sakuragy

addio patto commissorio per i mutui bancari?

8 risposte in questa discussione

è in fase di predisposizione il decreto legislativo che dovrebbe recepire la direttiva UE 2014/17/UE che all'art. 28 prevede

"1.   Gli Stati membri adottano misure per incoraggiare i creditori ad esercitare un ragionevole grado di tolleranza prima di dare avvio a procedure di escussione della garanzia.

2.   Gli Stati membri possono imporre che, qualora al creditore sia consentito definire e imporre al consumatore oneri derivanti dall’inadempimento, tali oneri non siano superiori a quanto necessario per compensare il creditore dei costi sostenuti a causa dell’inadempimento.

3.   Gli Stati membri possono consentire ai creditori di imporre oneri aggiuntivi al consumatore in caso di inadempimento. In tal caso, gli Stati membri fissano un limite massimo per tali oneri.

4.   Gli Stati membri non impediscono alle parti di un contratto di credito di convenire espressamente che la restituzione o il trasferimento della garanzia reale o dei proventi della vendita della garanzia reale è sufficiente a rimborsare il credito.

5.   Se il prezzo ottenuto per il bene immobile influisce sull’importo dovuto dal consumatore, gli Stati membri predispongono procedure o misure intese a consentire di ottenere il miglior prezzo possibile per la vendita del bene immobile in garanzia.

Se a seguito di una procedura esecutiva rimane un debito residuo, gli Stati membri assicurano che siano poste in essere misure intese a facilitare il rimborso al fine di proteggere i consumatori."

questa direttiva dovrebbe tutelare i consumatori.

Io per i consumatori non riesco a vedere tutti questi benefici

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
On martedì 9 febbraio 2016 at 14:24, sakuragy dice:

è in fase di predisposizione il decreto legislativo che dovrebbe recepire la direttiva UE 2014/17/UE che all'art. 28 prevede

"1.   Gli Stati membri adottano misure per incoraggiare i creditori ad esercitare un ragionevole grado di tolleranza prima di dare avvio a procedure di escussione della garanzia.

2.   Gli Stati membri possono imporre che, qualora al creditore sia consentito definire e imporre al consumatore oneri derivanti dall’inadempimento, tali oneri non siano superiori a quanto necessario per compensare il creditore dei costi sostenuti a causa dell’inadempimento.

3.   Gli Stati membri possono consentire ai creditori di imporre oneri aggiuntivi al consumatore in caso di inadempimento. In tal caso, gli Stati membri fissano un limite massimo per tali oneri.

4.   Gli Stati membri non impediscono alle parti di un contratto di credito di convenire espressamente che la restituzione o il trasferimento della garanzia reale o dei proventi della vendita della garanzia reale è sufficiente a rimborsare il credito.

5.   Se il prezzo ottenuto per il bene immobile influisce sull’importo dovuto dal consumatore, gli Stati membri predispongono procedure o misure intese a consentire di ottenere il miglior prezzo possibile per la vendita del bene immobile in garanzia.

Se a seguito di una procedura esecutiva rimane un debito residuo, gli Stati membri assicurano che siano poste in essere misure intese a facilitare il rimborso al fine di proteggere i consumatori."

questa direttiva dovrebbe tutelare i consumatori.

Io per i consumatori non riesco a vedere tutti questi benefici

 

 

 

questa direttiva serve come sempre a tutelare chi agisce in esecuzione, ossia le Banche, ormai alle prese con sofferenze bancarie pazzesche.

- Il punto 4 sembra voler consentire di inserire nei contratti di mutuo ipotecario una clausola che consente alla banca di pigliarsi l'immobile senza passare per la procedura esecutiva, così da vendersi successivamente l'immobile. Magari pago metà mutuo e poi non riesco a pagare e la banca si piglia la casa che vale 100 per un debito di 50. Questa si chiama USURA LEGALIZZATA. Il 2744 c.c. serve proprio ad evitare ciò. Magari con un patto Marciano forse sarebbe equa la cosa

- quello che mi preoccupa di più è il punto finale "Se a seguito di una procedura esecutiva rimane un debito residuo, gli Stati membri assicurano che siano poste in essere misure intese a facilitare il rimborso al fine di proteggere i consumatori." Mi chiedo in che senso????Non vorranno mica far pagare alla collettività i soldini persi a causa delle sofferenze bancarie ormai diffuse a macchia d'olio??Che cazzo ce ne frega a noi se tu banca hai dato credito ad amici e parenti a cazzo di cane???prenditi le tue responsabilità e licenzia tutti gli ignorantoni che hanno causato ciò.....

 

Ormai a Bruxelles ci sono solo banchieri e più passa il tempo più stiamo passando ad un regime di dittatura da parte di incompetenti

Modificato da pasqualino82
è piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
31 minuti fa, pasqualino82 dice:

 

questa direttiva serve come sempre a tutelare chi agisce in esecuzione, ossia le Banche, ormai alle prese con sofferenze bancarie pazzesche.

- Il punto 4 sembra voler consentire di inserire nei contratti di mutuo ipotecario una clausola che consente alla banca di pigliarsi l'immobile senza passare per la procedura esecutiva, così da vendersi successivamente l'immobile. Magari pago metà mutuo e poi non riesco a pagare e la banca si piglia la casa che vale 100 per un debito di 50. Questa si chiama USURA LEGALIZZATA. Il 2744 c.c. serve proprio ad evitare ciò. Magari con un patto Marciano forse sarebbe equa la cosa

- quello che mi preoccupa di più è il punto finale "Se a seguito di una procedura esecutiva rimane un debito residuo, gli Stati membri assicurano che siano poste in essere misure intese a facilitare il rimborso al fine di proteggere i consumatori." Mi chiedo in che senso????Non vorranno mica far pagare alla collettività i soldini persi a causa delle sofferenze bancarie ormai diffuse a macchia d'olio??Che cazzo ce ne frega a noi se tu banca hai dato credito ad amici e parenti a cazzo di cane???prenditi le tue responsabilità e licenzia tutti gli ignorantoni che hanno causato ciò.....

 

Ormai a Bruxelles ci sono solo banchieri e più passa il tempo più stiamo passando ad un regime di dittatura da parte di incompetenti

Se si considerano il numero di condanne relative al famoso sistema di ammortamento alla francese, all'anatocismo o agli interessi usurai, dare il potere alle banche di poter vendere il bene garantito alla prima rata impagata mi sembra assurdo.

Sicuramente inseriranno nel mutui l'articolo "procura irrevocabile"

Inoltre da quanto ho letto, poco per la verità, pare che nel testo del decreto italiano di recepimento ci sia un gancio per estendere le norme ai mutui già stipulati

Avevo invece sorvolato sull'ultima frase buttata lì per caso ma dagli effetti dirompenti. 

Vorrei evidenziare un altro punto: dal momento che norme vengono giustificate con il numero altissimo di procedimenti esecutivi in essere, e sui crediti di cui le banche non riescono a rientrare, perché le banche non agiscono nei confronti dei famosi periti che negli anni d'oro facevano perizie "a richiesta" senza neanche vedere gli immobili?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
1 ora fa, sakuragy dice:

 

Vorrei evidenziare un altro punto: dal momento che norme vengono giustificate con il numero altissimo di procedimenti esecutivi in essere, e sui crediti di cui le banche non riescono a rientrare, perché le banche non agiscono nei confronti dei famosi periti che negli anni d'oro facevano perizie "a richiesta" senza neanche vedere gli immobili?

Le banche sono imprese come qualsiasi altra impresa che agisce sul territorio italiano. Ora non capisco perché lo stato debba soccorrerle quando il normale rischio di impresa che hanno tutti gli imprenditori, gli provoca sofferenze. Gli imprenditori seri e veri in Italia invece non sono affatto aiutati ma a contrario strozzati da equitalia e da queste banche di fatto vere e proprie usuraie. Sono cazzi loro se han dato soldi a vanvera alla gente: non vedo perché la collettività debba pagare i debiti causati da altri. Per dirla in Breve

ANDASSERO A CAGARE

Modificato da pasqualino82
è piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Solo per dire, al di là di ogni considerazione politica, che l'art. 120-quinquiesdecies comma 3 del decreto prevede espressamente il patto Marciano con previsione di perizia e diritto all'eccedenza; dal nostro punto di vista ciò diventerebbe un ulteriore addentellato normativo in merito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Non lo definirei un vero addio, quanto un'ulteriore, direi ennesima, deroga. Il decreto legislativo dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale a breve, per il momento le comunicazioni del Consiglio dei Ministri lasciano trapelare che, ormai è ufficiale, dopo 18 mesi di rate non pagate la banca potrà procedere alla "vendita diretta" dell'immobile. Sarei curioso di sapere come concretamente tale vendita opererà, se qualcuno ha qualche idea me ne renda partecipe!

Molto curiosa anche la previsione per cui, in sede di stiupula del contratto di mutuo, per convenire sulla clausola dell'inadempimento in questione occorre "l'assistenza obbligatoria di un consulente per il consumatore". Sarà il Notaio o deve intendersi che all'atto di stipula il consumatore dovrà necessariamente essere accompagnato da un terzo?

Attendiamo!

Fonte: http://www.governo.it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-113/4529

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora