xxx86xx

Caso 5 mc- ultimi casi notatili Carbone

Rate this topic

36 risposte in questa discussione

Non riesco a capire la differenza tra :

- a caietto lascia gravante sulla legittima un immobile in rm fermo ogni suo diritto a conseguire quanto di sua spettanza...

- a livietto gravante sulla legittima la sua barca riconoscendogli il diritto ad avere quanto gli spetta per legge ...

 

il notaio Carbone qualifica il lascito a caietto legato in conto e il legato a livietto come legati in conto più diritto ad una somma per la differenza ..

non riesco a capire il perché.

il legato in conto dà in ogni caso il diritto di avere quanto spetta per legge, perché dubque questa differenza? Cosa mi sta sfuggendo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma " fermo ogni suo diritto " della prima disposizione non è praticamente la stessa cosa? 

 

Ps. Termino i casi del notaio Carbone e passo ai tuoi che mi attendono trepidanti sulla scrivania !

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

E no ha detto bene pintu non sono affatto la stessa cosa, una cosa è che ex lege tu avrai diritto ad altri veni altra cosa è che io riconoscendo che ti spetti te la atteibuisco 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
12 minuti fa, Sebastiano Cascio dice:

E no ha detto bene pintu non sono affatto la stessa cosa, una cosa è che ex lege tu avrai diritto ad altri veni altra cosa è che io riconoscendo che ti spetti te la atteibuisco 

Esatto! "Fermo ogni suo diritto" significa "vattelo a prendere" mentre "riconoscendogli" significa "ti lego la differenza" ;)

è piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Altra domanda ...

- a mevietto vorrebbe lasciare, cosicché non miri a diventare erede, un immobile ... Riconoscendogli però esprassamente il diritto ad avere quanto gli spetta ove detto immobile non sia insufficiente.

si tratta di un legato in sostituzione con diritto di chiedere il supplemento.

pero volontà del testatore è che mevietto non diventi erede. Ma pare che quando si attribuisca il diritto al supplemento l'istituzione non viene fatta per escludere il beneficiario dal l'eredità, il quale chiedendo il supplemento consegue la sua quota di legittima e diventa erede. 

E quindi come soddisfo la volontà di tizio di non farlo diventare erede? Aderisco alla teoria che non lo qualifica come erede?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Assolutamente si e ovviamente respingi capozziana che dice che quanto al supplemento è 588 e dici che era e resta legatario non acquistando qualità di erede e ora per motivare o dici che ancorché col diritto al supplemento è legato in sost leg a doppia anima ovvero ricompresi nella fattispecie , o se ti fa più comodo dici che il diritto al supplemento è legato in conto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
3 minuti fa, Sebastiano Cascio dice:

Assolutamente si e ovviamente respingi capozziana che dice che quanto al supplemento è 588 e dici che era e resta legatario non acquistando qualità di erede e ora per motivare o dici che ancorché col diritto al supplemento è legato in sost leg a doppia anima ovvero ricompresi nella fattispecie , o se ti fa più comodo dici che il diritto al supplemento è legato in conto

Per me meglio la prima! Diamo autonomia concettuale alle due figure ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
31 minuti fa, pinturicchio81 dice:

Per me meglio la prima! Diamo autonomia concettuale alle due figure ;)

A sì la penso proprio come te😉😉😉

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, xxx86xx dice:

Ok, ora la smetto promesso!:-))

Ma figurati! Solo che per par condicio adesso dei interrogarti su qualcosa scritto da pintu😃😃😃😃

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, Sebastiano Cascio dice:

Ma figurati! Solo che per par condicio adesso dei interrogarti su qualcosa scritto da pintu😃😃😃😃

Mi ha già detto che lo farà senz'altro ;)

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

La distinzione tra il legato con la differenza e quello dell'immobile con la differenza di valore mi sembra sottilissima. Perché chiamarlo in un caso legato in conto e nell'altro legato in sostituzione con diritto al supplemento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Perché vuole proprio non diventi erede e spera che tacitandolo così accada, invece il legatario in conto salvo pretermissione diviene erede più queste considerazioni dipendono da traccia a traccia, ad esempio se ha già istituito qualcuno nella disp è in te ipsa che facendoti un 551 non diverrai erede se non ho esaurito l'intero con le istituzioni e ti ho fatto un solo 551 la succ legittima si apre anche per te... Quindi vedi bene la traccia 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Questo è chiaro ma se il legatario in conto non è erede c'è poca differenza tra le figure se gli leghi la differenza. Vi trovate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

la differenza sta che avendogli legato la differenza gli hai attribuito la legittima quindi è più difficile rinunzi a entrambi i legati e chieda la quota..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Probabilmente mi sono spiegato male.

Faccio riferimento alla differenza concreta, anche in termini economici, tra il legato a livietto e quello a mevietto

Se ti lego il bene x e ti do la somma idonea a coprire la legittima o ti lego il medesimo bene con il diritto ad avere quanto gli spetta in caso di insufficienza del valore del bene, cosa dovrebbe mai cambiare. 

In altri termini, il legato inconto, secondo me, esclude in radice qualunque attribuzione perequativa a titolo di legato

Modificato da mileinter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, mileinter dice:

 

In altri termini, il legato inconto, secondo me, esclude in radice qualunque attribuzione perequativa a titolo di legato

Questa è la tesi più convincente, anche se non è l'unica!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

In realtà non credevo si trattasse di una tesi ma ho ragionato in maniera elementare. Quali sarebbero queste tesi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Forse ci siamo fraintesi mile! Che il legato in conto, di per sé, escluda altre attribuzioni perequative a titolo di legato è palmare!!

Io mi riferisco alle tesi in materia di legato con diritto al supplemento!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
47 minuti fa, mileinter dice:

Pertanto il legato in favore di livietto come va qualificato? 

secondo me proprio come ha fatto carbone come legato in conto per il bene e legato in conto per la somma residua

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
53 minuti fa, Sebastiano Cascio dice:

secondo me proprio come ha fatto carbone come legato in conto per il bene e legato in conto per la somma residua

Il punto eE EDattamente Qyesto. in coaa Differidce Dal legato cOn diritto al supplEmento?

 

53 minuti fa, Sebastiano Cascio dice:

 

Ques

Modificato da mileinter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora