Vai al contenuto

SRL ORDINARIE e SEMPLIFICATE SENZA NOTAIO

Rate this topic


Recommended Posts

1 ora fa, walle dice:

Un Armageddon, ci vuole un nuovo piano Marshall. Se non ci sarà... A botta: 240.000 avvocati inutili, 140.000 commercialisti inutili, 4.000 notai inutili e via a scorrere per tutti... Periodi neri all'orizzonte

E l ripres sará lentissima. Dati statistici alla mano, situazioni del genere determinano una contrazione della domanda che non si riespande piú altrettanto velocemente quando si ritorna in sitiazioni normali. In particolare, solo i beni di prim neceasitá vengono acquistati ai ritmi di sempre. Quanto agli altri nn essenziali (macchine, vestiti,...) ci si é abituati ad una riduzione degli acquisti e delle spese che si protrae nel tempo e determina una lenta ripresa dei consumi...🙁

Link di questo messaggio
Condividi
[[Template forums/front/topics/activity is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]
1 ora fa, Unmask dice:

E l ripres sará lentissima. Dati statistici alla mano, situazioni del genere determinano una contrazione della domanda che non si riespande piú altrettanto velocemente quando si ritorna in sitiazioni normali. In particolare, solo i beni di prim neceasitá vengono acquistati ai ritmi di sempre. Quanto agli altri nn essenziali (macchine, vestiti,...) ci si é abituati ad una riduzione degli acquisti e delle spese che si protrae nel tempo e determina una lenta ripresa dei consumi...🙁

Non siamo mai usciti dalla crisi del 2008, senza un piano Marshall da questa ci vorranno 40 anni... 

  • Like 1
  • Sad 1
Link di questo messaggio
Condividi

Punti per ripartire:

1) fanculo al pareggio di bilancio

2) o l'UE ci aiuta o fanculo all'UE

3) urge ricreare una classe media, l'unica a garantire una stabilità e quindi che tornino i veri concorsi pubblici e l'IRI

4) aiuti seri e concreti a PMI e partite IVA

Minimo ci vogliono 300 miliardi di euro, o ce li danno o fanculo e torniamo alla Lira 

  • Like 1
  • Thanks 1
Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, walle dice:

Punti per ripartire:

1) fanculo al pareggio di bilancio

2) o l'UE ci aiuta o fanculo all'UE

3) urge ricreare una classe media, l'unica a garantire una stabilità e quindi che tornino i veri concorsi pubblici e l'IRI

4) aiuti seri e concreti a PMI e partite IVA

Minimo ci vogliono 300 miliardi di euro, o ce li danno o fanculo e torniamo alla Lira 

E dopo il debito pubblico con cosa lo ripaghiamo? Coi soldi del monopoli?

Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, walle dice:

Punti per ripartire:

1) fanculo al pareggio di bilancio

2) o l'UE ci aiuta o fanculo all'UE

3) urge ricreare una classe media, l'unica a garantire una stabilità e quindi che tornino i veri concorsi pubblici e l'IRI

4) aiuti seri e concreti a PMI e partite IVA

Minimo ci vogliono 300 miliardi di euro, o ce li danno o fanculo e torniamo alla Lira 

Purtroppo, il pareggio di bilancio l'ha inserito in Costituzione il buon Silvione (le malelingue dicono per garantire un salvacondotto per sé e le sue aziende)..al massimo, ci verrà consentito di fare altro deficit andando a gravare sul debito pubblico (che ripagheranno i futuri Italiani). L'uscita dalla moneta unica non sarebbe sostenibile, in quanto il potere d'acquisto della Lira (o di altra valuta da adottarsi in sostituzione dell'Euro)  crollerebbe mentre il nostro debito pubblico dovrebbe essere ripagato sempre in Euro (anche dopo averlo abbandonato), verrebbe richiesto il rientro immediato dei mutui-ball, oltre al fatto che tutti gli asset (immobili e gestioni) crollerebbero sotto l'onda speculativa che si avvierebbe due secondi dopo (tanto per capirci, guardate cosa è successo dopo la "gaffe" della Lagarde..che gaffe non è assolutamente, basta guardare i volumi degli scambi, con fondi francesi e tedeschi che hanno prima venduto in massa per far crollare i titoli (per far scattare le vendite automatiche previste in molti software gestionali), per poi ricomprarli a prezzi stracciati, generando una futura plusvalenza-monstre)..oramai siamo senza corazza (prima dell'Euro ci difendevamo svalutando la Lira e operando con le Banche di sistema che, però, non esistono più - Unicredit risponde a Parigi e non più a Roma - mentre Mediobanca è depotenziata e diventata a sua volta contendibile..)

Link di questo messaggio
Condividi
24 minuti fa, Federico1986 dice:

E dopo il debito pubblico con cosa lo ripaghiamo? Coi soldi del monopoli?

Una moneta unica in assenza di un unico ministero delle finanze è un mostro economico che nella storia ha sempre fallito, se si tornasse alla vecchia Lira ci si riapproprierebbe della nostra sovranità monetaria. Con la tanto odiata Lira i nostri nonni hanno costruito la nazione, con l'amato Euro ogni giorno è sempre peggio, escluse le multinazionali.... ma ora che mi fai riflettere quante multinazionali sono rimaste italiane? 

Quindi delle due l'una:

o una vera Unione Europea

o Padroni a casa nostra

Così la prendiamo sempre in culo, ogni giorno peggio, austerity a manetta nel nome del ce lo chiede l'europa se a te sta bene così pace all'anima tua

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
9 minuti fa, alexander1981 dice:

Purtroppo, il pareggio di bilancio l'ha inserito in Costituzione il buon Silvione (le malelingue dicono per garantire un salvacondotto per sé e le sue aziende)..al massimo, ci verrà consentito di fare altro deficit andando a gravare sul debito pubblico (che ripagheranno i futuri Italiani). L'uscita dalla moneta unica non sarebbe sostenibile, in quanto il potere d'acquisto della Lira (o di altra valuta da adottarsi in sostituzione dell'Euro)  crollerebbe mentre il nostro debito pubblico dovrebbe essere ripagato sempre in Euro (anche dopo averlo abbandonato), verrebbe richiesto il rientro immediato dei mutui-ball, oltre al fatto che tutti gli asset (immobili e gestioni) crollerebbero sotto l'onda speculativa che si avvierebbe due secondi dopo (tanto per capirci, guardate cosa è successo dopo la "gaffe" della Lagarde..che gaffe non è assolutamente, basta guardare i volumi degli scambi, con fondi francesi e tedeschi che hanno prima venduto in massa per far crollare i titoli (per far scattare le vendite automatiche previste in molti software gestionali), per poi ricomprarli a prezzi stracciati, generando una futura plusvalenza-monstre)..oramai siamo senza corazza (prima dell'Euro ci difendevamo svalutando la Lira e operando con le Banche di sistema che, però, non esistono più - Unicredit risponde a Parigi e non più a Roma - mentre Mediobanca è depotenziata e diventata a sua volta contendibile..)

Se questo è lo spirito e non si vuole combattere perché nulla è per sempre prepariamoci a campare con ciotole di riso (indirettamente confermi che con l'Euro ci hanno depredato e sottomesso)

Link di questo messaggio
Condividi
Adesso, walle dice:

Se questo è lo spirito e non si vuole combattere perché nulla è per sempre prepariamoci a campare con ciotole di riso (indirettamente confermi che con l'Euro ci hanno depredato e sottomesso)

Guarda, se avessi ancora 16 anni e ragionassi con il cuore ti direi "torniamo immediatamente alla Lira" ma, purtroppo, per deformazione professionale e per via del fatto che non porto più i capelli come i fratelli Gallagher (miei idoli), ti dico che oramai non si può tornare indietro, che siamo sotto schiaffo della speculazione e che sì, naturalmente, la moneta unica e l'ingresso nel mercato unico, ci ha impoveriti (oltre al fatto che la nostra classe dirigente non ha fatto le necessarie riforme strutturali - ex multis la scala mobile - quando sarebbero state molto meno dolorose e non siamo nemmeno in grado di utilizzare i fondi pubblici per gli investimenti).

Un abbraccio

Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, alexander1981 dice:

Guarda, se avessi ancora 16 anni e ragionassi con il cuore ti direi "torniamo immediatamente alla Lira" ma, purtroppo, per deformazione professionale e per via del fatto che non porto più i capelli come i fratelli Gallagher (miei idoli), ti dico che oramai non si può tornare indietro, che siamo sotto schiaffo della speculazione e che sì, naturalmente, la moneta unica e l'ingresso nel mercato unico, ci ha impoveriti (oltre al fatto che la nostra classe dirigente non ha fatto le necessarie riforme strutturali - ex multis la scala mobile - quando sarebbero state molto meno dolorose e non siamo nemmeno in grado di utilizzare i fondi pubblici per gli investimenti).

Un abbraccio

La Lagarde testuali parole: " Non è compito della Bce favorire la riduzione degli spread", Gaffe? non ci credo! Gli altri stati UE neanche i ventilatori ci forniscono eddai 

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi
Adesso, walle dice:

La Lagarde testuali parole: " Non è compito della Bce favorire la riduzione degli spread", Gaffe? non ci credo! Gli altri stati UE neanche i ventilatori ci forniscono eddai 

Evidentemente non mi sono spiegato: quella della Lagarde NON è stata una gaffe involontaria! Ci stanno stringendo le mani intorno al collo (guarda caso, proprio in questi giorni sarebbe dovuto diventare operativo il Mes ma, a causa del Covid, è tutto rinviato di qualche mesetto, giusto per cucinarci a fuoco lento e non rischiare di vedere la manifattura tedesca/francese risucchiata nel gorgo..).

  • Like 1
Link di questo messaggio
Condividi

Nei giorni scorsi, il Governo italiano ha annunciato l’adozione di misure straordinarie, per il reclutamento di 20.000 operatori sanitari, tra medici, personale infermieristico ed altre figure. Il decreto che le contiene è il numero 14 del 9 marzo 2020. Il nostro Servizio sanitario nazionale è arrivato all’appuntamento con l’emergenza coronavirus stremato da due decenni di tagli al personale, ai posti letto, ai reparti ed alla ricerca.

Anche se insufficiente, l’annuncio del numero dei professionisti assumibili mostra tutte le caratteristiche di una presa di coscienza delle gravi carenze che la macchina sanitaria italiana sta sopportando e che la vedono, specialmente ora, in forte difficoltà.

Invece, scorrendo i diciotto articoli che compongono il decreto legge in questione, si scopre che non solo il precariato è il tratto comune alle sbandierate assunzioni, ma, “gli incarichi hanno la durata di un anno e non sono rinnovabili” (art.2).

Così, per la guerra al nuovo virus, si dovrà rimanere in corsia con dispositivi di protezione che languono e ben oltre l’orario di lavoro (art.13 c.2). Ma non è finita qua, se si considera che il covid-19 ha la capacità di diffondersi rapidamente e ripresentarsi. L’articolo 7 del decreto in questione sospende la quarantena per medici ed operatori sanitari entrati in contatto con soggetti positivi. Era proprio necessario bandire un reclutamento con disposizioni per nulla favorevoli verso chi deve combattere un nemico letale, che sta incrementando il contagio anche tra gli stessi operatori?

E’ una emergenza nell’emergenza: la difficoltà nel reperire medici viene da lontano, causa il numero chiuso, cioè quell’imbuto formativo che non ha permesso a tanti studenti di laurearsi in medicina. Il numero chiuso, fortemente voluto dalla sinistra di governo degli anni novanta, ha privato e continua a privare di tante intelligenze: sono molti i cittadini italiani a cui viene ancora oggi impedito l’accesso agli studi di medicina e di questo non se ne parla, al di là dei bizantinismi politici.

In una società purtroppo globalizzata, lo Stato italiano mostra tutti i suoi limiti e la sua vocazione antiliberale, per quanto riguarda la formazione dei cittadini, e iperliberista nell’ambito finanziario, svendendo interi asset industriali ad holding straniere.

Parma, 15/03/20

Matteo Impagnatiello
Segretario prov.le Ugl Parma

 
 
  • Thanks 1
Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...