Vai al contenuto

Rate this topic

Recommended Posts

10 minuti fa, giustizia2017 dice:

Se fossi figlio/a di papa'......a quest'ora sarei nell'elenco degli ammessi... E tu sei nell'elenco caro Settimio? 

non sono nell' elenco. Posso garantirti che tutti i miei amici oggi notai si sono fatti il mazzo sui libri e sono figli di gente comune\normale. Fattelo anche tu e vedrai che forse andra bene....purtroppo nella vita c'è sempre chi vince e chi perde, non possiamo vincere tutti sopratutto se si vuole vincere facile. Ho visto sedersi al concorso notarile figli di ministri, figli di notai e figli di gente molto potente, che pero non sono mai riusciti  diversamente da molti ragazzi figli di impiegati e famiglie semplici. Rimboccati le maniche e datti da fare.......sopratutto non spendere soldi in querele inutili che fanno arricchire solo il tuo legale

Modificato da Settimio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Caro Settimio ti apprezzo per quello che stai scrivendo adesso Io voglio dolo capire se questo concorso è stato lineare e trasparente come dovrebbe essere Tutto qui!

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

IL rispetto del principio di trasparenza, così come quello di imparzialità, viene controllato con la motivazione.

Se 2 compiti che contengono gli stessi errori o orrori giuridici, seguono una diversa sorte, significa che esistono altri presupposti di fatto e di diritto, che hanno determinato il commissario in una decisione o in un'altra.

Il diverso percorso logico giuridico seguito dal commissario deve essere sufficientemente indicato nella valutazione dell'elaborato, mediante la motivazione che giustifica la sufficienza o insufficienza dell'elaborato.

Questo è l'unico tipo di controllo, nel rispetto del principio di trasparenza ed imparzialità, che il  nostro ordinamento permette nei confronti dell'esercizio della discrezionalità tecnica.

Se la motivazione è congrua e razionale l'operato del commissario è corretto e incensurabile, e quindi inattaccabile per le vie giudiziarie, anche sotto il profilo della trasparenza e imparzialità .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Un tempo i novantini  (90-104) erano bocciati senza alcuna motivazione, perché non avevo fatto errori gravi ed era tutto discrezionalità pura. Paradossalmente, il bocciato senza voto (con errori gravi) poteva fare ricorso, mentre il novantino no !  Oggi hanno eliminato questa distinzione, consentendo a tutti gli esclusi di fare ricorso, ma oggi gli ex novantini esistono ancora (ossia i sufficienti da "6" ma non  da "7") e per farli fuori  i commissari si devono un poco arrampicare sugli specchi.

Normalmente ad ogni concorso i novantini erano diverse decine se non centinaia, quindi potete immaginare... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Correggetemi se sbaglio, ma la disciplina non prevede che per l'idoneità l'obbligo di motivazione è assolto con la semplice valutazione numerica, mentre per l'inidoneità occorre la motivazione che indica i criteri per cui si è bocciato l'elaborato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 18/7/2017 at 11:09, giustizia2017 dice:

In verità qua, oltre al discorso dei bollettini, mi pare ci sia un altro problema, perchè leggendo le ultime righe si evince che è stata considerata la diversa fattispecie del condono concluso con silenzio assenso, cioè di un procedimento già chiuso, mentre la traccia proponeva una fattispecie del tutto diversa: quella del condono in itinere, cioè non ancora concluso. Insomma due cose ben differenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
34 minuti fa, Pigei dice:

In verità qua, oltre al discorso dei bollettini, mi pare ci sia un altro problema, perchè leggendo le ultime righe si evince che è stata considerata la diversa fattispecie del condono concluso con silenzio assenso, cioè di un procedimento già chiuso, mentre la traccia proponeva una fattispecie del tutto diversa: quella del condono in itinere, cioè non ancora concluso. Insomma due cose ben differenti.

Il fatto é che quasi tutti (il 90%) sono andati contro la traccia... A quel punto l'errore non viene più considerato tale!!!

 

Modificato da Antonio Mattera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Nei criteri di correzione è indicato, tra gli altri, come motivo di inidoneità il travisamento della traccia.... Ed alcuni candidati, come ho potuto riscontrare dai verbali di correzione, sono stati bocciati per questo..... Se i criteri devono essere disattesi che senso ha averli adottati??? Un esempio di criteri ampiamente disattesi è quello di candidati dichiarati idonei con.....nullità E' inammissibile!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

.... Ipotesi di nullità dell'atto, anche soltanto parziale, per ragioni di natura formale o sostanziale.... Se non ricordo male era scritto così nei criteri di correzione....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ciao Giustizia2017 ti do la mia piena solidarietà e da quanto ho letto penso che tu abbia piena ragione

Fai tutto ciò che è possibile fare, ma, come altri, penso che non otterrai nulla (tanto meno l'annullamento del concorso).

Purtroppo il concorso notarie è come tutti gli altri concorsi (forse anche peggio) per cui non passa chi è più preparato, ma chi, oltre che ad avere una minima preparazione, è anche più "fortunato" (in tutti i sensi).

Quindi ti do un consiglio. Pensa a te stessa (forse lo stai già facendo) e fai casino in modo da ottenere la tua ricorrezione dei compiti e, di conseguenza, la promozione.

Ottenuta la promozione fregatene di questo concorso (fra i peggiori) e lascia che le cosa vadano avanti "male" come sono sempre andate fino ad oggi. 

Ci saranno i realisti che si rendono conto di ciò che ho detto e ci saranno i sognatori che pensano che il concorso sia trasparente, pulito e che i migliori passino sempre.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Lo sai che in molti verbali è scritto testualmente che non si ravvisano ipotesi di nullità e invece.....ci sono? L'Autorità Giudiziaria verificherà se nella fattispecie e non solo..... sussistano o meno ipotesi di reato Tutto qui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ipotesi di reato non credo siano ravvisabili, a prescindere da tutto l'elemento soggettivo è proprio di impossibile accertamento!

Per il resto sai benissimo come la penso!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Questo concorso ha anche un'altra caratteristica - che leggo da quando è nato  il forum romolo romani, ma che regnava pure prima che nascesse:  la valutazione secondo i punti di vista ...................quando non si vince diventa il concorso più discriminatorio, non premiante, pieno di raccomandati, aleatorio, ecc., del mondo, e poi quando lo si vince, d'improvviso, si pensa che, in fondo in fondo, alla fine, se proprio non premia tutti i migliori (perché ci vuole un "pizzico" di fortuna), se sei bravo vinci  anche senza raccomandazione.

Sulle "ingiustizie", ricordo che, prima, fino al 1993, neanche ti facevano vedere gli elaborati, non ne parliamo poi dei giudizi e delle valutazioni, che è cosa recentissima, mentre fino a poco tempo vi erano coloro che erano votati (novantini), ma esclusi senza neanche la motivazione che spettava solo agli esclusi non votati. 

Modificato da anton3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
20 minuti fa, anton3 dice:

Questo concorso ha anche un'altra caratteristica - che leggo da quando è nato  il forum romolo romani, ma che regnava pure prima che nascesse:  la valutazione secondo i punti di vista ...................quando non si vince diventa il concorso più discriminatorio, non premiante, pieno di raccomandati, aleatorio, ecc., del mondo, e poi quando lo si vince, d'improvviso, si pensa che, in fondo in fondo, alla fine, se proprio non premia tutti i migliori (perché ci vuole un "pizzico" di fortuna), se sei bravo vinci anche senza raccomandazione

Senza raccomandazione sicuramente lo puoi vincere (penso sia la maggioranza dei casi). Il problema è sul "se sei bravo" e sul "pizzico di fortuna"

Penso che allo stato attuale conti più il secondo che il primo. Diciamo che uno fortunato ma poco bravo (o bravo il giusto) ha molte più possibilità di uno sfortunato ma bravissimo.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Secondo te perché in alcuni verbali è stato scritto che non si ravvisano ipotesi di nullità e invece ci sono?       I Commissari non se ne sono accorti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
44 minuti fa, anton3 dice:

Questo concorso ha anche un'altra caratteristica - che leggo da quando è nato  il forum romolo romani, ma che regnava pure prima che nascesse:  la valutazione secondo i punti di vista ...................quando non si vince diventa il concorso più discriminatorio, non premiante, pieno di raccomandati, aleatorio, ecc., del mondo, e poi quando lo si vince, d'improvviso, si pensa che, in fondo in fondo, alla fine, se proprio non premia tutti i migliori (perché ci vuole un "pizzico" di fortuna), se sei bravo vinci  anche senza raccomandazione.

Sulle "ingiustizie", ricordo che, prima, fino al 1993, neanche ti facevano vedere gli elaborati, non ne parliamo poi dei giudizi e delle valutazioni, che è cosa recentissima, mentre fino a poco tempo vi erano coloro che erano votati (novantini), ma esclusi senza neanche la motivazione che spettava solo agli esclusi non votati. 

Condivido questa caratteristica da te delineata!

Sulle ingiustizie aggiungo che vent'anni fa se vinceva il "coglione di Pordenone che non sapeva un cazzo con un compito penoso" nessuno lo sapeva e nessuno lo conosceva! Oggi tutti potenzialmente lo conoscono e tutti potenzialmente possono vedersi il compito!

Questo per dire che non ho alcun motivo di ritenere che prima fosse meglio sotto il profilo della qualità dei vincitori o sulle modalità di svolgimento delle correzioni!

Scoprire che è sempre stato così se non peggio è stato una delle più amare constatazioni della mia vita!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Si i commissari non se ne sono accorti. Al di fuori delle poche persone che devono passare gli altri compiti vengono affrontati in maniera superficiale e per cui ci sono 2) sviste 3) mancata lettura del compito 4) lettura superficiale ecc. (Un po' come per la abilitazione dell' avvocato).

Fa parte della categoria dei sognatori chi pensa che facciano valutazioni complessive ed approfondite

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
4 minuti fa, pinturicchio81 dice:

Condivido questa caratteristica da te delineata!

Sulle ingiustizie aggiungo che vent'anni fa se vinceva il "coglione di Pordenone che non sapeva un cazzo con un compito penoso" nessuno lo sapeva e nessuno lo conosceva! Oggi tutti potenzialmente lo conoscono e tutti potenzialmente possono vedersi il compito!

Questo per dire che non ho alcun motivo di ritenere che prima fosse meglio sotto il profilo della qualità dei vincitori o sulle modalità di svolgimento delle correzioni!

Scoprire che è sempre stato così se non peggio è stato una delle più amare constatazioni della mia vita!

Anche per me è stato così 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


×