verità

AZIONE DI ANNULLAMENTO CONCORSO NOTARILE 2014-PETIZIONE

Rate this topic

Recommended Posts

Settimio    222
1 ora fa, montisantomario dice:

Tutto questo casino succede perchè vige la presunzione di legittimità dell'operato della pubblica amministrazione e i giudici amministrativi e civili sono moltissimo timidi (la legge per i nemici si applica per gli amici si interpreta) quando si dovrebbe usare il massimo rigore a sanzionare e recidere certe condotte e prassi amministrative.

Nei paesi di common law(in particolare USA e Inghilterra) non esiste il giudice amministrativo (che poi in sostanza è l'ultimo baluardo difensivo della pubblica amministrazione), ma delle cacchiate della p.a. se ne occupa il giudice civile, il quale applica ben volentieri il risarcimento danni, compredenti danni punitivi senza richiedere probatio diaboliche, ma basta allegare la violazione di legge.

Il cittadino capisce che in effetti è un suddito e che la legge quando la trasgredisce un organo dello Stato, essa regredisce a grida manzoniana e matura e trasmette una pessima concezione della cosa pubblica, che rafforza ancor più la distanza e sfiducia del cittadino nei confronti delle istituzioni (notariato compreso, il quale si vanta del suo sistema di accesso come fiore all'occhiello). Oppure qualcuno pensa di ottenere credibilità con qualche spot sul basso contenzioso immobiliare?

Ora che è stata approvata la legge dei 12000 notai, e quindi ne mancano circa 7000 all'appello, che senso ha porre un numero limite ad ogni bando di concorso, per questioni di trasparenza, si dovrebbe bandire un concorso ogni anno senza limite di posti, fino a quando si arriverà a nominare il notaio n. 12.000 in esercizio.

Se si troveranno scuse per neutralizzare l'applicazione pratica del raggiungimento dei 12000 notai, succederà che i praticanti si lamenteranno sempre, mentre la gente comune guarderà l'istituzione notariato, come una casta chiusa, che si tramanderà per dinastia familiare. O qualcuno pensa di cambiare questa mentalità comune facendo il paragore con le caste peggiori come i professori universitari? Allora significa che vive fuori dalla realtà .

nei paesi di common law che porti da esempio un sacco di gente finisce sulla sedia elettrica e solo dopo si scopre la sua innocenza. Nei paesi di common law, che tu porti come esempio, comprare una casa costa cinque volte in piu che in Italia e i casi di frodi superano il 25% rispetto allo 0,3% dei paesi con notariato latino. Francamente esempi di giustizia da paesi anglosassoni sono inaccettabili...sopratutto dal paese a stelle e strisce dove esiste la pena di morte. La gente comune, quella educata e che lavora, capisce che il notaio da un servizio pubblico indispensabile e, nel nostro sistema, con costi molto ridotti. 

Giustizia io sono su questo forum da anni, quindi se devo liberarlo o meno dalla mia presenza lo decido io.......come vedi il ministero ha pubblicato le graduatorie. Ora se hai davvero coraggio facci vedere come le impugni...sei ancora nei termini. Alla fine sei seguita da un buon legale come dici e si tratta di pagare contributo unificato e qualche marca da bollo piu spese notifiche. Avanti mostraci che quello che dici é vero.......se non lo fai vorrá dire che abbiamo ragione noi e che sei un carico a chiacchiere.

Purtroppo sto giro ti é andata male.....va in un pub e cerca un lavoro serio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Sei sicuro che a sto giro è andata male a me? In ogni caso sappi che elenchi con tutte le cacate trovate stanno circolando.... E' tutto provato, lo ribadisco ancora una volta Ti abbraccio Settimio, in fondo mi sei simpatico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Settimio    222
3 minuti fa, giustizia2017 dice:

Sei sicuro che a sto giro è andata male a me? In ogni caso sappi che elenchi con tutte le cacate trovate stanno circolando.... E' tutto provato, lo ribadisco ancora una volta Ti abbraccio Settimio, in fondo mi sei simpatico

perfetto. Attendo con ansia il ricorso amministrativo che hai proposto......fa circolare anche i tuoi compiti e non solo quelli degli altri altrimenti é impossibile fare un paragone. Buona fortuna e sopratutto buono studio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
beakiyo    67
3 ore fa, giustizia2017 dice:

Se mi scrivi una mail

Scrivimi te in pvt qui sul forum, puoi usare i messaggi privati, la mail non serve.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Con molti sto comunicando via mail perché sto inviando così il materiale in mio possesso Quindi ritengo giusto comunicare via mail Se non è possibile nessun problema 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
beakiyo    67
4 minuti fa, giustizia2017 dice:

Con molti sto comunicando via mail perché sto inviando così il materiale in mio possesso Quindi ritengo giusto comunicare via mail Se non è possibile nessun problema 

Ma io non voglio nessun materiale, pensavo tu mi volessi dire qualcosa che non volevi scrivere pubblicamente.. Se non devi dirmi nulla nessun problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
dam    7
1 ora fa, giustizia2017 dice:

Non è che ho postato il tuo compito????

se lo avessi fatto saresti già stato querelato tranquillo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 6/8/2017 at 19:22, Settimio dice:

nei paesi di common law che porti da esempio un sacco di gente finisce sulla sedia elettrica e solo dopo si scopre la sua innocenza. Nei paesi di common law, che tu porti come esempio, comprare una casa costa cinque volte in piu che in Italia e i casi di frodi superano il 25% rispetto allo 0,3% dei paesi con notariato latino. Francamente esempi di giustizia da paesi anglosassoni sono inaccettabili...sopratutto dal paese a stelle e strisce dove esiste la pena di morte. La gente comune, quella educata e che lavora, capisce che il notaio da un servizio pubblico indispensabile e, nel nostro sistema, con costi molto ridotti. 

 

Ad essere precisi io mi riferivo al diritto civile che ingloba il diritto amministrativo nei sistemi di common law, che prevede la categoria dei danni punitivi anche per la pubblica amministrazione e all'inesistenza dei TAR, non certo al diritto penale sostanziale e alle giurie popolari presenti nelle corti penali.

Per quanto riguarda i costi delle prestazioni  professionali, per essere precisi bisogna tener conto del fatto che il reddito medio pro capite e il conseguente tenore di vita di inglesi e americani è di molto superiore rispetto al nostro e di conseguenza anche i costi professionali, determinati dal libero mercato, sono parametrati al reddito  medio.

Il loro sistema giudiziario (civile) è molto più efficiente del nostro, se quisque de populo rimane  vittima di una truffa immobiliare, ottiene la dovuta tutela, implicante non solo il ristoro del danno emergente e del lucro cessante, ma anche il pagamento dei danni punitivi a carico del colpevole, in misura temporale molto celere rispetto ai nostri ritmi continentali europei.

Il cittadino inglese o americano ottiene una sentenza civile in un paio di mesi, quando in Italia due o tre anni per il primo grado sono pochi.

Per questo motivo affermavo che l'italiano quando reclama l'inefficienza di un servizio pubblico o l'illegittimità di una atto amministrativo e chiede conseguentemente giustizia è declassato a suddito, altro che danni punitivi alla pubblica amministrazione.

Di conseguenza l'inglese o americano è più propenso a vedere la cosa pubblica come cosa comune, mentre l'italiano è più incline a percepire ogni istituzione pubblica (notariato compreso) come cosa loro (della casta dei privilegiati che si arricchiscono alle noastre spalle).

Ciò ha profonde radici storiche, culturali, politiche ed economiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    116

Sono nullità formale,  la seconda, fra l'altro soggetta a conferma, che si risolvono normalmente con una multa, spesso al minimo, di euro 516,00, salvo il caso in cui il notaio non sia recidivo. (difficilmente le parti faranno causa per nullità del genere, normalmente le può rilevare il conservatore dell'archivio in sede di ispezione).

La parola sordomuto è stata espunta dalla legge (perché non esistono più i sordomuti, tranne quei pochi, che purtroppo, da bambini, non hanno avuto una corretta educazione al linguaggio); vi è in previsione comunque l'eliminazione di alcuni formalismi della legge per l'intervento dei ccdd. minorati (o almeno della relativa nullità), essendo ormai previsioni legate ad una società della prima metà del secolo scorso che non esistono più. 

Contenti, adesso possiamo chiudere 'sta baracca?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Nei criteri di correzione non era previsto lo sbarramento nella procedura valutativa delle nullità, anche parziali, per ragioni di natura formale o sostanziale? Se non ricordo male era scritto proprio così..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Guarda che negli elenchi delle irregolarità ho evidenziato che la parola "sordomuto" è stata espunta da tutte le vigenti disposizioni di legge..... Eppure in tutti i compiti degli idonei è stata utilizzata..... Ti saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Settimio    222
8 ore fa, montisantomario dice:

Ad essere precisi io mi riferivo al diritto civile che ingloba il diritto amministrativo nei sistemi di common law, che prevede la categoria dei danni punitivi anche per la pubblica amministrazione e all'inesistenza dei TAR, non certo al diritto penale sostanziale e alle giurie popolari presenti nelle corti penali.

Per quanto riguarda i costi delle prestazioni  professionali, per essere precisi bisogna tener conto del fatto che il reddito medio pro capite e il conseguente tenore di vita di inglesi e americani è di molto superiore rispetto al nostro e di conseguenza anche i costi professionali, determinati dal libero mercato, sono parametrati al reddito  medio.

Il loro sistema giudiziario (civile) è molto più efficiente del nostro, se quisque de populo rimane  vittima di una truffa immobiliare, ottiene la dovuta tutela, implicante non solo il ristoro del danno emergente e del lucro cessante, ma anche il pagamento dei danni punitivi a carico del colpevole, in misura temporale molto celere rispetto ai nostri ritmi continentali europei.

Il cittadino inglese o americano ottiene una sentenza civile in un paio di mesi, quando in Italia due o tre anni per il primo grado sono pochi.

Per questo motivo affermavo che l'italiano quando reclama l'inefficienza di un servizio pubblico o l'illegittimità di una atto amministrativo e chiede conseguentemente giustizia è declassato a suddito, altro che danni punitivi alla pubblica amministrazione.

Di conseguenza l'inglese o americano è più propenso a vedere la cosa pubblica come cosa comune, mentre l'italiano è più incline a percepire ogni istituzione pubblica (notariato compreso) come cosa loro (della casta dei privilegiati che si arricchiscono alle noastre spalle).

Ciò ha profonde radici storiche, culturali, politiche ed economiche.

nel.link che segue puoi trovare tutte le differenze sopratutto quanto a costi e rischi, dovute anche alla differenza consistente nella mancanza di un codice come il nostro. Sappi che anche Obama qualche anno fa ha ricevuto dei notai Italiani per cercare di introdurre negli u.s.a. Il notariato latino. Un motivo ci sará....... in U.K. é un pò diverso il sistema ma i costi sono piu o meno come negli usa.

https://mioblog.notaiopescaradambrosio.it/costo-notaio-americano-italiano-confronto/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
14 ore fa, Settimio dice:

nel.link che segue puoi trovare tutte le differenze sopratutto quanto a costi e rischi, dovute anche alla differenza consistente nella mancanza di un codice come il nostro. Sappi che anche Obama qualche anno fa ha ricevuto dei notai Italiani per cercare di introdurre negli u.s.a. Il notariato latino. Un motivo ci sará....... in U.K. é un pò diverso il sistema ma i costi sono piu o meno come negli usa.

https://mioblog.notaiopescaradambrosio.it/costo-notaio-americano-italiano-confronto/

Il reddito medio pro-capite di un italiano è la metà di quello di un americano, cioè se un americano spende 3000 euro è come se un Italiano spendesse 1500 euro  http://www.infodata.ilsole24ore.com/2017/02/21/piu-pil-pro-capite-tutti-mondo-sempre-piu-diviso-disuguale/

Inoltre non esistono imposte di registro e catastali che devono essere pagate al momento dell'acquisto, ma solo imposte come l'imu.

Infatti comprare casa all’estero, tra tasse e altri costi, è comunque sempre più conveniente rispetto all’acquisto di un immobile italiano: questo sia per i minori costi accessori, sia per la sicurezza e la redditività che rappresenta un immobile all’estero (soprattutto se situato negli Stati Uniti o nel Regno Unito).

Quando investi in una proprietà immobiliare situata negli Stati Uniti, avrai a che fare con tre tipologie di costi:

  • La tassa sulla proprietà (in primis la Property Tax).
  • La gestione della proprietà (Propery Management).
  • L’assicurazione.

La Property Tax è la controparte americana del nostro IMU. Può andare dal 1% al 2% del valore commerciale dell’immobile: il valore commerciale dell’immobile non è il prezzo di vendita, ma è circa il 60-65% del valore di mercato: il valore di mercato è simile al nostro valore catastale. Queste Property Tax sono utilizzate dallo stato federale per pagare infrastrutture e le relative spese saranno visibili online.

Le Property Management sono la società che si occupano di gestire l’immobile per conto del proprietario: alcuni compiti di queste società sono pagare le varie utenze, cercare un inquilino se la casa non è affittata, riscuotere l’affitto, controllare la proprietà ogni sei mesi e pagare il proprietario. Inoltre inviano dei chiari report mensili in cui sono indicate le spese e i guadagni del proprietario.

Queste società vengono pagate con una percentuale sugli affitti che varia da società e società: se ti affidi a dei professionisti per acquistare un immobile all’estero, puoi avere diritto a delle convenzioni con alcune di queste società per garantire sia i prezzi più vantaggiosi, sia le società Property Management più affidabili.

Ricordati: queste società di gestione guadagnano in base agli affitti che riscuotono, quindi se la casa non è affittata hanno tutto l’interesse a trovare un inquilino affidabile in fretta!

Le assicurazioni si dividono in due tipi: le Homeowners Association, dette HOA, sono l’equivalente delle spese condominiali. Questa quota serve a pagare una polizza assicurativa sulla gestione e sulla manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, delle aree in comune dell’appartamento (chiamata Polizza Master). Questo tipo di assicurazione è obbligatoria quando si acquista un appartamento. L’assicurazione sulla casa, invece, è facoltativa sia in casi di acquisto di appartamento che in caso di acquisto di casa singola.

 

Investire in immobili negli Stati Uniti è un occasione eccezionale in questo particolare momento: i valori degli immobili stanno rapidamente crescendo in moltissime città americane.

Inoltre ricordati che negli Stati Uniti le case costano meno che in Italia, mentre gli affitti sono più alti: questo garantisce un rendimento molto elevato. Una casa che costa 160.000 dollari (circa 150.000 euro) ti può fruttare tranquillamente 1.100 dollari al mese (circa 1.000 euro). Prova a vedere quanto paghi in Italia una casa che puoi dare in affitto a 1.000 euro al mese…Rimarrai scioccato! http://www.safewage.com/comprare-casa-all-estero-tasse-costi-immobile-usa/

Poi se sei vittima di truffa immobiliare in USA otterrai una sentenza definitiva di condanna della controparte in soli 6 mesi. In Italia nemmeno in 6 anni.

COMUNQUE APPROFONDENDO QUESTI ARGOMENTI MI SONO CONVINTO CHE E' MEGLIO IL SISTEMA ITALIANO INVECE DI QUELLO USA.

ANCHE SE UNA CAUSA LA VINCI IN 6 MESI E' MEGLIO EVITARLA ANDANDO DAL NOTAIO. MEGLIO PAGARE PRIMA ED ESSERE TRANQUILLI DOPO.

SE ESISTESSE IL NOTAIO CON FUNZIONE ANTIPROCESSUALE ANCHE NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, CON CONSEGUENTE ABOLIZIONE DEI TAR COME IN USA E INGHILTERRA, SAREMMO LA NAZIONE PERFETTA E INVIDIATA DA TUTTI.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
fameboia    191
On 8/8/2017 at 12:28, giustizia2017 dice:

Guarda che negli elenchi delle irregolarità ho evidenziato che la parola "sordomuto" è stata espunta da tutte le vigenti disposizioni di legge..... Eppure in tutti i compiti degli idonei è stata utilizzata..... Ti saluto

Scusa forse come al solito mi sfugge qualcosa: mi sembra che il fatto che un comparente sia sordomuto (quindi sia sordo che muto) non esclude che si applichi la relativa norma di tutela. L'eliminazione formale della dicitura "sordomuto! non implica (almeno cosi ho imparato dai manuali e a ascuola) l'eliminazione sostanziale delle tutele, art. 57 (ovviamente) compreso... mi sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Certo, dici bene, la normativa sostanziale continua ad applicarsi Il fatto è che in numerosi elaborati è stata violata la norma che tu molto correttamente hai citato Se mi scrivi in privato ti comunico, a titolo esemplificativo, il numero dell'elaborato in cui ho riscontrato l'"omessa menzione nella chiusa dell'atto della dichiarazione di pugno del comparente sordomuto di aver letto l'atto e di riconoscerlo conforme alla sua volontà con conseguente violazione dell'art. 57, 2 ^comma, L.N." Questo candidato è stato nominato Notaio! A suo tempo ho comunicato, per doverosa conoscenza, al Ministero e al CNN tutte le irregolarità riscontrate (di cui quella sopracitata è un esempio) Risposta: silenzio totale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora