Vai al contenuto
Moonlight

detrazioni ristrutturazioni edilizie

Rate this topic

Recommended Posts

Secondo voi le detrazioni per ristrutturazioni edilizie in scadenza al 31 dicembre 2013 competono anche al promissario acquirente immesso nella detenzione dell'immobile in un contratto preliminare trascritto o soltanto al comodatario? La norma parla di titolare di un diritto reale di godimento o di un familiare nella detenzione dell'immobile.

Mi chiedo se possa fruirne il promissario acquirente immesso anticipatamente nella detenzione dell'immobile, considerate le varie tesi circa la natura del suo diritto (possessore, detentore semplice o qualificato).

Cosa ne pensate?

Grazie

Moonlight

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Guest Megami

https://www.megamire.com/

Nel 2019
1. La detrazione del 50% si applica per gli interventi di
recupero edilizio eseguiti su case, pertinenze e parti comuni
condominiali
2.La detrazione compete: al proprietario dell’abitazione o
al titolare di diritto reale di godimento; al detentore; al
familiare convivente con questi soggetti
3. A partire da 1° gennaio 2018 è necessario inviare una
speciale comunicazione all’Enea se sia stata richiesta la
detrazione per intervento di risparmio energetico
4.In presenza di prosecuzione nel 2019 di lavori iniziati nel
2018, il limite massimo cui commisurare la detrazione per
i due anni non può superare i 96mila euro
5. La detrazione residua si trasferisce, salvo diverso accordo
delle parti, all’acquirente persona fisica dell’unità immobiliare
6. La detrazione è subordinata alla regolarità urbanistica
dell’intervento tenuto conto di quanto previsto nel Dpr
380/2001 e nel regolamento edilizio comunale
7. Nell’ipotesi in cui non sia necessario il provvedimento
urbanistico abilitativo dei lavori è sufficiente una dichiarazione
sostitutiva di atto notorio
8. Gli interventi di recupero dei fabbricati di edilizia residenziale
(manutenzione straordinaria e anche ordinaria
per gli spazi comuni condominiali, restauro-risanamento
conservativo e ristrutturazione) sono soggetti all’Iva con
l’aliquota ridotta del 10%, con l’eccezione prevista per i
beni significativi
9. Per l’acquisto dei beni significativi si rende applicabile
l’Iva con l’aliquota del 10% solo se insieme viene fornita
anche la manodopera per l’installazione
10. Ai fini della detrazione del 50% occorre inviare una
raccomandata, preventivamente all’inizio dei lavori, alla
Asl competente per territorio
11. Prorogata fino al 31 dicembre la detrazione Irpef del
36% per le spese sostenute per il verde
12. Sono detraibili gli interventi di isolamento acustico:
prodotti fonoassorbenti e spese di installazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Ospite
Rispondi...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...