TENNIS79

concorso indetto con d.d. del 27 dicmentre 2011.

Rate this topic

45 risposte in questa discussione

Confermo la mia posizione, senza voler sminuire le innegabili capacità dei bis notai.

Il punto sta, a mio giudizio, nel fatto che il fenomeno in questione nasce da una distorsione del sistema concorsuale - peraltro implicitamente considerata dalla legge - che finisce per arrecare un duplice vulnus, tanto all'interesse legittimo dei privati quanto all'interesse pubblico.

In primo luogo, la valutazione della P.A., caratterizzata da discrezionalità amministrativa (come tale insindacabile nel merito), può essere sviata dalla analisi comparativa effettuata tra candidati oggettivamente non comparabili.

Ciò in quanto taluni risultano già idonei a sostenere la prova orale in altro procedimento, avendo maturato, a giudizio della Commissione, un adeguato standard di preparazione teorico-pratica; talaltri risultano in corso di primo (o successivo) giudizio di idoneità, aliunde non accertato o accertabile.

In secondo luogo, appare leso il principio di buon andamento della attività amministrativa - rinvenibile negli artt. 3-97 Cost. - dal momento che l'azione pubblica è resa inefficiente ed inefficace, relativamente al rapporto tra risorse impiegate (spese del concorso et similia) ed obiettivi conseguiti. In altri termini, la distorsione comporta, a fronte di un costante esborso di risorse pubbliche, l'immissione in ruolo di un numero di professionisti inferiore a quello programmato nel bando, non addebitabile al giudizio della Commissione. Con grave danno all'interesse alla razionalizzazione dell'organico notarile su base nazionale, oltre che distrettuale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Senti apostille chiariamo una questione: il concorso notarile premia i bis notai con 2 punti! Lo dice la LEGGE quindi a chi li vuole ogni fortuna perché la legge e' uguale per tutti ... Sono i tuoi commenti ad essere distorti.. Così come e' distorto pensare che il bis notaio levi il posto agli altri come saggiamente ha detto ABC.. Così come è distorto pensare che ci voglia solo fortuna...ora io chiudo questo discorso le mie esibizioni muscolari me le voglio riservare in altri campi..ma quello che è giusto dire si dica con ogni muscolo che si ha

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

E' il sistema che è male organizzato.. Ma di qui a dare la colpa a chi passa due volte (considerato che, per me, come per gli altri bis, almeno per questo giro, ma credo pure per i precedenti, il tutto nasce dal fatto che si fanno gli scritti prima di sapere come siano andati gli scritti precedenti).

solo lì stà il problema.

nessuno è così folle da rifare un concorso del genere dopo averlo già vinto solo per avere punti in più.

paradossalmente, i bisnotai sono i più penalizzati di tutta sta manfrina visto che sostengono degli oneri (nuovi codici, spese di vitto e alloggio per roma, scuole) per un concorso che è totalmente inutile per loro, pur non potendolo incolpevolmente sapere.

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

In situazioni come queste, in cui gli scritti si sono svolti prima dell'uscita dei risultati del precedente concorso, i bisnotai sono fisiologici!!! Credo, poi, che non siano stati tantissimi, se rapportati ai quasi 50 del concorso precedente, perchè molti che erano alla terza consegna non hanno consegnato.

Diverso il discorso per chi va e consegna pur avendo già superato anche gli orali. Infatti, a quanto pare, nessuno di costoro aveva cosegnato a novembre e non c'è nessun tris.

P.S. I bis che vanno a rifare gli orali, oltretutto, non penalizzano assolutamente gli altri nella graduatoria, perchè vengono poi espunti quando si procede all'assegnazione delle sedi.

Modificato da Clio
è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Cmq io sapendo di averlo passato nn lo rifarei mai.. A parte i posti tolti, nn sopporterei l'idea di nn passarlo.. Cioè sarebbe come vivere il resto della vita sapendo che il sigillo è stato un caso

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

solo lì stà il problema.

nessuno è così folle da rifare un concorso del genere dopo averlo già vinto solo per avere punti in più.

paradossalmente, i bisnotai sono i più penalizzati di tutta sta manfrina visto che sostengono degli oneri (nuovi codici, spese di vitto e alloggio per roma, scuole) per un concorso che è totalmente inutile per loro, pur non potendolo incolpevolmente sapere.

Ecco, a ciò aggiungi, che personalmente la vacanza romana per me era praticamente l'unica vacanza annuale.... Uso il termine vacanza così, per autoconvincermi che una settimana di vacanze all'anno comunque la facevo ;)

Per il resto, se io avessi saputo prima degli esiti, non so se avrei sostenuto gli scritti.. Forse sì per paura di essere poi bocciato agli orali (ipotesi molto remota, ma .. non si sa mai..), ma sinceramente non ho mai considerato l'ipotesi (ove possibile, cerco di evitare di farmi "castelli" in testa)..

Ps. sicuramente, invece, non andrò a fare il tentativo per il tris.. Ho già fatto troppe vacanze all'ergife o in fiera, magari quest'anno, se riesco, cambio location ;)

è piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Cmq io sapendo di averlo passato nn lo rifarei mai.. A parte i posti tolti, nn sopporterei l'idea di nn passarlo.. Cioè sarebbe come vivere il resto della vita sapendo che il sigillo è stato un caso

nella vita bisogna saper perdere.

ma bisogna anche saper vincere, e un vincitore che pensa di essere superiore agli altri, a mio modesto avviso, è sempre un perdente.

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

nella vita bisogna saper perdere.

ma bisogna anche saper vincere, e un vincitore che pensa di essere superiore agli altri, a mio modesto avviso, è sempre un perdente.

Nn ho inteso l'attinenza col mio commento ma concordo sul concetto!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Cioè sarebbe come vivere il resto della vita sapendo che il sigillo è stato un caso

Ma perchè C'eraL'acca, pensi davvero che in buona parte non lo sia comunque? Pensi che chi in passato ha fatto il concorso 5 volte e lo ha vinto alla 5^ lo abbia vinto meno per caso di chi ne ha fatti due, ha vinto il primo ma non il successivo secondo?

Per il resto ha ragione Abc: pensare che i bis-notai siano un problema e davvero tolgano il posto a qualcuno è semplicemente ingenuo.

è piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma perchè C'eraL'acca, pensi davvero che in buona parte non lo sia comunque? Pensi che chi in passato ha fatto il concorso 5 volte e lo ha vinto alla 5^ lo abbia vinto meno per caso di chi ne ha fatti due, ha vinto il primo ma non il successivo secondo?

Per il resto ha ragione Abc: pensare che i bis-notai siano un problema e davvero tolgano il posto a qualcuno è semplicemente ingenuo.

Condivido TOTALMENTE l'intervento di Alberto!

Non dimentichiamoci quanto giochi la fortuna in questo concorso....MOLTISSIMO!! La preparazione e l'intuito giuridico sono imprescindibili, ma da soli non bastano, purtroppo!

Io, personalmente, mi ritengo un miracolato, dato che non credo di aver fatto degli elaborati migliori rispetto a quelli fatti nei concorsi precedenti, anzi!

Non credo che i bisnotai siano un problema, anche perchè è chiaro l'intento del ministero di cercare di coprire quanto più possibile i posti messi a concorso. Lo dimostra il numero di ammessi all'orale nettamente superiore rispetto ai posti messi a bando (la cosa singolare è che il 15% di 150 è proprio 22,5 e che 150+22=172 !!!...quindi pur in mancanza di bisnotai, sfruttando l'aumento del 15% forse l'intenzione era quella di promuovere tutti i 172 ammessi all'orale)

Senza alcun intento polemico, non condivido la volontà di diventare trisnotaio, anche perchè dubito fortemente che, qualora (fortuna permettendo!) si superasse per la terza volta gli scritti, si sarebbe ammessi a sostenere gli orali. Credo, infatti (ma potrei sbagliarmi) che laddove nelle more fosse intervenuto il decreto di nomina, non vi sarebbe possibilità di accesso agli orali. Senza orali, poi, niente punteggio aggiuntivo per il trasferimento!!

Modificato da AlTerIt
è piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Nn ho inteso l'attinenza col mio commento ma concordo sul concetto!!

l'attinenza è questa: non è che se lo passi diventi un supereroe infallibile per cui devi vincere tutti i concorsi successivi, come bene ha detto AlTerit (seppur al contrario, avendo onestamente ammesso di essere passato con elaborati peggiori di quelli dei concorsi in cui era stato bocciato).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Ma perchè C'eraL'acca, pensi davvero che in buona parte non lo sia comunque? Pensi che chi in passato ha fatto il concorso 5 volte e lo ha vinto alla 5^ lo abbia vinto meno per caso di chi ne ha fatti due, ha vinto il primo ma non il successivo secondo?

Per il resto ha ragione Abc: pensare che i bis-notai siano un problema e davvero tolgano il posto a qualcuno è semplicemente ingenuo.

ma questo è chiaro, sono assolutamente d'accordo.. però mi chiedevo: una volta che fai il terzo concorso, come ti senti:

A) se lo passi

B) se non lo passi..

in entrambi i casi le mie sensazioni non sarebbero positive.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

insomma: diverso è il caso del bis-notaio, che fa due concorsi perché deve farli, non sapendo gli esiti del primo.. il bisnotaio sarà felice di aver passato IL concorso, indipendentemente dal numero; magari gli dispiacerà di aver tolto un posto, o magari non gli fregherà nulla, ma non poteva fare diversamente. Le sue saranno solo sensazioni positive. Non si sentirà superiore agli altri, perché non ha dato una "prova di muscoli".

Anche chi passa il primo concorso e non il secondo avrà solo sensazioni positive, fregandosene del secondo.

Invece chi fa il terzo concorso non ha quest'aspettativa. Se lo passa, inevitabilmente (a mio parere) si sentirà un gradino sopra agli altri; credo sia inevitabile.. anche il fatto di essere il primo "trisnotaio".. è una dimostrazione di forza..

Se non lo passa, (sempre a mio parere) sarà leso nella sua autostima, e comunque rimarrà intaccato quel risultato che era riuscito a raggiungere..

in entrambi i casi (sempre e ribadisco, a mio parere.. parlo di come mi sentirei IO).. non sarebbero sensazioni positive..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Condivido TOTALMENTE l'intervento di Alberto!

Non dimentichiamoci quanto giochi la fortuna in questo concorso....MOLTISSIMO!! La preparazione e l'intuito giuridico sono imprescindibili, ma da soli non bastano, purtroppo!

Io, personalmente, mi ritengo un miracolato, dato che non credo di aver fatto degli elaborati migliori rispetto a quelli fatti nei concorsi precedenti, anzi!

Non credo che i bisnotai siano un problema, anche perchè è chiaro l'intento del ministero di cercare di coprire quanto più possibile i posti messi a concorso. Lo dimostra il numero di ammessi all'orale nettamente superiore rispetto ai posti messi a bando (la cosa singolare è che il 15% di 150 è proprio 22,5 e che 150+22=172 !!!...quindi pur in mancanza di bisnotai, sfruttando l'aumento del 15% forse l'intenzione era quella di promuovere tutti i 172 ammessi all'orale)

Senza alcun intento polemico, non condivido la volontà di diventare trisnotaio, anche perchè dubito fortemente che, qualora (fortuna permettendo!) si superasse per la terza volta gli scritti, si sarebbe ammessi a sostenere gli orali. Credo, infatti (ma potrei sbagliarmi) che laddove nelle more fosse intervenuto il decreto di nomina, non vi sarebbe possibilità di accesso agli orali. Senza orali, poi, niente punteggio aggiuntivo per il trasferimento!!

Qui come altrove Alessandro, oltre a felicitarmi con te, penso tu non debba sottovalutare le tue doti, perchè penso che una base molto solida sia un punto di partenza indiscutibile, ma su questo penso tu sia d'accordo.

Il tema del post e gli esiti concorsuali se vogliamo sono in linea con l'assunto che tre consegne, numero chiuso e bis notai sono una stortura del sistema. I bs forse meno che gli altri due paletti che non hanno altra funzione che diluire nel tempo quello che per te e Ubi doveva succedere già anni e anni fa. Questa è la stortura. che uno lo vinca una, due, tre volte non fa testo. ci sono notai che di fronte alle tracce concorsuali si pongono ancora tanti dubbi, quasi quanto un praticante.

Poi anche tu sei bis notaio, visto che con erika hai fatto il paio, quindi di che ti lamenti!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Condivido TOTALMENTE l'intervento di Alberto!

Non dimentichiamoci quanto giochi la fortuna in questo concorso....MOLTISSIMO!! La preparazione e l'intuito giuridico sono imprescindibili, ma da soli non bastano, purtroppo!

Io, personalmente, mi ritengo un miracolato, dato che non credo di aver fatto degli elaborati migliori rispetto a quelli fatti nei concorsi precedenti, anzi!

Non credo che i bisnotai siano un problema, anche perchè è chiaro l'intento del ministero di cercare di coprire quanto più possibile i posti messi a concorso. Lo dimostra il numero di ammessi all'orale nettamente superiore rispetto ai posti messi a bando (la cosa singolare è che il 15% di 150 è proprio 22,5 e che 150+22=172 !!!...quindi pur in mancanza di bisnotai, sfruttando l'aumento del 15% forse l'intenzione era quella di promuovere tutti i 172 ammessi all'orale)

Senza alcun intento polemico, non condivido la volontà di diventare trisnotaio, anche perchè dubito fortemente che, qualora (fortuna permettendo!) si superasse per la terza volta gli scritti, si sarebbe ammessi a sostenere gli orali. Credo, infatti (ma potrei sbagliarmi) che laddove nelle more fosse intervenuto il decreto di nomina, non vi sarebbe possibilità di accesso agli orali. Senza orali, poi, niente punteggio aggiuntivo per il trasferimento!!

Grande Alessandro!

Complimenti vivissimi!

:smile:

P.S.: mi ricordo ancora, un paio (o, forse, anche tre anni fa), una bellissima discussione sul legato in sostituzione di legittima in un noto forum di una altrettanto nota scuola napoletana.

:smile:

Modificato da notturnoop09
è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Condivido TOTALMENTE l'intervento di Alberto!

Non dimentichiamoci quanto giochi la fortuna in questo concorso....MOLTISSIMO!! La preparazione e l'intuito giuridico sono imprescindibili, ma da soli non bastano, purtroppo!

Io, personalmente, mi ritengo un miracolato, dato che non credo di aver fatto degli elaborati migliori rispetto a quelli fatti nei concorsi precedenti, anzi!

Non credo che i bisnotai siano un problema, anche perchè è chiaro l'intento del ministero di cercare di coprire quanto più possibile i posti messi a concorso. Lo dimostra il numero di ammessi all'orale nettamente superiore rispetto ai posti messi a bando (la cosa singolare è che il 15% di 150 è proprio 22,5 e che 150+22=172 !!!...quindi pur in mancanza di bisnotai, sfruttando l'aumento del 15% forse l'intenzione era quella di promuovere tutti i 172 ammessi all'orale)

Senza alcun intento polemico, non condivido la volontà di diventare trisnotaio, anche perchè dubito fortemente che, qualora (fortuna permettendo!) si superasse per la terza volta gli scritti, si sarebbe ammessi a sostenere gli orali. Credo, infatti (ma potrei sbagliarmi) che laddove nelle more fosse intervenuto il decreto di nomina, non vi sarebbe possibilità di accesso agli orali. Senza orali, poi, niente punteggio aggiuntivo per il trasferimento!!

complimenti per il concorso

e per l'analisi:

in bocca a lupo !

è piaciuto a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora