Vai al contenuto
vera82

calcolo quota disponibile e donazioni

Rate this topic

Recommended Posts

ciao a tutti! tizio muore e lascia come eredi universali i due figli caio e sempronio.

ma tizio aveva fatto donazioni indirette  in vita a caio (un contratto di locazione a lui intestato da cui prendeva l'affitti per un locale di proprietà del de cuius) per un totale di canoni di affitti percepiti 200 mila euro.

caio rinuncia all'eredità e subentra caietto.

lascia per testamento a caietto una casa del valore di 150 mila.

totale relictum 300 piu donatum (canoni) 200 mila= asse 500 mila diviso 3, 166 per uno (due quote di legittima e una disponibile)

Domanda: in caso di azione di riduzione da parte di sempronio, mi confermate che la quota disponile di caietto (ovvero la casa lasciata come legato per testamento) non verrà ridotta?? ma semmai sempronio chiederà la riduzione solamente della donazione indiretta effettuata a caio , quindi per rappresentazione a caietto, gli chiederà una somma di denaro?

grazieeeeeeeee

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 18/6/2019 at 23:33, vera82 dice:

ciao a tutti! tizio muore e lascia come eredi universali i due figli caio e sempronio.

ma tizio aveva fatto donazioni indirette  in vita a caio (un contratto di locazione a lui intestato da cui prendeva l'affitti per un locale di proprietà del de cuius) per un totale di canoni di affitti percepiti 200 mila euro.

caio rinuncia all'eredità e subentra caietto.

lascia per testamento a caietto una casa del valore di 150 mila.

totale relictum 300 piu donatum (canoni) 200 mila= asse 500 mila diviso 3, 166 per uno (due quote di legittima e una disponibile)

Domanda: in caso di azione di riduzione da parte di sempronio, mi confermate che la quota disponile di caietto (ovvero la casa lasciata come legato per testamento) non verrà ridotta?? ma semmai sempronio chiederà la riduzione solamente della donazione indiretta effettuata a caio , quindi per rappresentazione a caietto, gli chiederà una somma di denaro?

grazieeeeeeeee

Mi pare  proprio di no

Ti cito art 555 del codice civile

Le donazioni , il cui valore eccede la quota della quale il defunto poteva disporre, sono soggette a riduzione[559 c.c.] fino alla quota medesima (2).

Le donazioni non si riducono se non dopo esaurito il valore dei beni di cui è stato disposto per testamento (3) [554 c.c.].

Le donazioni vengono ridotte per ultime, ossia dopo le quote degli eredi legittimi e le disposizioni testamentarie, in quanto si presume il de cuius così avrebbe voluto se fosse stato a conoscenza della necessità di ridurre le quote spettanti agli eredi legittimi e testamentari e le donazioni fatte in vita.

saluti gaia 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

perdonami, ma se la quota di legittima di un fratello non è stata lesa, la quota che il de cuius ha lasciato per testamento, e che supera la quota disponibile, non potrà in questo caso essere ridotta però??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 1/8/2019 at 20:19, vera82 dice:

perdonami, ma se la quota di legittima di un fratello non è stata lesa, la quota che il de cuius ha lasciato per testamento, e che supera la quota disponibile, non potrà in questo caso essere ridotta però??

Se la quota di cui il de cuius poteva disporre per testamento supera la  quota disponibile come dici tu giocoforza  la disposizione dovra essere ridotta!!!!!

saluti

gaia

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...