Panni Sporchi

MOTIVAZIONE BOCCIATURE (da Verbali)

Rate this topic

Recommended Posts

Panni Sporchi    105

Grazie alla generosità di un'utente posso iniziare questa discussione.

Riporto il contenuto dell'unico Verbale in mio possesso

NULLITA'

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato contiene la seguente nullità: 1) violazione dell'art. 29 c.1 bis della Legge 52/85 (come modificato dall'art. 19 del D.L. 78/10, convertito in legge 122/2010), per avere:

- omesso l'identificazione catastale delle soffitte e conseguentemente per la mancanza della dichiarazione di conformità catastale con riferimento alle soffitte stesse;

- omesso l'identificazione catastale completa delle unità immobiliari comprese nel fabbricato per avere indicato un solo subalterno nonostante le diversità anche funzionali di tali unità;

- omesso quanto alle unità immobiliari componenti il fabbricato la dichiarazione di conformità dei dati catastali allo stato di fatto.

CANDIDATO 2. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato contiene la/le seguente/i nullità: violazione dell'art. 29 c.1 bis della Legge 52/85 (come modificato dall'art. 19 del D.L. 78/10, convertito in legge 122/2010), per avere omesso:

1) l'identificazione catastale delle soffitte e conseguentemente per la mancanza della dichiarazione di conformità catastale con riferimento alle soffitte stesse;

2) l'identificazione catastale completa delle unità immobiliari comprese nel fabbricato.

CANDIDATO 3 La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato contiene la/le seguente/i nullità: violazione dell'art. 29 c.1 bis della Legge 52/85 (come modificato dall'art. 19 del D.L. 78/10, convertito in legge 122/2010), per avere omesso:

1) l'identificazione catastale delle soffitte e conseguentemente per la mancanza della dichiarazione di conformità catastale con riferimento alle soffitte stesse;

2) per avere fatto rendere la dichiarazione di conformità oggettiva tra lo stato di fatto e una sola planimetria depositata in Catasto, pur avendo il candidato descritto il fabbricato come composto da più distinte unità immobiliari, ciascuna dotata di un autonomo subalterno e quindi ciascuna rappresentata da una sola planimetria (cfr "patti condizioni previsazioni V)")

TRAVISAMENTO

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per travisamento della traccia, per avere il candidato previsto l'acquisto in capo a Seconda dell'usufrutto degli immobili oggetto della vendita e non l'acquisto della nuda proprietà come invece indicato dalla traccia;

INCOMPLETEZZA

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per incompletezza dell'atto, consistite:

1) per avere immotivatamente omesso nella descrizione del fabbricato oggetto di vendita il riferimento alle soffitte;

2) per avere indicato un solo attestato di prestazione energetica in relazione a più unità immobiliari con destinazioni funzionali differenti e per avere omesso la dichiarazione di parte acquirente di avere ricevuto le informazioni e la documentazione relativa, così esponendo le parti alle sanzioni previste dal D.Lgs. 192/05;

3) per non avere riportato gli estremi delle ipoteche non consentendone così la cancellazione;

4) per non aver indicato il destinatario del pagamento di Euro 200.000;

5) per non avere il candidato in modo completo (mancano foglio e particella) riportato i dati catastali del terreno non consentendo così la trascrizione della vendita relativamente al predetto immobile.

CANDIDATO 2. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per incompletezza dell'atto, consistite:

1) per avere immotivatamente omesso nella descrizione del fabbricato oggetto di vendita il riferimento alle soffitte

CANDIDATO 3 La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per incompletezza dell'atto, consistite:

1) per avere immotivatamente omesso nella descrizione del fabbricato oggetto di vendita il riferimento alle soffitte;

2) per avere indicato un solo attestato di prestazione energetica in relazione a più unità immobiliari con destinazioni funzionali differenti, così esponendo le parti alle sanzioni previste dal D.Lgs. 192/05;

3) per non aver indicato i destinatari del pagamento del prezzo;

4) per aver indicato solo genericamente i dati catastali delle unità immobiliari facenti parte del fabbricato.

ERRORI DI DIRITTO

CANDIDATO 2. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per presenza di errori di diritto nell'atto per non avere il candidato affrontato il problema della prelazione in caso di vendita  in blocco del fabbricato urbano a destinazione promiscua.

CARENTE TRATTAZIONE ISTITUTI

CANDIDATO 3. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente  per carenza nella trattazione degli istituti giuridici attinenti alla traccia, con particolare riferimento a quelli di maggior rilievo, e in specie alla trascrizione del contratto di cessione dei beni ai creditori

Modificato da Panni Sporchi
  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Panni Sporchi    105

II VERBALE IN MIO POSSESSO

NULLITA'

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato contiene la/le seguente/i nullità:

1) violazione dell'art. 29 c.1 bis della Legge 52/85 (come modificato dall'art. 19 del D.L. 78/10, convertito in legge 122/2010), per avere omesso l'identificazione catastale delle soffitte e conseguentemente per la mancanza della dichiarazione di conformità catastale con riferimento alle soffitte stesse;

2) consistita nell'aver omesso che la dichiarazione ante 1967 in tema di urbanistica veniva resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 in relazione all'art. 40 della legge n. 47/85

CANDIDATO 2. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato contiene la/le seguente/i nullità: violazione dell'art. 29 c.1 bis della Legge 52/85 (come modificato dall'art. 19 del D.L. 78/10, convertito in legge 122/2010), per avere omesso l'identificazione catastale delle soffitte e conseguentemente per la mancanza della dichiarazione di conformità catastale con riferimento alle soffitte stesse;

 

TRAVISAMENTO

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per travisamento della traccia, consistiti nell'avere il candidato sospeso l'efficacia della vendita alla cancellazione delle ipoteche, nonostante le parti avessero rappresentato al notaio l'urgente necessità di concludere l'affare, esponendo inoltre Primo al rischio della mancata cancellazione pur avendo già corrisposto per intero il prezzo pattuito.

INCOMPLETEZZA

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per incompletezza dell'atto, consistita:

1) per avere immotivatamente omesso nella descrizione del fabbricato oggetto di vendita il riferimento alle soffitte;

2) per avere indicato in atto un'unica planimetria riferita a tutte le unità immobiliari componenti il fabbricato urbano, benché si trattasse di unità immobiliari aventi destinazione diversa;

3) nella mancata indicazione delle generalità di Seconda, con conseguente impossibilità di trascrivere la vendita in suo favore;

4) Nella mancata specificazione delle modalità di pagamento;

CANDIDATO 2. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente per incompletezza dell'atto, consistite:

1) per avere immotivatamente omesso nella descrizione della consistenza del fabbricato urbano oggetto della vendita il riferimento alle soffitte;

2) nella mancata indicazione delle generalità di Seconda, con conseguente impossibilità di trascrivere la vendita in suo favore;

3) Nella mancata specificazione delle modalità di pagamento;

INCONGRUITA' DELLE SOLUZIONI

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente  per incongruità delle soluzioni adottate consistite nell'aver previsto che fosse Tizio a corrispondere la somma di euro 100.000 a Sempronio nonostante la crisi di liquidità in cui versa la società Alfa

CANDIDATO 2. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente  per incongruità delle soluzioni adottate consistite nell'aver fatto rinunciare, senza corrispettivo, Sempronio al diritto di prelazione pur affermando peraltro erroneamente che non sono valide "le rinunce ... aventi ad oggetto diritti dell'affittuario" 

OMESSA TRATTAZIONE ISTITUTI

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente  per omessa trattazione degli istituti giuridici attinenti alla traccia, con particolare riferimento a quelli di maggior rilievo, e in specie al contratto a favore del terzo

CARENTE TRATTAZIONE ISTITUTI

CANDIDATO 1. La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente  per carenza nella trattazione degli istituti giuridici attinenti alla traccia, con particolare riferimento a quelli di maggior rilievo e, in specie, essendosi il candidato limitato ad una mera parafrasi delle disposizioni di legge

CANDIDATO 2  La Commissione dichiara ai sensi dell'art. 11, comma 7, d,lgs 166/2006, inidoneo il candidato in quanto l'elaborato è gravemente insufficiente  per carenza nella trattazione degli istituti giuridici attinenti alla traccia, con particolare riferimento a quelli di maggior rilievo e, in specie, del contratto a favore di terzo, trattato solo nella parte motiva, con pochi e sommari cenni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
mileinter    242

Parte delle motivazioni che risultano sono state omesse nei pochi compiti idonei di cui sono in possesso. Su tutti, un idoneo ha ritenuto sussistente la prelazione urbana, disinteressandosi della vendita in blocco e lo stesso idoneo ha tralasciato la descrizione catastale e la planimetria delle soffitte. Mi fermo quipeperché off topic ma non potevo trattenermi 

Modificato da mileinter
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1obama    67
1 minuto fa, mileinter dice:

Parte delle motivazioni che risultano sono state omesse nei pochi compiti idonei di cui sono in possesso. Su tutti, un idoneo ha ritenuto sussistente la prelazione urbana, disinteressandosi della vendita in blocco e lo stesso idoneo ha tralasciato la descrizione catastale e la planimetria delle soffitte. Mi fermo quipeperché off topic ma non potevo trattenermi 

che schifo...idoneo perche doveva passare...se continua cosi si troveranno solo notai che faranno guai colossali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Panni Sporchi    105

Ancora??? Ribadisco che non è questo lo spirito di questa discussione. La discussione ha lo scopo di ragionare sulle cause di bocciatura al fine di evitarle nel prossimo concorso. Basta con questa storia di chiamare in causa i vincitori. A cosa serve? Uno è passato per una svista? Ma beato lui! Che ci possiamo fare? Non ci deve interessare!

Abbiamo due strade davanti:

- andare avanti e imparare dai nostri errori nel tentativo di vincerlo questo benedetto concorso;

oppure:

- continuare a fare i nostri errori ad ogni concorso, accontentandoci, bocciatura dopo bocciatura, di trovare il vincitore-miracolato di turno sul quale riversare tutte le nostre frustrazioni nella speranza vana di essere noi prossimi miracolati.

Questa discussione nasce per chi ha la voglia e l'umiltà di IMPARARE (perché se uno pensa di saper far tutto e che non vince perché il concorso è truccato allora è inutile che continui a leggere questa discussione e - in generale - questo forum).

Se la discussione dovesse proseguire con messaggi del genere di quelli sopra mi asterrò dal riportare altre motivazioni perché non ne vale la pena.

  • Like 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Panni Sporchi    105

Ragazzi capisco l'amarezza ma quello che fate non ha senso. Il concorso passato è andato. Chi è dentro è dentro chi è fuori è fuori. Possiamo solo concentrarci sul prossimo che  è a 500 (leggasi cinquecento) posti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
mileinter    242

Mi scuso con panni sporchi ma pensate che si tratti una situazione normale e che la soluzione sia quella di chiudere gli occhi e pensare di aver sbagliato mentre gli altri hanno fatto bene (cosa?). Provo grande tenerezza per chi pensa di poter migliorare e magari è stato bocciato per 1-2 errori che altri hanno fatto. Questo atteggiamento ha consentito di creare un concorso distorto in tutti i sensi ed al quale è difficile credere, consentendo inoltre a pochi eletti di guadagnare cifre da capogiro riempiendo la testa a poveri illusi con consigli su come affrontare il concorso. Dopodiché ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni ma con affetto aprite gli occhi.GGarantisco a panni che non intervengo più.

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
nuovoromolo    122
8 minuti fa, Panni Sporchi dice:

Ancora??? Ribadisco che non è questo lo spirito di questa discussione. La discussione ha lo scopo di ragionare sulle cause di bocciatura al fine di evitarle nel prossimo concorso. Basta con questa storia di chiamare in causa i vincitori. A cosa serve? Uno è passato per una svista? Ma beato lui! Che ci possiamo fare? Non ci deve interessare!

Abbiamo due strade davanti:

- andare avanti e imparare dai nostri errori nel tentativo di vincerlo questo benedetto concorso;

oppure:

- continuare a fare i nostri errori ad ogni concorso, accontentandoci, bocciatura dopo bocciatura, di trovare il vincitore-miracolato di turno sul quale riversare tutte le nostre frustrazioni nella speranza vana di essere noi prossimi miracolati.

Questa discussione nasce per chi ha la voglia e l'umiltà di IMPARARE (perché se uno pensa di saper far tutto e che non vince perché il concorso è truccato allora è inutile che continui a leggere questa discussione e - in generale - questo forum).

Se la discussione dovesse proseguire con messaggi del genere di quelli sopra mi asterrò dal riportare altre motivazioni perché non ne vale la pena.

Capisco il tuo ragionamento e posso condividerlo... Però è dura rimanere inerti davanti a macroscopiche disparità di trattamento in un concorso iperselettivo, a numero chiuso e con il limite delle 3 consegne!

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Panni Sporchi    105

Mile ma quindi tu in tutta onestà pensi che non ci siano vincitori meritevoli o che i vincitori non siano stati effettivamente più bravi degli altri?

Io non credo che tu pensi questo. Tu penserai che QUEL vincitore è stato miracolato/raccomandato/fortunato.

Sbaglio?

In questo momento fai dei commenti troppo caustici che sicuramente in realtà non pensi perché altrimenti come potresti studiare per questo?

Tanto varrebbe comprare ogni giorno un biglietto della lotteria. Costa di meno e hai le restanti 23 ore e 55 minuti liberi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
mileinter    242

Non credo che tutti gli idonei siano fortunati e non si discute ma ho constatato direttamente le storture di cui ti ho detto. Mi limito a quelle e non parlo di teoria, soluzioni ecc. 

Da questo cosa dovrei pensare? Tu cosa pensi?Soprattutto, pensi sia Serio? Che insegnamento puoi trarre? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
mileinter    242

Tu ritieni seriamente che sia onesto far stare anni su libri, concorsi e simili per poi utilizzare una così palese disparità di trattamento in un concorso di giuristi? Se ne sei davvero convinto, beh nutro dubbi che tu abbia letto atti e verbali del concorso con un minimo di attenzione

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
gillet    368

io dico solo che se vengo bocciato perché non ho citato le soffitte e quindi non le ho incluse nella dichiarazione catastale a pena di nullità TUTTI QUELLI CHE HANNO FATTO QUESTO ERRORE DEVONO ESSERE BOCCIATI

  • Like 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
mileinter    242

Sono esattamente d'accordo con te gillet . lo stesso deve valere per errori a pena di validità che sono altrettanto presenti nei compiti idonei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
gillet    368

altrimenti di questi compiti idonei...cosa si può pensare...

ecco perché c'è un continuo cambio di commissari....

Modificato da gillet

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
mileinter    242

Ho visto anche compiti di idonei che dovevano passare perché onestamente ottimi, validi e senza le contestazioni fatte ad altri per bocciare, quindi non parlo di tutti gli idonei, me ne guarderei bene. Sta di fatto che se questa disparità resta qui su Romolo romani non concludiamo nulla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Panni Sporchi    105

Io dico solo: che senso ha fissarsi sul compito di quell'unico che doveva essere bocciato e ha vinto?

Perché non ragioniamo nel senso di dire: io meritavo di essere bocciato? Si perché ho fatto questo errore e questo errore. Punto.

Che senso ha dire: si io ho sbagliato però lui ha sbagliato come me ed è passato,

invece di dire:

voglio capire dove ho sbagliato io e chi invece (e come e perché) ha fatto meglio di me.

Tutto qua.

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
anton3    112
1 ora fa, Panni Sporchi dice:

Ancora??? Ribadisco che non è questo lo spirito di questa discussione. La discussione ha lo scopo di ragionare sulle cause di bocciatura al fine di evitarle nel prossimo concorso. Basta con questa storia di chiamare in causa i vincitori. A cosa serve? Uno è passato per una svista? Ma beato lui! Che ci possiamo fare? Non ci deve interessare!

Abbiamo due strade davanti:

- andare avanti e imparare dai nostri errori nel tentativo di vincerlo questo benedetto concorso;

oppure:

- continuare a fare i nostri errori ad ogni concorso, accontentandoci, bocciatura dopo bocciatura, di trovare il vincitore-miracolato di turno sul quale riversare tutte le nostre frustrazioni nella speranza vana di essere noi prossimi miracolati.

Questa discussione nasce per chi ha la voglia e l'umiltà di IMPARARE (perché se uno pensa di saper far tutto e che non vince perché il concorso è truccato allora è inutile che continui a leggere questa discussione e - in generale - questo forum).

Se la discussione dovesse proseguire con messaggi del genere di quelli sopra mi asterrò dal riportare altre motivazioni perché non ne vale la pena.

Faccio i complimenti per il tuo equilibrio; dopo l'esito di un concorso si scontrano come sempre - da quando esistono i concorsi notarili, certamente negli ultimi 20 anni, da quando, prima informalmente e poi per legge si sono indicate le motivazioni, unite alla consegna degli elaborati dei vincitori (che prima era negata) - due diversi sentimenti: scoramento e frustrazione, da una parte, e voglia di ricominciare e di  migliorarsi (facendo tesoro di errori) dall'altra; così come la vittoria del concorso fa sparire o attenuare tutte le storture del concorso sempre lamentate (e anche questa è una costante).

La cosa che mi lascia perplesso è quando si afferma trattarsi di "un concorso distorto in tutti i sensi ed al quale è difficile credere, consentendo inoltre a pochi eletti di guadagnare cifre da capogiro riempiendo la testa a poveri illusi con consigli su come affrontare il concorso."

Penso, ma è un mio piccolo parere, che si desidera fare questa professione in gran parte proprio perché si aspira ad appartenere ad una particolare categoria di pochi eletti benestanti, dando in un colpo solo (vittoria di un concorso)  una "svolta positiva" alla "propria vita, non solo professionale, con prestigio, considerazione, compensi (ma non dimentichiamolo, anche responsabilità, non solo di imposta, e oneri). Ebbene è questo il gioco: selezione dura, numero chiuso, aleatorietà della prova con storture e disparità incluse, aspettative deluse, sogni infranti. Diversamente, il concorso notarile non sarebbe il Concorso, ma un'abilitazione per decine di migliaia di pubblico funzionari in giro per le contrade d'Italia. Ci si lamenta solo adesso? Scorrete il Forum dal 1999,  da quando è nato e vedrete come intere generazioni di ragazzi discutevano delle stesse cose (diversi lamentosi che sono notai si lamentano adesso di altre cose..., a volte fa parte del carattere).

Ribadisco quanto detto in un altro post: prima non ti davano i tuoi compiti, non ti davano i compiti dei vincitori, non ti davano le motivazioni: N.A:. muto e basta; il ricorso TAR era una chimera e se azionato, tutte sconfitte; quindi qualche passo in avanti verso la trasparenza si è fatto. Si può migliorare?, forse, però concentriamoci sull'abolizione del limite di età e delle tre consegne, intanto, perché costituisce il contrappeso all'aleatorietà e alla difficoltà del concorso.

In ogni caso non mi sembra che tutti i notai guadagnino cifre da capogiro; certamente con la nomina a notaio, inizia un'altra battaglia, questa volta sul campo...., anche qui con disparità, come sempre nella vita.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
enricof    268
28 minuti fa, anton3 dice:

La cosa che mi lascia perplesso è quando si afferma trattarsi di "un concorso distorto in tutti i sensi ed al quale è difficile credere, consentendo inoltre a pochi eletti di guadagnare cifre da capogiro riempiendo la testa a poveri illusi con consigli su come affrontare il concorso."

In ogni caso non mi sembra che tutti i notai guadagnino cifre da capogiro; certamente con la nomina a notaio, inizia un'altra battaglia, questa volta sul campo...., anche qui con disparità, come sempre nella vita.

Pur non condividendo quasi nulla del punto di vista di mile (sottoscrivendo, viceversa, parola per parola Panni Sporchi), credo di poter affermare con certezza che nella frase che citi si riferisse alle scuole.

purtroppo non è un test a crocette corretto da un computer: pur in presenza di una unica commissione a livello nazionale (divisa in 3 sottocommissioni) dobbiamo accettare il fatto che a distanza di tempo e per fattori vari lo stesso errore venga valutato come più o meno grave. I problemi del concorso sono molti altri dalle condizioni disumane delle prove, ai tempi di correzione infiniti, al limite maledetto.

Non ha alcun senso prendersela con i vincitori "graziati" per errori che per altri sono valsi la bocciatura (a volte l'errore preso singolarmente, a meno di nullità, non la causerebbe, mentre con altri N errori sì). Se dovessero solo i compiti perfetti altro che 252 su 300...ci sarebbero 100 idonei all'anno.

Meno imprecisioni si fanno più probabilità si ha di passare. Anche solo 1 che provoca nullità e sei fuori. Poi nelle schede vengono aggiunte altre motivazioni (come errori che presi singolarmente non avrebbero provocato inidoneità e rilievi pretestuosi sulla parte teorica, al solo fine di disincentivare i ricorsi).

ah, il mio motivo di bocciatura è questo: nella clausola di conformità catastale (così titolata, tra l'altro) ho fatto dichiarare la conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie, non scrivendo "depositate a catasto".

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
enricof    268
8 minuti fa, Guest Ospite dice:

Davvero questa ??? Ma le hai allegate ?

sisi allegate, sempre (mea culpa) chiamandole solo "planimetrie" e non "planimetrie catastali".
Mera distrazione, in mezzo agli N^x problemi di diritto (risolti correttamente), con conseguenze catastrofiche (la commissione l'ha ritenuta causa di nullità).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora