mcg8

validita' certificatocompiuta pratica limite 5 anni

Rate this topic

Recommended Posts

mcg8    10

Mi sembra di aver compreso che in base ad una applicazione dell' art 6 c 12 dpr 137 2012 anche per i praticanti notai esista in concreto un ulteriore limite(oltre le tre consegne) e cioe' un massimo di 5 partecipazioni concorsuali oltre le quali per poter sostenere le prove (avendo ancora chances di consegna)e'necessario rifare la pratica.In sostanza il certificato di compiuta pratica varrebbe(dal 2012) per 5 concorsi.(cosi'parere ministero giustizia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    116

sì vigenza di 5 anni per la pratica, lo chiede l'Europa, la prossima bomba/tegola del futuro per i praticnti, tanto per cambiare, anche se dovesse essere abolito il limite delle tre consegne

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Locus loci    4

Sì ma vale solo per chi ha iniziato la pratica dal giorno successivo all'entrata in vigore del dpr citato. In tal senso depone il comma 14 dell'articolo 6 di detto dpr (il cui comma 12 è appunto interpretato dal ministero in detta circolare) che riporto testualmente:

"14. Le disposizioni del presente articolo si applicano ai tirocini iniziati dal giorno successivo alla data di entrata in vigore del presente decreto, fermo quanto già previsto dall'articolo 9, comma 6, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito dalla legge 24 marzo 2012, n. 27."

Mi confermate che il certificato di compiuta pratica iniziata ante 2012 non ha efficacia limitata a 5 concorsi? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    116

ma non credo che siano "5 concorsi" sono "5 anni"  (il che è ancora peggio, considerati i tempi dei concorsi): Il consiglio dell'ordine o collegio presso il quale e' compiuto il tirocinio rilascia il relativo certificato. Il certificato perde efficacia decorsi cinque anni senza che segua il superamento dell'esame di Stato quando previsto. Quando il certificato perde efficacia il competente consiglio territoriale provvede alla cancellazione del soggetto dal registro dei praticanti di cui al comma 2.

O leggo male?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Locus loci    4
29 minuti fa, anton3 dice:

ma non credo che siano "5 concorsi" sono "5 anni"  (il che è ancora peggio, considerati i tempi dei concorsi): Il consiglio dell'ordine o collegio presso il quale e' compiuto il tirocinio rilascia il relativo certificato. Il certificato perde efficacia decorsi cinque anni senza che segua il superamento dell'esame di Stato quando previsto. Quando il certificato perde efficacia il competente consiglio territoriale provvede alla cancellazione del soggetto dal registro dei praticanti di cui al comma 2.

O leggo male?

Leggi correttamente il testo del dpr ma non leggi l'interpretazione ministeriale dello stesso data dalla circolare di cui sopra. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
eppesuig    13

raga, io ho iniziato la pratica a maggio 2011 ( finita a novembre 2012 ): è scaduta? la devo rifare?

C è qlc a cui posso chiedere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    116

Sì, ma al di là del'interpretazione (decorrenza ecc.), che ho capito, per il resto, mi sembra che si faccia riferimento a 5 anni, non a cinque concorsi; quindi chi ha iniziato la pratica dopo il marzo 2012 dovrebbe avere tempo fino  al marzo 2017 .....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
eppesuig    13

per anton3: chi bandisce il concorso ( il ministero ) ha detto che il limite è cinque concorsi, non cinque anni .

la mia domanda, peró, è se ècerto quello che ha detto locus loci : alla pratica iniziata prima dell entrata in vigore della norma ( anche se conclusa dopo ) non si applica qst limite?

 

C è qlc notaio che puó informarsi presso il rispettivo consiglio?

grazie

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Agri    85

Qualche notaio? Ma avete letto la risposta del Ministero? Non si applica a meno che in 5 anni il  praticante non abbia potuto sostenere 5 concorsi. Sostanzialmente impossibile... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
eppesuig    13

In realtà, dice che è prorogato: io credo che il senso sia che, una volta finita la pratica, se sono stati banditi 5 concorsi, indipendentemente dalla partecipazione/consegna, non si puó sostenere quello successivo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Fulgor    213

Ma forse questi emeriti giuristi non si sono accorti che il concorso a notaio non è una abilitazione professionale...e che sono la legge notarile e le leggi speciali che peraltro fissano il limite delle tre consegne a regolare questo concorso...

In che mani...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    116

Come detto, pare che sia stata la solita "pensata" al livello europeo, da qui la difficoltà di calarla con le specifiche di ogni ordinamento; poi se ci affidiamo al nostro legislatore....... quanto a chiarezza, lungimiranza e capacità... siamo messi bene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Fulgor    213

Se fosse abilitazione professionale non dovrebbero esservi:

1. Pianta organica;

2. Posti a bando variabili;

3. il criterio per essere idonei sarebbe la sufficienza e non la prevalenza (come oggi)

4. l'esame (ma ripetesi tale non è il nostro concorso, come non lo è magistratura) dovrebbe essere bandito annualmente senza deroghe o anche con più frequenza, come per i medici, i commercialisti e i consulenti del lavoro, tanto per cominciare.

Questa interpretazione è contra legem e se la porteranno avanti saranno sonoramente battuti davanti al TAR.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Fulgor    213

L'interpretazione della legge la dà il giudice non l'amministrazione (stavolta volutamente con la iniziale minuscola)...purtroppo sono sconcertato dal "pressapochismo" di questi giuristi che hanno saputo farcire le tre pagine della nota di controsensi, giravolte e incredibili errori sostanziali (e ahimè anche di costrutto logico)...

Mala tempora...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    116

Qualche volta può essere lo stesso legislatore che specifica come deve essere interpretata una norma (ad es. ved. il caso dell'art. 2526 u.c.);

Comunque, dove l'amministrazione raggiunge il "massimo" dell'interpretazione è in materia fiscale:  l'A.E. emette circolari e risoluzioni interpretative e spesso non cambia parere neanche quando sono in contrasto con l'orientamento della Cassazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Pigei    535

E' possibile leggere questa risposta del ministero per intero (perchè mi pare che quelle incollate siano solo 2 pagine, manca quella intermedia...)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
beakiyo    67

la pagina intermedia non riesco a caricarla, midiceerrore file (non so per quale motivo). 

Ad ogni modo il certificato di compiuta pratica non perde efficacia per nessuno di noi, almeno fino ai prossimi due concorsi perché dal 2012 vale per 5 anni se viene indetto 1 concorso l'anno oppure per concorsi indetti.

Ciò premesso, poiché dal 2012 ad oggi mi pare che siano stati indetti solo 3 concorsi, fino ai prossimi due concorsi nessuno deve preoccuparsi di nulla!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

ciao a tutti! sto finendo la pratica notarile (chiaramente iniziata dopo il 2012) e ho chiesto al mio consiglio per la validità della pratica stessa: nessuno ha saputo dirmi niente... A parte che mi chiedo come si possa considerare esame di abilitazione il concorso a notaio, concorso che, tra l'altro, potrebbe anche non uscire in 5 anni in teoria e considerando i tempi biblici tra bando, espletamento prove, correzione prove, comunicazione risultati, convocazione orali, orali, comunicazione risultati, ecc gli anni volano!!! Non ho ben capito se la pratica vale 5 anni come dice il dpr (ho letto la legge notarile e non parla affatto dei 5 anni quindi essendo la legge di grado superiore di un dpr del caro amico bocconiano potrei anche pensare che,non prevedendo la ln il requisito della validità della pratica, il dpr nel caso dei notai non trovi applicazione) o se è valida fino a quando non ho fatto 5 volte il concorso concretamente, anche senza aver consegnato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Fulgor    213

Il Dpr afferma che il certificato perde validità se non si supera l'esame entro cinque anni.

Ovviamente, come bene da te rappresentato, la norma non può essere applicabile al concorso notarile che appunto è un concorso e non un esame di abilitazione professionale.

Proporrei al Ministero, all'Ufficio legislativo una profonda riflessione in merito a quanto detto e più ampiamente sulla legittimità di tutto il carrozzone.

In ultimo, proporrei di sentire cosa ne pensa il Ministro, lui credo se ne intenda di più di tutti di leggi, norme e cavilli...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora