Vai al contenuto
ElaElfo

Correzioni scritti novembre 2016

Rate this topic

Recommended Posts

1 ora fa, muenchen dice:

Anton tieni presente che un altro metodo caro ad alcune commissioni è quello di comunicare i trabocchetti e/o le tracce integrali in anticipo (bon ci bon ci bon bon bon).

Ogni commissione ha il proprio metodo ed il proprio numero di best friends, così ogni concorso è un mondo a sé.

In base alla mia purtroppo pluriennale esperienza concorsuale (ho già 43 anni e dal 2000 ad oggi ho saltato solo il concorso c.d. "ottobre rosso" causa sfacciata indecenza della commissione precedente), ti posso dire che ho visto alternarsi commissioni serie (pochi bf) e commissioni non serie (molti bf).

In ogni caso, anche nella peggiore delle ipotesi, resta sempre un (buon?) numero di posti non assegnati a monte. 

e farei anche un esempio pratico, che magari potrà risultare familiare a molti

telefonata o messaggino la sera prima:

"oh, domani facciamo iv. nella prima traccia devi fare questo ........... , nella seconda devi fare questo .................. , nella terza devi fare una proposta irrevocabile di divisione, senza farti fregare dai conguagli sballati ............. "

un vantaggio mica da poco, poter partire dritto sparato con la soluzione in testa, mentre gli altri fessi cercano di capire cosa vuol dire la traccia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Al di là dei vari sistemi (scambio di persone, occorrono 200 / 300 mila euro), tracce o trabocchetti pre-conosciuti, segni di riconoscimento con accordi pluricommissari, non credo che siano alla portata dei molti: troppi e rischiosi magheggi da fare e magari anche onerosi economicamente

Il problema rimane essenzialmente fisiologico: quando partecipavano 3000 concorrenti, diciamo che 1000 (1/3) erano preparati, con 200 posti (oggi la percentuale è più o meno la stessa 1/5, alla luce dei minori concorrenti):  io umanamente, penso che sia assai difficile fare una selezione di 1 su 5, prendere 1 e fare "furori" 4 preparati, si va a fare selezione sulle inezie, anche ingiustamente. Non di meno auguro una selezione all'orale, perché, lì veramente non vedrei alcuna garanzia, perché una raccomandazioncina sarebbe alla portata di molti 

Modificato da anton3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Comunque non si può fare nulla: "Le regole del gioco le conoscevamo già prima di sederci al tavolo". Quindi, per noi comuni mortali le opzioni sono 2:

1) scrivere tre compiti perfetti, azzeccando proprio le soluzioni volute dalla commissione;

2) avere una gran fortuna.

Io confido nella seconda (non potendo confidare nella prima)

Modificato da Antonio Mattera
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Direi:

1) azzeccare le soluzioni della commissione (fondamentale) fare una parte pratica corretta, parte teorica, anche sufficiente, ma con motivazioni.  

2) fortuna, che solo quelli che hanno vinto al primo tentativo non possono immaginare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Dal sito del Ministero: alla data del 4 Aprile 306 corretti e 82 ammessi all'orale.

Lascio a Voi che siete più bravi e svegli di me, il calcolo delle percentuali.

Modificato da gauge
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
45 minuti fa, sakuragy dice:

Non c'è bisogno di aprire nessuna busta.

Il numero di busta lo si conosce nel momento in cui diviene segreto: subito dopo gli scritti.

Quando consegni i compiti sulla busta c'è il tuo codice identificativo, il numero su tessera e banchetto.

Quando si raggruppano i 3 compiti tale indicazione viene eliminata in quanto inserita in una nuova busta tecnicamente anonima

Basta sapere il numero di partenza e sai il numero finale

 

Non è proprio così...

Quando tolgono il numero assegnato all'inizio, per procedere al raggruppamento in una unica busta, il nuovo numero da assegnarsi avviene DOPO CHE  LE NUOVE BUSTE ( contenenti ciascuna i 3 elaborati ) sono state mischiate.

Per cui è improbabile ciò che dici.  E comunque parliamo di una operazione che avviene pubblicament

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
43 minuti fa, anton3 dice:

Il problema rimane essenzialmente fisiologico: quando partecipavano 3000 concorrenti, diciamo che 1000 (1/3) erano preparati, con 200 posti (oggi la percentuale è più o meno la stessa 1/5, alla luce dei minori concorrenti):  io umanamente, penso che sia assai difficile fare una selezione di 1 su 5, prendere 1 e fare "furori" 4 preparati, si va a fare selezione sulle inezie, anche ingiustamente. 

Verissimo, nella mia pluripremiata carriera di capra (così come qualcuno etichetta tutti i compagni di sventura), ritengo di aver subito:

- motivazioni giuste;

- motivazioni giuste ma relative ad inezie;

- motivazioni ingiuste;

- motivazioni fantagiuridiche. 

Modificato da muenchen

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
5 ore fa, sakuragy dice:

Non c'è bisogno di aprire nessuna busta.

Il numero di busta lo si conosce nel momento in cui diviene segreto: subito dopo gli scritti.

Quando consegni i compiti sulla busta c'è il tuo codice identificativo, il numero su tessera e banchetto.

Quando si raggruppano i 3 compiti tale indicazione viene eliminata in quanto inserita in una nuova busta tecnicamente anonima

Basta sapere il numero di partenza e sai il numero finale

 

Sinceramente non ho capito.

Come fai a sapere il numero iniziale, durante le correzioni, se tale numero viene eliminato quando gli elaborati vengono inseriti nella busta anonima?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
4 ore fa, Antonio Mattera dice:

Comunque non si può fare nulla: "Le regole del gioco le conoscevamo già prima di sederci al tavolo". Quindi, per noi comuni mortali le opzioni sono 2:

1) scrivere tre compiti perfetti, azzeccando proprio le soluzioni volute dalla commissione;

2) avere una gran fortuna.

Io confido nella seconda (non potendo confidare nella prima)

Imponderabile saggezza e... piena condivisione!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Cari colleghi, vorrei dirvi che teoricamente il sistema per riconoscere il compito dell'amico è teoricamente molto più semplice:

- quando consegni l'ultimo compito (alla fine dei tre giorni) e le tre buste vengono messe in una busta più grande, si fa sottoscrivere la busta grande non ad un commissario qualsiasi ma al commissario amico (che vorrà avere la compiacenza di firmarla in un certo modo a lui riconoscibile: ad esempio su un angolo della chiusura e con un'inclinazione particolare).

A questo punto si può fare di tutto con quel compito: eliminare i numeri, mischiarlo con gli altri all'infinito, ma sarà  sempre e comunque perfettamente riconoscibile da chi di dovere e ... MAGIA ... non sarà necessario aprire la busta piccola o andare alla disperata ricerca di un segno di riconoscimento nella brutta o, peggio ancora, nella bella.

Scusatemi per questa tesi complottiate e visionaria ...

Che dire? Il trucco c'è (o ci potrebbe essere) ma non si vede ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

E anche di questo sistema avevo sentito parlare; rimane, a questo punto, da risolvere:

- l'amico deve capitare il giorno della correzione, possibilmente con il complice;

- convincere almeno altre tre persone  (sempre che abbia un sodale in commissione) che gli elaborati, tutti, sono validi

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Pur non avendo una visione romantica di questo concorso, mi auguro davvero che le cose siano molto diverse da quanto leggo su...

Lungi da me fare il censore ma inviterei i colleghi in attesa dei risultati ad attenersi al topic e se si vuole crearne un altro apposito sulle "Tecniche contrattuali, negoziali e fattuali per passare il concorso"...:-))

Grazie

 

Modificato da Fulgor
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
11 ore fa, frnc1979 dice:

Cari colleghi, vorrei dirvi che teoricamente il sistema per riconoscere il compito dell'amico è teoricamente molto più semplice:

- quando consegni l'ultimo compito (alla fine dei tre giorni) e le tre buste vengono messe in una busta più grande, si fa sottoscrivere la busta grande non ad un commissario qualsiasi ma al commissario amico (che vorrà avere la compiacenza di firmarla in un certo modo a lui riconoscibile: ad esempio su un angolo della chiusura e con un'inclinazione particolare).

A questo punto si può fare di tutto con quel compito: eliminare i numeri, mischiarlo con gli altri all'infinito, ma sarà  sempre e comunque perfettamente riconoscibile da chi di dovere e ... MAGIA ... non sarà necessario aprire la busta piccola o andare alla disperata ricerca di un segno di riconoscimento nella brutta o, peggio ancora, nella bella.

Scusatemi per questa tesi complottiate e visionaria ...

Che dire? Il trucco c'è (o ci potrebbe essere) ma non si vede ?

Non è cosi facile...al momento della consegna il candidato non può scegliere il commissario compiacente ( ammesso che lo stesso commissario sia presente nell'aula del consegnante).

Spesso si è in coda e il primo commissario che si libera procede a firmare.Ciò che viene firmato non è però la busta unica in cui vengono posti gli elaborati ( tale operazione avviene di sabato) , ma semplicemente l'ultimo elaborato del terzo giorno.

Al sabato quindi tecnicamente potrebbe accadere ciò che dici, ma essendo una procedura pubblica, che avviene anche con l'ausilio di funzionari del ministero, è abbastanza complicato che il commissario riesca a individuare i tre elaborati messi nella busta unica, così da firmarla in modo "particolare".

Io continuo a ritenere che non sia questo il modo.

Credo che non sia off topic questa discussione, atteso che abbiamo già discusso degli ultimi aggiornamenti, ed in fin dei conti sembre di correzione degli scritti stiamo parlando.

Comunque possiamo anche smetterla di parlarne, tanto realisticamente non ci servirà comunque a nulla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Notai - Correzione elaborati concorso 21 aprile 2016

4 maggio 2017

Alla data del 30 aprile 2017 sono stati corretti 427 elaborati.  Sono stati valutati idonei 114 candidati.

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_16_1.page;jsessionid=rRlZSOVIoxdqH7N3mvjSh1Y8?contentId=NEW1328455&previsiousPage=homepage

 

nel periodo 121 compiti corretti con 32 promossi media 26,45%

media promossi complessiva 26,70%

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
48 minuti fa, pinturicchio81 dice:

Direi che in un mese con pasquetta e ponti è un'ottima media! 

Pensavo molto peggio :D

Di questo passo fine febbraio 2018 sembra verosimile come periodo di ultimazione delle correzioni.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
21 minuti fa, Lenza dice:

Pensavo molto peggio :D

Di questo passo fine febbraio 2018 sembra verosimile come periodo di ultimazione delle correzioni.

Infatti io reputo verosimile una data elastica che vada da febbraio a marzo 2018 ;) 

Modificato da pinturicchio81

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
16 minuti fa, Dott.ssa Morgana dice:

Secondo te è improbabile che i risultati arrivino a dicembre 2017?

Io faccio un ragionamento matematico ed i conti più o meno tornano!  Mancano più o meno 1200 compiti... 1180 per la precisione

Dicembre significa una media di 150 al mese, possibile ma senza considerare lo stop estivo ed i ponti e ponterelli vari! Quindi almeno 2 mesi in più ci vorranno!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ragazzi...so che sembra strano...ma il bando è da 500.... quindi minimo 450 ne devono fare.. stanno solo facendo il loro lavoro...

 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Notai - Sostituzione componenti commissione concorso 21 aprile 2016 (*)

Con d.m. 10 maggio 2017 è sostituito un componente della Commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 500 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale 21 aprile 2016.

 

La scheda del concorso

 

***

 

Decreto 10 maggio 2017 - Sostituzione componente commissione concorso notaio indetto con d.d. 21 aprile 2016

 

Il Ministro

 

Visto l’art. 5 del d.lgs. 24 aprile 2006, n. 166;

Visto il decreto ministeriale del 9 novembre 2016, con il quale è stata nominata la commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 500 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale del 21 aprile 2016;

Vista la nota pervenuta in data 20 marzo 2017, con la quale il dott. Ferdinando FIANDACA, notaio in pensione, ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di componente della citata commissione;

Ritenuta la necessità di procedere alla sostituzione del predetto notaio;

Vista la nota del 20 aprile 2017, con la quale il Consiglio nazionale del notariato, ad integrazione della delibera del 14 ottobre 2016 e tenuto conto delle dichiarazioni di revoca delle disponibilità successivamente pervenute, ha comunicato il nominativo di altri due notai disponibili a far parte della predetta commissione esaminatrice;

Ritenuto che, in sostituzione del notaio Ferdinando FIANDACA, possa essere nominata la d.ssa Flavia COLANGELO, notaio con sede in Roma (distretti notarili riuniti di Roma, Velletri e Civitavecchia);

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

 

Notai - 21 aprile 2016 - Concorso a 500 posti - Scheda di sintesi


1 giugno 2017 - Correzione elaborati
Alla data del 31 maggio 2017 sono stati corretti 606 elaborati. Sono stati valutati idonei 170 candidati.
 

 

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_6_1.page;jsessionid=AiNqbAy68TViibHx9iNDSRoC?contentId=SCE1229771&previsiousPage=mg_1_6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


×