Vai al contenuto
xxxxx

CORREZIONE SCRITTI APRILE 2018

Rate this topic

Recommended Posts

3 ore fa, superg dice:

Walle ci stai tu nella stanza di casa. Non hai mai letto il mio Cv quindi evita.  Grazie

Ho mai detto che superg sta chiuso in una stanza???????? ti prego dimmi dove!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Scrivi una cosa così in uno studio legale, ti cacciano dopo 3 minuti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ragazzi, basta: ora più che mai dovete essere uniti per contrastare - nei limiti del possibile - la corruzione.

Che il ricordo del Condono 2016 faccia da monito per tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

L'esaltazione degli attifici sarà all'opposto della pura astrattezza ma va anche incontro alla peggiore realtà che si può e si deve combattere (e quantomeno limitarla)  e indubbiamente vederete che ci saranno risultati nei prossimi anni; gli attifici possono essere il futuro del notariato, ma anche la sua fine perchè, se l'organizzazione dello studio notarile fosse pura impresa,  non è necessario che essa sia coordinata da un notaio, che potrà essere confinato al lavoro di un dipendente e di segretario, secondo una gerarchia di nonnismo, ma farà parte di una società azionaria, magari con capitali stranieri. A qual punto, con la competenza nazionale, vi saranno in Italia 4/5 gestori di telefonia notarile, tipo Notafone,  Notind e Notiliad. E tutte queste discussioni sulla gestione/obiettività dei concorsi saranno un ricordo che farà sorridere nostalgicamente.

Ma con le armi giuste e la grinta tutto ciò si combatte, intanto gli stariffatori/attificatori  hanno perso il round alla corte costituzionale

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ho pensato di portare la mia gilet jaune che si trova nella mia macchina ancora impacchettata in un sacchetto di nylon trasparente, quindi dovrebbe passare il "controllo" effettuato all'entrata del padiglione.

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
13 minuti fa, Berny81 dice:

Ho pensato di portare la mia gilet jaune che si trova nella mia macchina ancora impacchettata in un sacchetto di nylon trasparente, quindi dovrebbe passare il "controllo" effettuato all'entrata del padiglione.

Bella idea, porto anche io un gilet giallo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
2 ore fa, anton3 dice:

L'esaltazione degli attifici sarà all'opposto della pura astrattezza ma va anche incontro alla peggiore realtà che si può e si deve combattere (e quantomeno limitarla)  e indubbiamente vederete che ci saranno risultati nei prossimi anni; gli attifici possono essere il futuro del notariato, ma anche la sua fine perchè, se l'organizzazione dello studio notarile fosse pura impresa,  non è necessario che essa sia coordinata da un notaio, che potrà essere confinato al lavoro di un dipendente e di segretario, secondo una gerarchia di nonnismo, ma farà parte di una società azionaria, magari con capitali stranieri. A qual punto, con la competenza nazionale, vi saranno in Italia 4/5 gestori di telefonia notarile, tipo Notafone,  Notind e Notiliad. E tutte queste discussioni sulla gestione/obiettività dei concorsi saranno un ricordo che farà sorridere nostalgicamente.

Ma con le armi giuste e la grinta tutto ciò si combatte, intanto gli stariffatori/attificatori  hanno perso il round alla corte costituzionale

Anton,

il futuro è quello che hai tratteggiato.

Già ora, con la competenza regionale, le law firms notarili hanno in mano le quote maggioritarie del mercato: ai "nostalgici" della purezza del notai, solo le briciole.

Ragazzi, prendiamone atto: il notaio deve essere anche imprenditore, fare impresa non è un delitto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Non ho tratteggiato quel futuro, che per me è solo distopico, ho solo detto che quella è una ipotesi da scongiurare e da combattere, da subito.

Guarda, la tua rassegnazione è la stessa che vedevo sulle facce dei notai al decreto renziano liberalizzatore. Qualcuno non si è dato per vinto, ha movimentato qualche associazione consumatori, ha cercato sponde, politici di ogni parte,  ecc., e in barba allo stesso gruppo dirigente che stava contrattando la resa, le cose, come ben sai, sono andate diversamente; e gli attifici spingevano per la riforma (presunta) perché sapevano che potevano assoldare  frotte di avvocatelli per far fronte alle nuove competenze e arricchirsi ancor più.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
2 ore fa, Berny81 dice:

Ho pensato di portare la mia gilet jaune che si trova nella mia macchina ancora impacchettata in un sacchetto di nylon trasparente, quindi dovrebbe passare il "controllo" effettuato all'entrata del padiglione.

🤣

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 9/1/2019 at 16:25, fabiojack dice:

Thomas, pensavo fossi più sveglio......Uahahahahahahaah🤣

quasi quasi, come capra ad honorem, mi presento: chissà che non venga estratto a sorte....

che tristezza

 

P.S. Essendo io un po' mago, se vuoi in pvt ti darò il nome di uno che DIVENTERA' NOTAIO, non so se a questo in corso (ma dubito), ma al prossimo, se è come dici, SICURO

Lo diresti a me questo nome in privato? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
9 minuti fa, Condono2016 dice:

Significa ciò che sta scritto

 

 

Delle due l’una: o dobbiamo rimanere uniti per dar filo da torcere ai raccomandati oppure la commissione è talmente tosta e preparata che ci farà “sputare sangue”. 

Ben venga la seconda ipotesi se determinerá un concorso dove regna la meritocrazia e non scellerato come quello in attesa di correzioni. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
2 minuti fa, Condono2016 dice:

Significa ciò che sta scritto

 

 

...ma è variamente interpretabile. Testualmente parrebbe che la commissione possa essere una Ferro 2°; ex art 1362 c.c. verrebbe tuttavia da pensare il contrario. Una legge d'interpretazione autentica gioverebbe...

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
5 minuti fa, superg dice:

Delle due l’una: o dobbiamo rimanere uniti per dar filo da torcere ai raccomandati oppure la commissione è talmente tosta e preparata che ci farà “sputare sangue”. 

Ben venga la seconda ipotesi se determinerá un concorso dove regna la meritocrazia e non scellerato come quello in attesa di correzioni. 

La prima, purtroppo

Magari ci fosse un'altra commissione come quella retta dal Presidente Ferro: rimarrà unica nella storia!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
25 minuti fa, Condono2016 dice:

La prima, purtroppo

Magari ci fosse un'altra commissione come quella retta dal Presidente Ferro: rimarrà unica nella storia!

Allora è sempre la stessa storia. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
30 minuti fa, anton3 dice:

spalancati... per cercare di copiare dal vicino bravo

Bisogna avere quello giusto. Io fino ad ora non ho avuto questa fortuna 🤬

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma non lo saprai facilmente, perché quello bravo si nasconde e te lo nasconde, anche il suo compito; qui si critica l'egosimo dei notai, ma pure quello dei praticanti ... non scherza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Quello dei praticanti è peggio. In questo momento dopo il concorso dei 500 hanno tutti la carogna ed anche gli amici non sono più amici. Lo vedi già nelle scuole. Invece di rispondere rimangono evasivi o depistano. Mors tua vita mea. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
14 ore fa, superg dice:

Quello dei praticanti è peggio. In questo momento dopo il concorso dei 500 hanno tutti la carogna ed anche gli amici non sono più amici. Lo vedi già nelle scuole. Invece di rispondere rimangono evasivi o depistano. Mors tua vita mea. 

Verissimo! Io a concorso non mi fiderei nemmeno di mia madre! Con ciò detto, io sono per l'arrangiarmi da sola, non voglio far "dipendere" un risultato tanto importante da un'altra persona, se sarò in grado di vincere sarà per merito mio, se non sarò in grado vorrà dire che non sono stata abbastanza brava, ma mai e poi mai mi fiderei del suggerimento di qualcuno. 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
43 minuti fa, Alaskan Haida dice:

Verissimo! Io a concorso non mi fiderei nemmeno di mia madre! Con ciò detto, io sono per l'arrangiarmi da sola, non voglio far "dipendere" un risultato tanto importante da un'altra persona, se sarò in grado di vincere sarà per merito mio, se non sarò in grado vorrà dire che non sono stata abbastanza brava, ma mai e poi mai mi fiderei del suggerimento di qualcuno. 

Fino ad ora la soluzione dell’aula (anche con errori) ha sempre avuto la meglio. Rimanere isolati è rischioso ma ho notato che negli ultimi periodi la meschinità in questo concorso dilaga oltre all’opportunismo sfacciato.

Mi viene in mente una persona che è un punto di riferimento in una scuola che con i suoi amichetti parlava mentre con gli altri rispondeva in modo evasivo e fuorviante. In questo percorso conta più la tua reputazione di quello che sei realmente.

Le persone veramente brave (e in questo percorso se ne trovano tante) non hanno paura a confrontarsi, anzi trovano spunti anche a parlare con persone acerbe nella preparazione.

Chi meno sa più crede si sapere e spesso chi crede di sapere tanto, o lo crede perché si sente Superman o perchè studia tanto.

Ma studiare tanto al concorso notarile non basta. Occorre acquisire la logica e non solo la soluzione della traccia.

Per questo motivo si trovano tante persone che da oltre dieci anni studiano tutto il giorno e non hanno mai lavorato ma non hanno mai superato il concorso. Poi c’è l’effetto ansia, il concorso no, il mal di pancia e tante altre cose che influiscono.

In bocca al lupo a tutti. Con fiducia che vinca il candidato con il giusto mix per ricoprire il ruolo. Le ricette migliori sono sempre quelle che hanno ingredienti buoni e con il giusto equilibrio. 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
3 ore fa, superg dice:

Fino ad ora la soluzione dell’aula (anche con errori) ha sempre avuto la meglio. Rimanere isolati è rischioso ma ho notato che negli ultimi periodi la meschinità in questo concorso dilaga oltre all’opportunismo sfacciato.

Mi viene in mente una persona che è un punto di riferimento in una scuola che con i suoi amichetti parlava mentre con gli altri rispondeva in modo evasivo e fuorviante. In questo percorso conta più la tua reputazione di quello che sei realmente.

Le persone veramente brave (e in questo percorso se ne trovano tante) non hanno paura a confrontarsi, anzi trovano spunti anche a parlare con persone acerbe nella preparazione.

Chi meno sa più crede si sapere e spesso chi crede di sapere tanto, o lo crede perché si sente Superman o perchè studia tanto.

Ma studiare tanto al concorso notarile non basta. Occorre acquisire la logica e non solo la soluzione della traccia.

Per questo motivo si trovano tante persone che da oltre dieci anni studiano tutto il giorno e non hanno mai lavorato ma non hanno mai superato il concorso. Poi c’è l’effetto ansia, il concorso no, il mal di pancia e tante altre cose che influiscono.

In bocca al lupo a tutti. Con fiducia che vinca il candidato con il giusto mix per ricoprire il ruolo. Le ricette migliori sono sempre quelle che hanno ingredienti buoni e con il giusto equilibrio. 

Sulla soluzione dell'aula, non sono completamente d'accordo. Se ciò è vero a scuola, dove solitamente ti ritrovi contornato da gente che è più o meno al tuo livello (difficile che una persona che studia da 6 mesi si trovi a confrontarsi con chi studia da 5 anni) e che conosci e della quale sia valutare la preparazione, ciò non è esattamente vero al concorso dove per la maggior parte sei contornato da persone prevalentemente estranee che verranno bocciate, perché certo l'aula vince, ma non dimentichiamo che anche nei concorsi più prolifici almeno i 4/5 dei consegnanti (che sono ovviamente meno di coloro che si siedono a concorso) viene bocciato, ciò significa che statisticamente parlando, la soluzione che puoi carpire è quasi certamente sbagliata. A ciò aggiungiamo, come dici tu, che ci sono quelli che per meschinità, opportunismo o altro, suggeriscono sbagliato o non dicono nulla ed ecco che sei da solo, e se sei abituato fin dalla scuola a confrontarti con l'aula va a finire che ti ritrovi lì spaesato con i tuoi dubbi, il mix perfetto per andare nel panico. 

Concordo con te sul fatto che chi è davvero bravo non ha paura del confronto, anzi, solitamente è predisposto a spiegare le cose a chi non le capisce. Così come concordo sul fatto che ci sono svariati fattori estrinseci che possono enormemente influenzare l'andamento del concorso. 

Mi aggiungo al tuo in bocca al lupo per tutti noi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...