Vai al contenuto
clarissatomiolo

Libri di testo per cominciare

Rate this topic

Recommended Posts

ciao !

comprati un testo sulla forma degli atti notarili ( genghini o santarcangelo )  e  comincia a guardarti gli schemi di atto  nella parte iniziale dei percorsi giuffrè ( iv , mc , comm) oppure  gli atti del formulario di carbone.

Non intossicarti il cervello con tomi e teorie, non servono per passare il concorso  .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ti do la mia opinione:

se dovessi iniziare ora da zero, partirei con Santarcangelo sulla forma degli atti notarili per poi approfondirei con Genghini (Genghini è poi un libro da rileggere più e più volte nel corso degli studi perchè fondamentale per la parte formale del concorso).

Poi passerei a tutta la collana di capozzi (io comincerei da associazioni e fondazioni e proseguirei così come è impostato il codice civile - almeno segui un ordine).

Una volta iniziata la collana di capozzi inizierei ad affrontare i libri dei compiti, ovviamente non quelli di Carbone che sono molto difficili pur se estremamente utili; potresti prendere quelli della Giuffrè o della Cedam.

Non ti scoraggiare se all'inizio non capirai nulla di come scrivere un atto notarile.

Per me molto belli sono i due volumi del formulario commentati di carbone (per l'ultimo concorso prima ripassavo i libri di capozzi poi leggevo, a mo di riassunto, il formulario e anche i singoli atti presenti).

Personalmente alcuni libri della collana di capozzi li ho sostituiti con quelli analoghi di Genghini (ma in questi casi sono gusti soggettivi).

Per quanto alcuni dicono di studiare i classici (gazzoni, bianca, torrete) io personalmente non li amo, ottimi per l'università ma per il mondo del concorso notarile troppo poco specifici (ho sempre preferito eventualmente ripassare i capozzi più e più volte).

Poi dovrai inziare ad affrontare dei compiti sempre più difficili. Ritengo che il vero scoglio del concorso notarile non è la preparazione teorica, che più o meno tutti possono raggiungere, ma la capacità di tradurre il diritto teorico in formule scritte e di strutturare un atto in modo che le parti vengano tutelare.

Poi dovrai affrontare le massime notarili (milano, triveneto, napoli, roma), tutte e tutte approfonditamente.

Poi vanno lette un po di riviste, almeno per quanto riguarda le sentenze più innovative e strane che escono.

In bocca al lupo per questo difficile percorso

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Studiati bene il manuale del condono notarile 2016: é una raccolta di elaborati redatti dai cinquecentini durante la 3 giorni romana.

Sarà a breve nelle migliori librerie antigiuridiche

(Quando si é toccati il fondo, non si può fare altro che risalire ... e il numero dei promossi al concorso 2018 ne é la riprova: forza Giulia, forza Presidente!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×