presidentecapozzi

comunione legale e partecipazioni

Rate this topic

8 risposte in questa discussione

le azioni  o le quote di una società di persone acquistate da un coniuge in comunione legale entrano automaticamente in comunione legale secondo voi?

oppure bisogna distinguere se il coniuge le ha acquistate con scambio di bene personale o con i proventi dell'attività lavorativa o imprenditoriale per cui i beni rimangono personali del singolo coniuge se non residuano dopo lo scioglimento della comunione legale? 

vale ancora la distinzione tra la caduta in comunione de residuo per le quote di società di persone e la caduta in comunione ex 177 l a per le azioni dopo la cassazione del 2009?

Modificato da presidentecapozzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ci sono diverse opinioni...una parte della dottrina ritiene che le azioni o quote sociali cadano automaticamente in comunione legale tra i coniugi per effetto della stessa comunione legale, però si distingue dalla legittimazione verso la società come i soci. Si sostiene, infatti, che di solito solo uno dei coniugi interessato all'azienda ottenga la legittimazione dalla società esercitando i diritti amministrativi relativi.

Nel caso in cui invece si ritiene che con la caduta in comunione legale e legittimazione di entrambi i coniugi in società, in quel caso le azioni saranno considerate in comproprietà e sarà nominato un rappresentante comune ex art. 2347 c.c.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Il criterio è quello della caduta in comunione legale immediata per le partecipazioni sociali con responsabilità limitata e la caduta in comunione de residuo per le altre...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

dopo una importante sentenza di cassazione del 2009 anche le quote di società di persone cadono automaticamente  in comunione legale per metà del valore, non le quote di cooperative.

volevo sapere se quel criterio è ormai superato da questa cassazione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

anche perchè da cosa lo ricavano gli autori che la quota di società di persone cade solo in comunione de residuo?dall'art 178 cc dove la quota è di un solo coniuge che la amministra da solo anche se l'ha acquistata dopo il matrimonio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On 8/7/2017 at 12:44, presidentecapozzi dice:

dopo una importante sentenza di cassazione del 2009 anche le quote di società di persone cadono automaticamente  in comunione legale per metà del valore, non le quote di cooperative.

volevo sapere se quel criterio è ormai superato da questa cassazione...

È cassazione unica e sola: le quote di società di persone non rientrano nel 177 L. A 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

perchè no? capisco la responsabilità illimitata per debiti della quota di società di persone  per il coniuge che si vuole evitare ma la quota sociale è comunque un acquisto ex lege che ricade in comunione legale....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

La tesi della caduta immediata in comunione legale va presa con le molle e risulta isolata nel panorama giurisprudenziale.

Non dimentichiamo che la partecipazione nelle società di persone, con responsabilità illimitata, non è un bene in senso materiale ma una posizione contrattuale complessa che mal si attaglia a cadere in comunione legale immediata...anche di riflesso all'art. 178 cod civ....

 

è piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora