ElaElfo

Correzioni scritti novembre 2016

Rate this topic

199 risposte in questa discussione

Le nullità possono esserci sempre, non bisogna sopravvalutarsi (il sottoscritto in primis): una distrazione, un'imprecisione, un'errata lettura della traccia (pensate solo alle soffitte dell'anno scorso che strage hanno fatto).

Ho un'amica in gamba, correttrice, che non ha consegnato perché si è resa conto di non aver scritto (nella fretta di ricopiare) "REPUBBLICA ITALIANA": errore banalissimo, direte, ma le statistiche delle scuole dicono che circa il 30% dei compiti ha un motivo di nullità.

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, Antonio Mattera dice:

ma la mancanza di "Repubblica Italiana" non é nullità...

Infatti non ho detto che è una nullità, però è un errore banalissimo e se lo fai sei già con mezzo piede fuori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
16 ore fa, Elia Zocca dice:

Io pure nella fretta me l'ero dimenticato. Me ne sono accorto alla fine e ho postillato. Faceva schifo ma non potevo certo ricopiare l'atto.

Ovviamente qualche genio su questo sito l'ha considerato un evidentissimo segno di riconoscimento, gridando allo scandalo, come se fosse impossibile dimenticarsi di scrivere "REPUBBLICA ITALIANA"......

L'omissione secondo me può capitare per via della carta intestata che si usa al concorso la quale "visivamente" rende il testo dissimile da quello delle simulazioni e l'errore non percepibile con un colpo d'occhio.

Ma l'ultima frontiera dei segni di riconoscimento è lo scrivere per esteso le firme marginali di tutti i comparenti o la parola "articolo" distanziando le lettere in modo da occupare l'intero rigo. Dopo una cosa del genere cosa vuoi che sia l'omissione di RI ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Dai ragazzi... stante l'obbligo di consegnare la brutta copia nella busta, voi vi mettete a sottilizzare sulle cose scritte sulla bella?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
47 minuti fa, Pigei dice:

Dai ragazzi... stante l'obbligo di consegnare la brutta copia nella busta, voi vi mettete a sottilizzare sulle cose scritte sulla bella?

bravo! per questo concorso è questo il vero scandalo inaccettabile ed ingiustificabile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma, mi sono sempre domandato,  il segno di riconoscimento implicherebbe che sia riconosciuto da tutti i 5 commissari (perché se il compito è fatto male come fa uno a convincere la maggioranza e il Presidente?), considerando poi che la commissione è ora composta da 24 commissari e non più da 10;

in secondo luogo, il compare che ti riconosce dovrebbe avere la certezza di capitare il giorno che il compito viene corretto (e oggi con le commissioni che mutano e ruotano con  24 membri e non 10, sembra tutto più difficile). Conoscete accorgimenti per superare queste "difficoltà"?

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ok, facciamo pure l'indicazione espressa di nome e cognome, ma l'accordo dei 5 ? e il giorno della correzione come fa il commissario "amico" a conoscerlo?

Sono domande forse ingenue, ma nella "pratica"  cerco di capire come potrebbe funzionare questo sistema, che non mi appare proprio alla portata di tutti

In passato (non so adesso), più che altro, si utilizzava il sistema del cambio di persona (ossia si presentava uno bravo al posto tuo), che mi sembra più semplice......

Modificato da anton3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

su non facciamo le verginelle.

Nei concorsi ed esami dove c'è una commissione in correzione ogni membro ha "qualche amico", i nomi li sanno tutti, quando arriva il turno di chi deve passare, passa e basta

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
2 minuti fa, sakuragy dice:

su non facciamo le verginelle.

Nei concorsi ed esami dove c'è una commissione in correzione ogni membro ha "qualche amico", i nomi li sanno tutti, quando arriva il turno di chi deve passare, passa e basta

Io posso pure capire cosa intendi, ma per sapere il nome che fanno? aprono la bustina piccola sempre? Ciò che non capisco è esattamente questo: pur ammettendo una lista di nomi che sanno tutti, come diamine fanno ad inviduare con certezza???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
3 minuti fa, ferrari f430 dice:

viene sempre aperta la bustina piccola con il nome e cognome  il tema non viene letto proprio se "deve "passare

Ma dai... dubito sia così sporca...allora che senso avrebbe inventarsi un segno di riconoscimento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Saremo verginelle, ma non avete risposto, la fate troppo facile; in "commissione si ha sempre qualche amico", che però poi deve capitare con te al momento giusto, facendo il tutto sotto la faccia degli altri commissari ignari (le buste piccole le puoi pure aprire prima, ma non sai quando sarai corretto)  Si dice a priori "che deve passare", con accordo di tutti i  24 commissari e nessuna che spiffera mai alcunché? 

Ma anche volendo adottare un sistema del genere, brutale, senza accorgimenti, quanti possono avere  spalle così coperte da passare "impunemente"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Per carità, mi piacerebbe dire che non passo perché ci sono i raccomandati, ma allo stato pratico voglio capire l'esatta procedure per combatterla, altrimenti col sentito dire, col presupposto,  non si va da nessuna parte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 minuto fa, anton3 dice:

Per carità, mi piacerebbe dire che non passo perché ci sono i raccomandati, ma allo stato pratico voglio capire l'esatta procedure per combatterla, altrimenti col sentito dire, col presupposto,  non si va da nessuna parte.

Sentito dire? Ma se qualche concorso fa il problema dei segni di riconoscimento venne sollevato proprio da un commissario che poi si dimise! :D

Quanto al combattere il fenomento, cominciamo dalle cose essenziali, ossia dal tenere fuori la brutta copia dalla busta consegnata, a differenza da quanto avviene da circa una decina di anni.

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma del "problema" ne sento parlare da sempre, ben prima del malvezzo della consegna brutta copia (solo che a 10 commissari potevo anche supporre un più facile accordo).

Comunque, un solo commissario che si è dimesso, è proprio poco; in ogni caso il segno di riconoscimento è la cosa più facile del mondo, il problema è capire l'esatto iter di come passare dal "segno" all'ammissione" e non mi sembra proprio un percorso agevole, alla portata di molti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Anton tieni presente che un altro metodo caro ad alcune commissioni è quello di comunicare i trabocchetti e/o le tracce integrali in anticipo (bon ci bon ci bon bon bon).

Ogni commissione ha il proprio metodo ed il proprio numero di best friends, così ogni concorso è un mondo a sé.

In base alla mia purtroppo pluriennale esperienza concorsuale (ho già 43 anni e dal 2000 ad oggi ho saltato solo il concorso c.d. "ottobre rosso" causa sfacciata indecenza della commissione precedente), ti posso dire che ho visto alternarsi commissioni serie (pochi bf) e commissioni non serie (molti bf).

In ogni caso, anche nella peggiore delle ipotesi, resta sempre un (buon?) numero di posti non assegnati a monte. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Non c'è bisogno di aprire nessuna busta.

Il numero di busta lo si conosce nel momento in cui diviene segreto: subito dopo gli scritti.

Quando consegni i compiti sulla busta c'è il tuo codice identificativo, il numero su tessera e banchetto.

Quando si raggruppano i 3 compiti tale indicazione viene eliminata in quanto inserita in una nuova busta tecnicamente anonima

Basta sapere il numero di partenza e sai il numero finale

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora