presidentecapozzi

accettazione di eredità dell'unito

Rate this topic

Recommended Posts

Pasquale Ragone    1174

Quanto ai diritti successori il comma 21 art. 1 l. 76/2016 prevede che si applicano gli articoli da 463 a 466 relativi alla indegnità; da 536 a 564 relativi ai legittimari; da 565 a 586 relativi alle successioni legittime; da 737 a 751  relativi alla collazione e da 768-bis a 768-octies relativi al patto di famiglia.

Quindi ogni riferimento al coniuge che trovi  in queste norme si applica anche alla parte dell’unione civile e come dice bene Pigei la delazione potrà anche essere legale, non essendo per forza necessaria una istituzione espressa. Insomma lo tratti come un coniuge a tutti gli effetti

Modificato da Pasquale Ragone
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

dal testo  Cirinnà
28. Fatte salve le disposizioni di  cui  alla  presente  legge,  il
Governo e' delegato ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata
in vigore della presente legge, uno o  piu'  decreti  legislativi  in
materia di unione civile tra persone dello stesso sesso nel  rispetto
dei seguenti principi e criteri direttivi: 
 c)  modificazioni  ed  integrazioni  normative  per  il  necessario
coordinamento con la  presente  legge  delle  disposizioni  contenute
nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti e  nei
decreti. 

 

Dal testo dello studio CNN su unioni e convivenze:

È evidente, già ad una prima lettura, che in materia successoria una importante opera di adeguamento è affidata ai Decreti Legislativi di cui al comma 28 lettera c).
Infatti non risultano richiamati norme, o blocchi di norme, strumentali e funzionali a quelle richiamate come ad esempio: le disposizioni generali contenute negli artt. da 456 a 461 c.c.; le norme in materia di rappresentazione; le norme in materia di accettazione di eredità, le norme dettate per la rinunzia all’eredità; le norme in materia di eredità giacente e di petizione di eredità; le norme in materia di divisione e di pagamento dei debiti ereditari.

 

mi domandavo da quello che leggo qui se oggi un unito civilmente può accettare o rinunciare all'eredità del suo amore sia se succede per testamento che ab intestato visto che manca il riferimento nel testo di legge ad accettazioni di eredità  e visto che non so se hanno poi introdotto questi decreti legislativi.

Modificato da presidentecapozzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
abc19692002    730
On ‎22‎/‎06‎/‎2017 at 12:00, presidentecapozzi dice:

 

  

 


Infatti non risultano richiamati norme, o blocchi di norme, strumentali e funzionali a quelle richiamate come ad esempio: le disposizioni generali contenute negli artt. da 456 a 461 c.c.; le norme in materia di rappresentazione; le norme in materia di accettazione di eredità, le norme dettate per la rinunzia all’eredità; le norme in materia di eredità giacente e di petizione di eredità; le norme in materia di divisione e di pagamento dei debiti ereditari.

 

mi domandavo da quello che leggo qui se oggi un unito civilmente può accettare o rinunciare all'eredità del suo amore sia se succede per testamento che ab intestato visto che manca il riferimento nel testo di legge ad accettazioni di eredità  e visto che non so se hanno poi introdotto questi decreti legislativi.

dubbio legittimo,

solo ora, dopo che è calmata l'orgia post legge,

si comincia a ragionare ......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora