Vai al contenuto


Anselmi mortis causa 3 Febbraio 2011


  • Per cortesia connettiti per rispondere
4 risposte a questa discussione

#1 Rinaldo

Rinaldo
  • Utente Registrato
  • 18 Messaggi:

Pubblicato 07 febbraio 2011 alle ore 19:56

Tizio, che non è in grado di sottoscrivere se non con l'aiuto di una pesona che gli tenga la mano tremolante, chiede al notaio Romolo Romani di ricevere il suo testamento.
Tizio intende disporre nel modo seguente:
- lasciare alla moglie Tizia, alla quale ha donato un appartamento in Roma con dispensa dalla collazione, un lotto di terreno edificabile in Pescasseroli, obbligandola però alla collazione del bene donato;
- revocare la dispensa dalla collazioone delle assegnazioni fatte alla signora Caia a causa di matrimonio, dispensa concessa con scrittura privata sottoscritta da entrambi;
- revocare la dispensa dall'imputazione contenuta in juna donazione fatta al figlio Sempronio.
Il notaio Romolo Romani provveda a conformare la volontà del testatore - nel presupposto che vio acconsenta - alle inderogabili norme di legge.

#2 Marchesedelgrillo

Marchesedelgrillo

    Gold member

  • Utente Registrato
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 387 Messaggi:

Pubblicato 08 febbraio 2011 alle ore 00:42

Tizio, che non è in grado di sottoscrivere se non con l'aiuto di una pesona che gli tenga la mano tremolante, chiede al notaio Romolo Romani di ricevere il suo testamento.
Tizio intende disporre nel modo seguente:
- lasciare alla moglie Tizia, alla quale ha donato un appartamento in Roma con dispensa dalla collazione, un lotto di terreno edificabile in Pescasseroli, obbligandola però alla collazione del bene donato;
- revocare la dispensa dalla collazioone delle assegnazioni fatte alla signora Caia a causa di matrimonio, dispensa concessa con scrittura privata sottoscritta da entrambi;
- revocare la dispensa dall'imputazione contenuta in juna donazione fatta al figlio Sempronio.
Il notaio Romolo Romani provveda a conformare la volontà del testatore - nel presupposto che vio acconsenta - alle inderogabili norme di legge.

Quanto già detto a proposito della revoca della dispensa da collazione (Cass. 14590/2003) è riferibile anche alla dispensa da imputazione?

#3 Federico Venturini

Federico Venturini

    DRUSO

  • Vincitore Concorso DDG 2010
  • 1544 Messaggi:
  • Sono:Maschio

Pubblicato 08 febbraio 2011 alle ore 01:09

Scusate ma alla Anselmi danno solo m.c. e mai i.v. e societario?

Lo dico solo perché sarebbe interessante confrontarsi anche sulle tracce delle altre materie. :flowers:

Druso


#4 count

count

    Gold member

  • Utente Registrato
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 445 Messaggi:

Pubblicato 08 febbraio 2011 alle ore 17:06

Quale é stata la soluzione data a lezione?

se non sbaglio dottrina prevalente e cassazione ritiene non possibile la revoca contenuta nel testamento della dispensa dalla collazione

Messaggio modificato da count il 08 febbraio 2011 alle ore 17:58


#5 alfapi1981

alfapi1981
  • Utente Registrato
  • 73 Messaggi:

Pubblicato 06 marzo 2011 alle ore 12:34

[quote name='DRUSO' timestamp='1297123760' post='371835']
Scusate ma alla Anselmi danno solo m.c. e mai i.v. e societario?

in effetti questi sono i casi del corso di successioni che-bontà loro- è l'unico a essere spalmato lungo tutto l'anno scolastico, quindi le tracce sono davvero tante. ma i casi di societario li danno pure.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi