Vai al contenuto
abc19692002

Sotto - costo ? se pò fà !

Recommended Posts

NOTARIATO (SANZIONI DISCIPLINARI)

* TAR Umbria (Perugia), sentenza 25 novembre 2011, n. 374, sez. I

Notariato - Disciplina (sanzioni disciplinari) dei notai – Consiglio Notarile - Monitoraggio e vigilanza sull’attività professionale – Illecita concorrenza – Deliberazione – Annullamento - Inderogabilità dei minimi tariffari – Abrogazione.

E’ illegittima la deliberazione con la quale il Consiglio Notarile, a tutela dei principi di deontologia professionale, ha emanato alcune disposizioni volte ad esercitare il monitoraggio e la vigilanza sull’attività professionale svolta dai notai del relativo distretto, con particolare riferimento alla «progressiva diffusione di fenomeni di reclutamento di lavoro attraverso “la pratica dello sconto” accompagnata dalla sbrigatività (a dir poco) delle prestazioni» e alla «sistematica riduzione degli onorari fissati dalla tariffa elaborata dal Consiglio per le prestazioni pubbliche» che «costituisce un’ipotesi di illecita concorrenza sanzionabile ai sensi dell’art. 147 l.not.»; infatti, essendo stata ormai abrogata ogni disposizione sull’inderogabilità dei minimi tariffari (dall’art. 1 l. n. 248 del 2006 e dall’art. 3, comma 8, d.l. n. 138 del 2011), non può ritenersi legittima l’affermazione, contenuta nelle premesse della deliberazione impugnata, secondo cui «la sistematica riduzione degli onorari fissati nella tariffa elaborata dal Consiglio per le prestazioni pubbliche costituisce un’ipotesi di illecita concorrenza sanzionabile ai sensi dell’art. 147 l.not.». Non si nega, quindi, che il Consiglio Notarile possa imporre obblighi informativi sistematici e periodici, come quello in esame, ma si afferma soltanto che una simile imposizione richiede che sia stata individuata una specifica finalità dell’attività di vigilanza in relazione ad un’ipotesi di deviazione dell’attività notarile dalla legge o dalle regole di deontologia; e la finalità di accertare la “sistematica riduzione degli onorari”, per sanzionarla, alla luce delle considerazioni suesposte non trova più giustificazione nella normativa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


×