Vai al contenuto
jamila

Actio interrogatoria

Rate this topic

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

vorrei il vostro parere su questo caso (vero).

Muore A e si apre la successione legittima, chiamati sono i tre figli 1-2-3.

1 e 2 fanno, nei termini, l'accettazione con beneficio di inventario e l'inventario, mentre 3 prende tempo.

1 e 2 citano in giudizio 3 e chiedono al giudice di fissare il termine ex 481: il giudice fissa nuova udienza e alla stessa data fissa il termine entro cui 3 deve dichiarare di accettare con beneficio di inventario o rinunciare..

Entro il termine fissato 3 non fa niente, si presenta personalmente all'udienza fissata e in quella udienza (risulta dal verbale) dichiara di accettare con beneficio di inventario, inoltre chiede al giudice la proroga del termine per la redazione dell'inventario. Il giudice dice no, in quanto nel termine fissato ex 481 deve essere fatta oltre alla dichiarazione anche l'inventario e richiama il 488.

Ora 1 vorrebbe, a chiusura dell'intera vicenda, acquistare la quota di eredità di 3.

Gli avvocati sostengono che 3 è erede pura e semplice.

Però, a voler ragionare, una dichiarazione di accettazione con b.i. fatta con una forma non conforme al 484 è nulla (la forma è richiesta ad substantiam), quindi - salvo ritenere che vi sia una sorta di "conversione automatica" in un'accettazione pura e semplice - a me verrebbe da dire che è decaduta e, quindi, dovrebbe subentrare per rappresentazione la figlia (minorenne) di 3.

Cosa ne pensate? 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

se non era nel possesso di beni ereditari direi che il 481 c.c. è abbastanza chiaro..

"Trascorso il termine senza che abbia fatto la dichiarazione, il chiamato perde il diritto di accettare"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Allora, per quel che no so 3 non era nel possesso dei beni.

Anche secondo me ormai è decaduta ma credo di capire che gli avvocati vogliono salvare la dichiarazione fatta in udienza (e infatti la considerano erede puro e semplice). 

Non vedo come si possa dire che ha accettato....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

se il giudice ha fissato un termine precedente alla data dell'udienza secondo me non si può far nulla (anche perchè dall'altra parte dovrebbero esserci altri Avvocati)...l'unica soluzione è la presenza di atti di accettazione tacita o il 485...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Purtroppo no...il termine fissato dal giudice coincideva con la data dell'udienza.

E' evidente che convenga a tutti "salvare" la dichiarazione: se fosse decaduta (come credo che sia) scatterebbe la rappresentazione e subentrerebbe quindi la figlia minorenne, con tutte le conseguenze del caso e con un allungamento dei tempi per concludere l'operazione.... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...