Vai al contenuto
Irok

Divisione IV 2013

Rate this topic

Recommended Posts

Buongiorno!

Nell'atto di divisione del concorso 2013, quello senza un condividente per intenderci, vorrei sapere il parere dei partecipanti in merito alle soluzioni adottate.

1. In primo luogo voi avevate nominato un curatore speciale per l'interdetto credendo che i fratelli rispettivamente tutore e protutore si trovassero in una situazione di conflitto morale (a ben vedere l'interdetto riceveva più degli altri e sarebbe stato lui a dover versare delle somme a titolo di conguaglio agli altri condividenti) oppure avevate glissato sulla questione, presupponendo che il tutore fosse perfettamente in grado di rappresentare l'interdetto, allegando la semplice autorizzazione ex 375 c.c. utile a procedere a divisioni?

Sapete se la commissione aveva fatto strage su questo punto oppure era stata magnanima e se invece avevate adottato la strada più prudente avevate fatto comparire in atto anche un curatore speciale ex art 321 c.c.?

2. Avevate redatto una clausola "ad hoc" magari nominandola -condizione sospensiva- con la quale subordinare l'efficacia della divisione al consenso della parte assente?

3. In ultimo, scusate la banalità della considerazione, ma voglio andare sicuro al concorso: per le menzioni per così dire classiche degli atti traslativi, in un atto del genere,

. si conformità catastale per il fabbricato

. si dichiarazioni urbanistiche per il fabbricato e no per il terreno perché lo nega la legge all'articolo 30 comma X del dpr 380/2001

. no ape perché negli studi, almeno a mia esperienza, non si allega mai negli atti di divisione. Anche se in questo caso la cosa mi lascia perplesso alquanto, visto che siamo in presenza di un atto a titolo oneroso, anche se il conguaglio non è contestuale.

Secondo voi?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Allora, ti chiarisco subito una cosa che non era chiara ne' a noi candidati ne ' ai commissari ne 'ai notai delle scuole che ancora insistono su questa traccia come se il condividente fosse assente cioè che era basata su un quesito di un notaio e su una cassazione a ridosso del concorso: dalla traccia non si capiva bene se il condividente Settimio era presente o assente e sono passate entrambe le soluzioni. Sia sotto condizione sospensiva del consenso di Settimio sia con la presenza di settimio. se rileggi la traccia prima dice che Settimio farà la divisione e poi dice che dal notaio sono presenti gli altri.il presidente al microfono prima disse che era presente e poi che era assente.

Curatore speciale e' meglio visto che sia il tutore che il curatore ricevono beni e conguagli in conflitto di interessi con Settimio.

La condizione sospensiva è passata come soluzione.era meglio fare la efficacia reale differita dopo il consenso di settimio come cassaz 2013.

Si menzioni urbanistiche per natura traslativa della divisione con conguaglio.no per terreno.

Si ape per la natura traslativa come sopra.

Si menzioni catastali.

Modificato da presidentecapozzi
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×