625, 635 cp ovvero 633 cp).

Saluti.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
2 ore fa, Gianni $ dice:

"Quod sine die debetur, statim debetur"

in conseguenza, riterrei superflua la necessità di "ricorrere" allo stato di bisogno e valuterei i seguenti suggerimenti.

1. richiesta di restituzione immobile (art. 1810 cc) nelle forme previste dal contratto di comodato stesso.

2. in caso di mancata restituzione (come prevedibile):

- azione legale a tutela della proprietà (art. 948 cc - azione di rivendicazione);

- azione di reintegra nel possesso (art. 1168 cc), più veloce e urgente.

3. per la regolarizzazione della posizione anagrafica (residenza, etc...), Tizio sarà costretto ad acquisire (ancorché temporaneamente) un diverso domicilio;

4. valutare - contestualmente - oltre alla restituzione dell'immobile, di chiedere il risarcimento del danno.

5. poiché l'occupazione non è stata abusiva sin dall'origine, le forze di polizia possono intervenire solo dopo il provvedimento del giudice (si tratterebbe, in sintesi di una controversia tra privati dai profili squisitamente privatistici, un "mero" inadempimento contrattuale).

6.opportuno comunque presentare regolarmente un esposto alle FF.PP. per rimettere alle Autorità ogni valutazione circa la configurabilità di ipotesi delittuose (reati contro il patrimonio artt. 614, 624, 625, 635 cp ovvero 633 cp).

Saluti.

Gianni

non fa una piega

lo stato di bisogno puo valutarsi semmai come extrema ratio..:) 

saluti 

gaia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...