presidentecapozzi

legati con funzione divisoria

Rate this topic

5 risposte in questa discussione

che natura giuridica hanno questi legati?

hanno secondo la cassazione funzione di adempiere una divisione già effettuata dal testatore.

ma possono avere qualsiasi contenuto?beni, denaro, sono anche dei legati di contratto?tutti i tipi di legato possono fungere da mezzo di esecuzione della divisione?

come scrivereste la formula di un legato di conguaglio che chiede di perequare le differenze di valore   tra due beni assegnati in divisione tra due eredi legittimari ( i figli del testatore) con beni contenuti nell'asse ereditario o in alternativa con denaro non ereditario a carico dell'erede che ha ricevuto il bene che vale di più  qualora  al momento dell'apertura della successione la differenza tra i valori dei due beni supera il    10% ? con incarico poi di effettuare la stima dei beni al momento dell'apertura della successione ad un ing. Rossi? 

a quanto ammontano i legati divisionali: alla differenza di valore dei beni o alla metà della differenza di valore?

Modificato da presidentecapozzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

grazie!! sul capozzi è riportato solo l'esempio della differenza della metà dei valori, con un esempio pratico lo capisco però non è che sta scritta da qualche parte questa regola nel codice civile. è più un discorso che ci si arriva con la logica.

allora a concorso nel 2012 tra le tracce non estratte bisognava redigere questo legato di conguaglio ma solo se la differenza dei valori tra i due beni assegnati superava il 10 per cento, altrimenti se non superava la differenza il legato non poteva produrre effetti.

la mia domanda era se  si doveva subordinare questo legato alla condizione sospensiva dell'evento futuro ed incerto del cambiamento di valore dei beni al momento dell'apertura della successione solo se la differenza era maggiore del 10 per cento come voleva la traccia o se la metà della differenza dei valori supera il dieci per cento? 

la traccia si basava su un tribunale di napoli del maggio 2006 che inventa un criterio che poi è stato criticato dalla dottrina che i conguagli non devono superare un importo tra il 10 e il 20 per cento della quota di riserva da dare in più della quota stessa. poi la dottrina ha detto che era meglio fare riferimento per il quantum del conguaglio a un minimo indispensabile.

ora questi valori dovevano essere determinati da un ing. rossi il quale doveva essere nominato con un incarico post mortem? si doveva fare un legato di conguaglio alternativo di denaro non ereditario o beni ereditari sotto la condizione del mutamento di valori, essendo un legato di conguaglio ammesso per perequare lo squilibrio di valori  seguito da un conferimento dell'incarico di fare la stima all'ing rossi?

voi l'avreste risolto così?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora