Vai al contenuto
xxxxx

CORREZIONE SCRITTI APRILE 2018

Rate this topic

Recommended Posts

vige il principio " tu fai un favore a me e io lo faccio a te" ; il favore può essere di qualunque tipo. C'è il figlio di un grosso costruttore che ha fatto lavorare tantissimo il notaio da cui il figlio stesso ha fatto pratica; il notaio  faceva ovviamente  parte del giro. Il figlio ha poi superato il concorso al 3° tentativo.

Non si fanno favori " gratuiti".

Quanto ai figli dei notai ecc che non hanno mai superato il concorso , va detto che sono tutte persone " FUORI DAL GIRO".

A costoro spesso, soprattutto negli anni in cui si mettevano i voti ai non ammessi , si applicava la regola del " rispetto". Ad es. ad un figlio di... che era stato pur sempre segnalato , la commissione gli assegnava il punteggio complessivo inferiore al 105 ( 90, 103, 104, ecc) o anche solo uno o due voti( ad es. 35, non ammesso, non ammesso, oppure 30, 35, non ammesso). il tutto per la serie " anche se ci sei stato segnalato da...., non ho potuto fare di piùùùù...............però ti ho fatto avere quel punteggio!!!!!!! Riprovaci.

Modificato da ferrari f430

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

E che dire di due concorsi fa quando alcuni nominativi presenti nella lista provvisoria ufficiosa magicamente scomparvero dalla lista ufficiale ? Un errore in buona fede, meritevoli fatti fuori per far passare qualche "amico di...", o amici di "amici non troppo potenti" ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
7 minuti fa, Condono2016 dice:

É una banda di Porci.

Per fortuna che stavolta c'è Ferro

Condono,

qui molti non hanno capito che tu difendi i "figli di nessuno".

Non ti biasimo se non sporgi denunzia: nessuno può chiedere a nessuno di fare l'eroe, tu saresti sottoposto ad un attacco massacrante dalla Cupola mafiosa notarile, che ordisce nell'ombra alla stessa stregua delle Commissioni provinciali di Cosa Nostra.

Forse hai ecceduto nei toni, ma obiettivamente merito apprezzamento per come ti sei battuto in favore dei più deboli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
31 minuti fa, thomas dice:

Condono,

qui molti non hanno capito che tu difendi i "figli di nessuno".

Non ti biasimo se non sporgi denunzia: nessuno può chiedere a nessuno di fare l'eroe, tu saresti sottoposto ad un attacco massacrante dalla Cupola mafiosa notarile, che ordisce nell'ombra alla stessa stregua delle Commissioni provinciali di Cosa Nostra.

Forse hai ecceduto nei toni, ma obiettivamente merito apprezzamento per come ti sei battuto in favore dei più deboli.

Ti ringrazio, davvero!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Io sono un figlio di nessuno. Non ho parenti, conoscenze o altro nel mondo del notariato o della politica. Mi sono trovato quasi "per caso" ad intraprendere questo percorso e non ne sono ancora venuto fuori. Quello che scrivete è avvilente e sono certo che corrisponda in parte alla realtà. L'Italia è famosa per essere la patria delle raccomandazioni e non mi stupisco di sapere che molti notai sono diventati tali grazie a favori, favoritismi e amicizie importanti.  Non mi stupisce che il concorso sia "marcio", non mi stupiscono i 423 ammessi nel 2016 e i forse 100 del 2018, non mi stupisce Ferro, non mi stupisce nemmeno Condono che con passione difende il "Notariato puro". Insomma tutto quello che ci diciamo è noto e arcinoto e solo chi non ha contatto con la realtà può credere che i concorsi pubblici brillino per trasparenza.

Però, e questo è più importante della premessa, io sono altrettanto certo che il concorso non sia solo questo. Nel mio percorso di studi ho conosciuto figli di nessuno preparati e studiosi che sono riusciti a superare il concorso (magari non al primo, qualcuno anche al primo tentativo). Ho conosciuto figli di nessuno meno preparati che comunque con un po' di studio e di fortuna sono riusciti a superare il concorso. Questo per dire che non riesco a credere che non si possa superare il concorso "semplicemente" con la propria preparazione e senza aiutini esterni. 

Ci vuole studio, costanza e anche capacità di accettare la sconfitta con la consapevolezza che la stessa possa essere ingiusta. Ma se avete un sogno, se avete un obiettivo, perchè trincerarsi dietro i soliti alibi delle raccomandazioni? Quelle ci sono, ci sono state e ci saranno sempre, ma non per questo chi non le ha è escluso in partenza.  Quindi non demoralizziamoci. Buono studio a tutti!

 

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
9 minuti fa, novello18 dice:

Io sono un figlio di nessuno. Non ho parenti, conoscenze o altro nel mondo del notariato o della politica. Mi sono trovato quasi "per caso" ad intraprendere questo percorso e non ne sono ancora venuto fuori. Quello che scrivete è avvilente e sono certo che corrisponda in parte alla realtà. L'Italia è famosa per essere la patria delle raccomandazioni e non mi stupisco di sapere che molti notai sono diventati tali grazie a favori, favoritismi e amicizie importanti.  Non mi stupisce che il concorso sia "marcio", non mi stupiscono i 423 ammessi nel 2016 e i forse 100 del 2018, non mi stupisce Ferro, non mi stupisce nemmeno Condono che con passione difende il "Notariato puro". Insomma tutto quello che ci diciamo è noto e arcinoto e solo chi non ha contatto con la realtà può credere che i concorsi pubblici brillino per trasparenza.

Però, e questo è più importante della premessa, io sono altrettanto certo che il concorso non sia solo questo. Nel mio percorso di studi ho conosciuto figli di nessuno preparati e studiosi che sono riusciti a superare il concorso (magari non al primo, qualcuno anche al primo tentativo). Ho conosciuto figli di nessuno meno preparati che comunque con un po' di studio e di fortuna sono riusciti a superare il concorso. Questo per dire che non riesco a credere che non si possa superare il concorso "semplicemente" con la propria preparazione e senza aiutini esterni. 

Ci vuole studio, costanza e anche capacità di accettare la sconfitta con la consapevolezza che la stessa possa essere ingiusta. Ma se avete un sogno, se avete un obiettivo, perchè trincerarsi dietro i soliti alibi delle raccomandazioni? Quelle ci sono, ci sono state e ci saranno sempre, ma non per questo chi non le ha è escluso in partenza.  Quindi non demoralizziamoci. Buono studio a tutti!

 

concordo in pieno! nonostante tutto quello che mi è successo nel mio percorso sono il primo a dover fare il "mea culpa"; se avessi "volato basso" senza voler strafare, fossi stato più calmo e tranquillo (cosa che caratterialmente non mi appartiene - l'attesa di 5-6 ore mi uccide), probabilmente sarei passato., alla faccia di raccomandati e non.

Ma quei 21 nel 2012 passati con la mio stessa soluzione e il mio stesso tema (al terzo compito, dopo aver passato mc e comm.le), bruciano, bruciano tanto.

Può essere che non andava bene la mia soluzione, ma non doveva andare bene neanche per loro!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

guarda che tra coloro che  "devono passare" ci sono molti figli di nessuno, studiosi, preparati, anzi preparatissimi e che spesso hanno superato il concorso dopo tanti tentativi.

Di contro sono tantissimi coloro che pur essendo strapreparati  che pur avendo sostenuto il concorso tantissime volte, non lo hanno mai superato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
39 minuti fa, novello18 dice:

Io sono un figlio di nessuno. Non ho parenti, conoscenze o altro nel mondo del notariato o della politica. Mi sono trovato quasi "per caso" ad intraprendere questo percorso e non ne sono ancora venuto fuori. Quello che scrivete è avvilente e sono certo che corrisponda in parte alla realtà. L'Italia è famosa per essere la patria delle raccomandazioni e non mi stupisco di sapere che molti notai sono diventati tali grazie a favori, favoritismi e amicizie importanti.  Non mi stupisce che il concorso sia "marcio", non mi stupiscono i 423 ammessi nel 2016 e i forse 100 del 2018, non mi stupisce Ferro, non mi stupisce nemmeno Condono che con passione difende il "Notariato puro". Insomma tutto quello che ci diciamo è noto e arcinoto e solo chi non ha contatto con la realtà può credere che i concorsi pubblici brillino per trasparenza.

Però, e questo è più importante della premessa, io sono altrettanto certo che il concorso non sia solo questo. Nel mio percorso di studi ho conosciuto figli di nessuno preparati e studiosi che sono riusciti a superare il concorso (magari non al primo, qualcuno anche al primo tentativo). Ho conosciuto figli di nessuno meno preparati che comunque con un po' di studio e di fortuna sono riusciti a superare il concorso. Questo per dire che non riesco a credere che non si possa superare il concorso "semplicemente" con la propria preparazione e senza aiutini esterni. 

Ci vuole studio, costanza e anche capacità di accettare la sconfitta con la consapevolezza che la stessa possa essere ingiusta. Ma se avete un sogno, se avete un obiettivo, perchè trincerarsi dietro i soliti alibi delle raccomandazioni? Quelle ci sono, ci sono state e ci saranno sempre, ma non per questo chi non le ha è escluso in partenza.  Quindi non demoralizziamoci. Buono studio a tutti!

 

Ti ricordi Armstrong, il ciclista, tutti a pontificarlo? Poi si è scoperto che pagava gli avversari per vincere. Ti ricordi Moggi? 

https://www.google.com/amp/www.secoloditalia.it/2017/09/scandalo-concorsi-truccati-ma-litalia-e-fondata-sulla-raccomandazione/amp/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, walle dice:

Ti ricordi Armstrong, il ciclista, tutti a pontificarlo? Poi si è scoperto che pagava gli avversari per vincere. Ti ricordi Moggi? 

https://www.google.com/amp/www.secoloditalia.it/2017/09/scandalo-concorsi-truccati-ma-litalia-e-fondata-sulla-raccomandazione/amp/

Io quoto walle. Mi sono rotto le palle della storia " se hai un sogno non pensare alle raccomandazioni".

È fuffa per gli sfigati a cui piace prenderlo in quel posto.

Nella mia esperienza (che dura da oltre dieci anni) ho visto solo due persone superare il concorso senza neanche un possibile aiuto...

Tutti gli altri notai che conosco avevano in qualche modo un aggancio con la categoria. 

In più, dei due notai di cui parlo, entrambi mi ripetono di aver avuto una fortuna immane a passare.

A mio modo di vedere, credere ad altro, oltre ,che da creduloni è da fessi!

M

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
40 minuti fa, Maveri dice:

Io quoto walle. Mi sono rotto le palle della storia " se hai un sogno non pensare alle raccomandazioni".

È fuffa per gli sfigati a cui piace prenderlo in quel posto.

Nella mia esperienza (che dura da oltre dieci anni) ho visto solo due persone superare il concorso senza neanche un possibile aiuto...

Tutti gli altri notai che conosco avevano in qualche modo un aggancio con la categoria. 

In più, dei due notai di cui parlo, entrambi mi ripetono di aver avuto una fortuna immane a passare.

A mio modo di vedere, credere ad altro, oltre ,che da creduloni è da fessi!

M

Esatto è il concetto che volevo esprimere. Se non hai un contatto non passerai mai. Se non per grazia divina. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
2 ore fa, Condono2016 dice:

Ragazzi, vi assicuro che con Ferro chi ha fatto buoni compiti passa.

Solo i migliori questa volta, solo i migliori almeno una volta!

"Almeno una volta" = tutte le altre volte il concorso era truccato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, walle dice:

Esatto è il concetto che volevo esprimere. Se non hai un contatto non passerai mai. Se non per grazia divina. 

Per passare senza raccomandazioni bisogna diventare bravissimi e rendere molto durante i tre giorni a Roma.

Le possibilità di passare delle persone comuni sappiamo bene che sono nettamente inferiori.

Nell'ultimo concorso è stato di 1 su 5 ma nella realtà per chi lo ha passato per merito senza raccomandazioni se va bene sarà stato di 1 su 20 anche in relazione a quello che dite voi.

Il mondo non può essere cambiato ma si può trovare solo il modo per sopravvivere al sistema.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Avete avuto l'occasione di mettere alla gogna i porci del 2016 (alcuni dei quali, nonostante siano stati da me messi davanti ai loro errori grossolani, hanno ancora il coraggio di "bazzicare" su questo forum ... e, per di più, con il nome e cognome... invece di sprofondare, sta gentaglia) ... e non l'avete fatto. Perché?

Io c'ho provato, ma ho trovato solo omertà davanti a me.

Il concorso in essere é pulito. Quanto al prossimo, temo che i giochi siano gran parte fatti.

Mi raccomando: a Roma fatevi valere; prendere le precauzioni che vi ho detto ... e al minimo sospetto, sollevate una sommossa: voi, figli di nessuno, cercate di essere uniti, di essere compatti, di fare squadra, come già avete fatto nel 2010.

Si prospettato tempi duri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Esperienza che vedo da anni: vincendo il concorso si scacciano tutti i cattivi pensieri, parlatene con chi l'ha vinto, nessuno di coloro che hanno vinto tornano sul forum per dire che il concorso è così "malefico" come lo si dipinge: quando si vince, si pensa che, alla fine, "premia sempre i migliori",  anche se non subito. 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
3 ore fa, Condono2016 dice:

Avete avuto l'occasione di mettere alla gogna i porci del 2016 (alcuni dei quali, nonostante siano stati da me messi davanti ai loro errori grossolani, hanno ancora il coraggio di "bazzicare" su questo forum ... e, per di più, con il nome e cognome... invece di sprofondare, sta gentaglia) ... e non l'avete fatto. Perché?

Io c'ho provato, ma ho trovato solo omertà davanti a me.

Il concorso in essere é pulito. Quanto al prossimo, temo che i giochi siano gran parte fatti.

Mi raccomando: a Roma fatevi valere; prendere le precauzioni che vi ho detto ... e al minimo sospetto, sollevate una sommossa: voi, figli di nessuno, cercate di essere uniti, di essere compatti, di fare squadra, come già avete fatto nel 2010.

Si prospettato tempi duri.

mi sa tanto che ti sbagli...

a roma nessuno farà casino, purtroppo 😞

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma visto che il concorso è marcio in toto, e che se non conosci la persona giusta non passi, mi dite che ci andate a fare a Roma ad aprile??? E soprattutto perché insistete in un percorso che tanto non vi porterà a nulla??? Misteri ... 

 

  • Like 2
  • Thanks 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
45 minuti fa, blasco78 dice:

Ma visto che il concorso è marcio in toto, e che se non conosci la persona giusta non passi, mi dite che ci andate a fare a Roma ad aprile??? E soprattutto perché insistete in un percorso che tanto non vi porterà a nulla??? Misteri ... 

 

All'estero dicono che noi italiani siamo "matti"! Pare che sfidiamo le leggi della fisica, della chimica e talvolta dell'estetica, ma allo stesso modo continuiamo ad essere famosi per questo.

E com'è possibile?  

Succede perché non ci arrendiamo mai, perché dove altri gettano la spugna e dicono "Non si può fare", noi ripartiamo da quel punto. Perché non è finita sino a quando "Non è finita" per noi. Amiamo le sfide. Amiamo non essere assoggettati all'altrui volontà. Amiamo sfidare le leggi della natura ma solo per condurle al nostro volere.

Io dico "andiamo a comandare", andiamo tutti a Roma. 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
11 ore fa, anton3 dice:

Esperienza che vedo da anni: vincendo il concorso si scacciano tutti i cattivi pensieri, parlatene con chi l'ha vinto, nessuno di coloro che hanno vinto tornano sul forum per dire che il concorso è così "malefico" come lo si dipinge: quando si vince, si pensa che, alla fine, "premia sempre i migliori",  anche se non subito. 

Eh già...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Non ho mai visto un voto superiore a 101 (forse nel  lontano passato, qualcuno, ma ra-ris-si-mis-si-mo). Anzi, già i voti sopra i 99 erano rarissimi, ; comunque, oggi il problema non si pone, mancando ormai i novantini (infatti si chiamavano così in generale, perché mancavano i centini).

Normalmente, i voti vicino al 105 si portavano a 105, tanto è che si notavano, a volte, dei voti in V.G. (normalmente l'ultimo compito ad essere corretto) superiori a 40, innalzato chiaramente.

Per chi conosce la storia concorsuale storia (e pochi, vedo, la conoscono, se non nell'ultimo decennio ) sa che questa è la "solita storia", ma prima non si aveva accesso nemmeno  ai compiti, non si poteva sapere nulla, la commissione era ridottissima (10 persone) e qualche magheggio era più facile . Trascurate poi il fatto che la maggior parte dei casi "dubbi" poteva essere frutto di una sostituzione di persone, più che di raccomandazione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...