Vai al contenuto

Presunte gravi mancanze nel Codice della legislazione notarile di Geng


jack1983

Recommended Posts

Mi è arrivato oggi il Codice della legislazione notarile di Genghini e subito rilevo delle gravi, a mio avviso, mancanze e precisamente:

- DPR 917/1986

- DM 28/1998

- L. 91/1999

- L 266/2005

- DL 267/2000

- L 1966/1939

- DL 5/2003

Vi prego, per chi li ha già comprati, di controllare e di farmi sapere.

Ciao.

Link di questo messaggio
Condividi
[[Template forums/front/topics/activity is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Mi è arrivato oggi il Codice della legislazione notarile di Genghini e subito rilevo delle gravi, a mio avviso, mancanze e precisamente:

- DPR 917/1986

- DM 28/1998

- L. 91/1999

- L 266/2005

- DL 267/2000

- L 1966/1939

- DL 5/2003

Vi prego, per chi li ha già comprati, di controllare e di farmi sapere.

Ciao.

1. Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 c.d. T.U.I.R. (artt. 67 e 68 in

ordine alle plusvalenze in caso di vendita). ...................................................................... 1197

- DM 28/1998: manca, a meno che non sia inserito in nota da qualche parte.

- L. 91/1999: manca

- L 266/2005: manca, ma non è che è in nota all'art. 67 del TU delle imposte sui redditi?

- DL 267/2000: manca

L 1966/1939: manca

- DL 5/2003: manca

Mi riferisco all'indice del maior, così come pubblicato sul sito Dike.

Link di questo messaggio
Condividi

1. Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 c.d. T.U.I.R. (artt. 67 e 68 in

ordine alle plusvalenze in caso di vendita). ...................................................................... 1197

- DM 28/1998: manca, a meno che non sia inserito in nota da qualche parte.

- L. 91/1999: manca

- L 266/2005: manca, ma non è che è in nota all'art. 67 del TU delle imposte sui redditi?

- DL 267/2000: manca

L 1966/1939: manca

- DL 5/2003: manca

Mi riferisco all'indice del maior, così come pubblicato sul sito Dike.

Grazie, ma non mi serve sapere se nell'indice scaricato da internet ci sono oppure no le norme, vorrei sapere se qualcuno che ha già sfogliato il codice, come me, ha trovato ste norme oppure no.

A proposito il dpr 917/1986 riporta solo due articoli e basta, come da te correttamente citato, ma mancano alcune altre norme importanti.

Per non parlare della mancanza del prezzo valore, DELLA LEGGE SUGLI ENTI LOCALI (!!!!!)....

Se devo dare un consiglio a chi ne ha curato la stesura, allora consiglio vivamente di far uscire un'addenda gratuita che comprenda le norme da me citate...cazzarola non costa mica 1 euro sta roba...

salutti.

Link di questo messaggio
Condividi

ma il notaio Carbone non può illuminarci???

Aurora, so pochissimo di questo codice, se devo essere sincero.

L'idea mi pare buona: le fonti normative sono sterminate, e un sapiente taglio può aiutare a risparmiare tempo in sede di concorso; comunque capisco le apprensioni di chi deve sostenere la prova e, magari, non pensando al risparmio di tempo, vuole la "sicurezza" di avere tutto, per non aver problemi, anche se magari ciò che userà è molto meno.

Conosco anche la precisione del curatore, indi in generale mi sentirei tranquillo; però se ritenete vi siano mancanze rilevanti, suggerirei di segnalarle, vedrete che se ne farà carico, purchè siano effettivamente rilevanti per il concorso..

A dire il vero diverse norme da voi citate non dovrebbero servire in quella sede :)

Buon lavoro a tutti

Link di questo messaggio
Condividi

Allora,

- Del DPR 917/1986 T.U. sulle imposte dirette, le norme che ci possono interessare: redditi diversi-plusvalenze ci sono.

- Il DM 28/1998 riguarda esclusivamente disposizioni tecniche per la presentazione in catasto delle planimetrie e della richiesta di accatastamento, non mi pare che dobbiamo fare i geometri al concorso :laugh: .

- La legge 91/1999 sul trapianto d'organi pare superflua, al limite ci è chiesta una disposizione post mortem in testamento, non di spiegare l'accertamento medico della morte nè il prelievo degli organi.

- La 266/2005 è una "finanziaria" se la pubblichiamo tutta è un "codice a sè", per la parte sul prezzo valore che interessa a noi, basta l'art. 52 comma 5 bis del T.U. imposta di Registro.

- Il 267/2000 TUEL c'è, rectius, ci sono gli articoli sulla legittimazione ad negotia dei rappresentanti degli Enti Locali, quindi quello che ci serve c'è.

- La legge 1966/1939 (una leggina :laugh: ) ormai è in via di superamento essendo la materia oggetto primario di norme diverse, che richiamano queste solo in via secondaria.

- Il D.Lgs. 5/2003 manca, ma si trova in qualsiasi Codicino di Procedura Civile, che bisogna portare per via delle norme sulle eventuali autorizzazioni di volontaria giurisdizione.

Link di questo messaggio
Condividi

Allora,

- Del DPR 917/1986 T.U. sulle imposte dirette, le norme che ci possono interessare: redditi diversi-plusvalenze ci sono.

- Il DM 28/1998 riguarda esclusivamente disposizioni tecniche per la presentazione in catasto delle planimetrie e della richiesta di accatastamento, non mi pare che dobbiamo fare i geometri al concorso :laugh: .

- La legge 91/1999 sul trapianto d'organi pare superflua, al limite ci è chiesta una disposizione post mortem in testamento, non di spiegare l'accertamento medico della morte nè il prelievo degli organi.

- La 266/2005 è una "finanziaria" se la pubblichiamo tutta è un "codice a sè", per la parte sul prezzo valore che interessa a noi, basta l'art. 52 comma 5 bis del T.U. imposta di Registro.

- Il 267/2000 TUEL c'è, rectius, ci sono gli articoli sulla legittimazione ad negotia dei rappresentanti degli Enti Locali, quindi quello che ci serve c'è.

- La legge 1966/1939 (una leggina :laugh: ) ormai è in via di superamento essendo la materia oggetto primario di norme diverse, che richiamano queste solo in via secondaria.

- Il D.Lgs. 5/2003 manca, ma si trova in qualsiasi Codicino di Procedura Civile, che bisogna portare per via delle norme sulle eventuali autorizzazioni di volontaria giurisdizione.

Ciao grande Ubi, io non ho ancora il codice: ma dove si trovano gli articoli relativi alla rappresentanza degli enti locali? Dall'indice mi pare che il 267/2000 manchi anche solo per estratti.

Quanto al 5/2003, parlavo proprio con un collega: si trova in qualsiasi cpc.

Sono più scettico sulla legge sui trapianti: potrebbe essere oggetto di parte teorica. In ogni caso credo che verrebbe distribuita in aula. E comunque mi porterò i vecchi Simone.

Domanda delle domande: per il concorso pocket o maior? Se posso risparmiare i 100 e passa euro, lo faccio.

Link di questo messaggio
Condividi

Ciao, ci spiegheresti in sintesi quali sono le differenze? Che cosa ha questo codice di diverso rispetto ai Simone?

Grazie Dandi,

Ho usato fino ad ora i codicioni della Simone, ma li ho sempre trovati dispersivi... forse è un mio limite, ma sono pesanti, spessi e non mi ricordo mai dove sono le norme.

I Simone che possiedo fanno riferimento all'edizione 2009, quindi dovevo necessariamente acquistare un codice nuovo per ovvie ragioni, ed ho scelto i Genga codici che avendo un più ridotto numero di pagine mi hanno dato l'impressione di essere più maneggevoli.

Appena l'ho aperto ci sono subito andato d'accordo; l'indice è veramente ben fatto e non fatico mai a trovare una norma (considera che l'aver tutto in unico volume paga sempre).

E' vero ci sono meno leggi rispetto ai Simone, ma è altrettanto vero che molte sono praticamente inutili ai nostri fini.

Altro punto che mi piace è che ogni norma del codice civile riformata, trova sotto di essa la versione precedente (diritto di famiglia ante 75, società ante 2004 etc.), cosa di non poco conto.

Inoltre, c'è una sezione dove sono raccolte tutte le norme relative alle menzioni di legge obbligatorie in caso di trasferimento immobiliare.

L'unica grave mancanza, per ora riscontrata, è il d.lgs. 5/2003, ma facilmente rimediabile con un codice di procedura civile che comunque dobbiamo portare.

In soldoni, porterò i Genga codici e per zelo anche i codicioni della simone (ma solo perché li possiedo già).

Ciao Barney

Link di questo messaggio
Condividi

Domanda delle domande: per il concorso pocket o maior? Se posso risparmiare i 100 e passa euro, lo faccio.

anche io ho lo stesso dubbio..considerando che comunque porteró i vecchi codicioni simone credo che la versione pocket vada benissimo...d'altronde a quanto pare l'unica differenza tra i due é che nel maior é riportata la legge per intero mentre nel pocket solo gli articoli di interesse notarile..

Link di questo messaggio
Condividi

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...