Vai al contenuto
AndreaR

Successione legittima o necessaria

Rate this topic

Recommended Posts

Ciao a tutti, 

ai fini di esercitazione ho preso in considerazione una traccia mortis causa non estratta relativa al Concorso con bando 2008.

Non riporto integralmente la suddetta traccia perché troppo lunga ma trascrivo solamente il punto che non riesco a risolvere.

"Tizio muore lasciando a sé superstiti la moglie Caia, con cui era in regime di comunione legale dei beni, e i tre figli Tizietto, Caietto e Sempronio. Quest'ultimo, senza figli, ha rinunciato all'eredità.

Caietto muore due giorni dopo la morte del padre, lasciando a sé superstiti i figli Mevia e Mevio.

Al momento dell'apertura della successione, Tizio era senza debiti e risultava proprietario di un immobile - in comunione con Caia- sito in Roma del valore di € 90.000,00.

Qualche giorno prima di morire Tizio ha venduto al cognato Terzo altro immobile sito in Milano del valore di € 90.000,00.

Proposta da Tizietto, Mevia e Mevio domanda di riduzione della donazione dissimulata nell'atto di compravendita stipulata da Tizio con Terzo , quest'ultimo, con sentenza passata in giudicato, è stato condannato a restituire il bene in favore dei legittimari attori in reintegrazione della quota di riserva".

In definitiva le mie domande sono?

1) Considerando che Tizio ha disposto una donazione in vita (il bene in Milano) il calcolo    delle quote spettanti ai figli e moglie su tutto il patrimonio (la sua quota del bene in comunione e il bene donato) non deve avvenire secondo le disposizioni della successione dei legittimari ex art. 542 cc? E quindi 1/4 alla moglie Caia, e 1/2 ai figli (1/6 ciascuno essendo in tre).

 In altre parole Caia diventa proprietaria di 3/4 della casa in Roma, Tizietto 1/12, Caietto (a cui subentrano i figli Mevio e Mevia) 1/12, Sempronio 1/12. 

2) Avendo, quindi, uno dei figli rinunziato all'eredità (Sempronio) per il principio di cristallizzazione delle quote , la  sua quota di 1/6  dell'intera eredità (1/12 dell'immobile in Roma e 1/6 del bene in Milano) diventa disponibile?

grazie in anticipo 

Modificato da AndreaR

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ciao

ti rispondo al contempo cercando di capire anch'io.

1) In questa ipotesi la proprietà della Casa in Roma non andrebbe ripartita sulle base delle quote stabilite dalla successione legittima e poi si valuta a quanto ammonta la lesione ai fini della riduzione?

2) Esatto dovrebbe essere così [salvo la precisazione relativa al fatto che le Cassazioni in tema di Cristallizzazione erano in tema di rinuncia ad azione di riduzione (qualcuno ha sottolineato allora che l'estensione - comunque diffusa - del principio di cristallizzazione alla rinuncia ad eredità collide con il disposto dell'art. 552)]

Grazie a te

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...