Vai al contenuto
sergio.moschini

Adesso Tutti Calmi E Voltiamo Pagina

Rate this topic

Recommended Posts

sentite avete rotto co stà storia dell'anselmi, come se il problema di tutto il concorso notarile si risolve e si assomma nell'anselmi. Hanno fatto una porcheria, ok, ed è stato giustamente annullato, dopo di che continuare a battere sul punto che la colpa è dell'Anselmi mi pare fuori luogo.

Il prossimo anno daranno il caso preso da qualche libro di quelli in circolazione e mi ci gioco tutto (cioè nulla... perchè non ho nulla) che nessuno si azzarderà a dire una sola parola, nè in pubblico nè in privato come è già avvenuto (non ho i libri qui con me ma poi controllerù la traccia dell'inter vivos....confrontrandola con i noti testi ...e poi vediamo...senza contare il 2005).

Con buona pace di quelli che speravano nel cambiamento, questi hanno già insabbiato tutto facendo tanto clamore solo sulla vicenda Anselmi e dimenticandosi tutto il resto....

Ribadisco: lungi da me difendere i commissari e la questione dell'identità della traccia, però francamente se noi praticanti continuiamo su questa linea della contestualizzazione "restrittiva" non avremo nessun beneficio....

quindi, come sempre, ha ragione Ubi....

Caro Apollonio,prima di tutto non leggo in nessun mio intervento che affermo che la colpa è dell'Anselmi...penso che lo sanno anche le pietre che il problema del concorso notarile non è solo cio che è accaduto ora a Roma ,ma certamente cio' che è accaduto è di una gravità inaudita ed è stata la goccia che ha fatto travasare un vaso gia colmo e pieno di crepe...Non sono solo io che la penso così visto che le piu grosse testate giornalistiche nazionali ogni giorno riportano notizie sullo scandalo...e poi se vogliamo essere precisi l'Anselmi non ha nessuna colpa,ma la colpa sta in quel commissario o quelli che hanno "in buona fede"riportato quasi per intero una traccia gia data...bastava cambiare anche solo i nomi dei personaggi,raccontare una storiellina diversa nel tema per evitare cio' che è successo...eco perchè non credo nella buona fede di chi ha provocato tutto cio'

Due concorsi fa c'è stato un tema liberamente tratto da un libro di casi di Capozzi,ma non era assolutamente identico...certo chi lo aveva letto poteva essere piu avvantaggiato di altri,ma alla fine non è successo niente...

Il concorso,come affermi tu (come se fosse necessaria la tua precisazione)è stato annullato...e allora che si fa???

Non ne parliamo piu' in attesa di rifare il concorso???Siamo in una Repubblica libera e se qualcuno ha voglia di perdere del tempo a parlare di una cosa che ha fatto rivoltare la nazione,ognuno è libero di farlo,e se a qualcuno puo dare fastidio che da questa contestualizzazione "restrittiva" non avremo nessun beneficio,sarà libero di dirlo,ma resta comunque un parere personale che ognuno di noi è libero di accettare o meno

Tu dici che stiamo rompendo con sta storia dell'Anselmi...allora io piu educatamente ti invito a essere piu democratico!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

La scopiazzatura della traccia era l'ultimo dei problemi in un concorso strapieno di corruzione! certo che il notariato nel suo complesso ha fatto una gran bella figura di merda, merda che si spalmerà su tutta la professione e non a torto!

a questo punto coloro che propongono l'abolizione del notariato non dico che lo facciano a buon diritto ma ...

come mai ancora taluni praticanti sentono il bisogno di difendere la professione dopo il trattamento riservatoci? perchè non si sente il bisogno di difendere altre categorie professionali come i chirurghi, gli odontoiatri, i pescivendoli, gli operatori ecologici e si difende quella dei notai? forse, perchè si percepisce che se ne potrebbe fare "anche" a meno?

altro che voltare pagina, questa, per il notariato, potrebbe essere l'ultima pagina di un libro di merda...

Modificato da lex

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

La scopiazzatura della traccia era l'ultimo dei problemi in un concorso strapieno di corruzione! certo che il notariato nel suo complesso ha fatto una gran bella figura di merda, merda che si spalmerà su tutta la professione e non a torto!

a questo punto coloro che propongono l'abolizione del notariato non dico che lo facciano a buon diritto ma ...

come mai ancora taluni praticanti sentono il bisogno di difendere la professione dopo il trattamento riservatoci? perchè non si sente il bisogno di difendere altre categorie professionali come i chirurghi, gli odontoiatri, i pescivendoli, gli operatori ecologici e si difende quella dei notai? forse, perchè si percepisce che se ne potrebbe fare "anche" a meno?

altro che voltare pagina, questa, per il notariato, potrebbe essere l'ultima pagina di un libro di merda...

forse perchè sei su un sito di praticanti notai? :smile:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

forse perchè sei su un sito di praticanti notai? :smile:

se la tua fidanzata ti tradisse tu continueresti a ricoprirla di diamanti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Bello 'sto accostamento, ma non ti sembra un po' troppo accostare il concorso notarile alla tua fidanzata?

visto il tempo da cui ci sto insieme, no...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Questo sarà considerato come il concorso della vergogna perchè le tracce erano state assegnate all'Anselmi...

Io, che non riesco a voltar pagina così facilmente (confesso il mio limite...), lo ritengo un concorso "esemplare" :shocked::shocked: ...nel senso che è un esempio di come ha funzionato il concorso notarile: le tracce vengono preparate prima, portate col foglietto in tasca dal commissario proponente traccia e soluzione (non dimentichiamoci che è lì il discrimen), consegnate con congruo anticipo ai destinatari e via... o con l'anticipo possibile, va bene anche la telefonata alle tre del mattino! :blushing:

Fermo l'onore al merito per chi in questi anni, al di là del sistema alterato, ha calato tre gran temi e con merito doppio s'è preso il sigillo (non dimentichiamoci neanche loro, sarebbe un delitto!!) :thumbsup:

E' che questa volta hanno rotto un giocattolo che funzionava alla grande!

1) Anzichè farsi una traccia loro, l'han copiata dall'Anselmi (dielttanti e con forte senso dell'impunità),

2) Han preso tutti referenti del centro sud, senza senso dell'equilibrio per i notai del nord

E qualcuno va anche oltre...mi son sbagliato a copiare o non mi hanno riconosciuto?...C'è sempre il TAR che chirurgicamente ammette 9 su 13 ricorretti.

Ma adesso tutti calmi e voltiamo pagina...

AHIME'!!! ;( ;( ;( ;(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

se la tua fidanzata ti tradisse tu continueresti a ricoprirla di diamanti?

il paragone mi pare forzato.

per il concorso si studia.

se ci si crede. è chiaro siamo in Italia non ci possono essere isole felici.

io tuttavia nel concorso e nel notariato continuo a credere.

poi ciascun pensiero è legittimo.

io ho espresso il mio.

però non ha senso, ritengo, se si continua a studiare per un obiettivo, sostenere che esso non ha ragione di esistere.

se la pensassi così mi dedicherei ad altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

il paragone mi pare forzato.

per il concorso si studia.

se ci si crede. è chiaro siamo in Italia non ci possono essere isole felici.

io tuttavia nel concorso e nel notariato continuo a credere.

poi ciascun pensiero è legittimo.

io ho espresso il mio.

però non ha senso, ritengo, se si continua a studiare per un obiettivo, sostenere che esso non ha ragione di esistere.

se la pensassi così mi dedicherei ad altro.

Credo che chi continua a studiare per questo concorso lo faccia perchè gli piace il diritto civile e commerciale e per la speranza di acquisire una posizione economica privilegiata, oltre che dal numero, incredibile ed increscioso, di anni dedicati alla causa. Ciò mi è confermato dai messaggi di utenti storici del forum. La perseveranza non è certo giustificata dagli alti meriti della professione o dalla stima di cui gode nel paese ...

Modificato da lex

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Credo che chi continua a studiare per questo concorso la faccia perchè gli piace il diritto civile e commerciale e per la speranza di acquisire una posizione economica privilegiata, oltre che dal numero, incredibile ed increscioso, di anni dedicati alla causa. Ciò mi è confermato dai messaggi di utenti storici del forum. La perseveranza non è certo giustificata dagli alti meriti della professione o dalla stima di cui gode nel paese ...

questo è il tuo pensiero.

io non ambisco al guadagno.

il denaro fa comodo a tutti, certo.

io studio invece perchè ritengo il Notaio l'eccellenza giuridica. visto come dici tu che sono necessari anni da dedicare alla causa.

ad ogni modo nessuno dei due deve convincere l'altro. vivremo entrambi benissimo mantenendo il nostro rispettivo pensiero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

questo è il tuo pensiero.

io non ambisco al guadagno.

il denaro fa comodo a tutti, certo.

io studio invece perchè ritengo il Notaio l'eccellenza giuridica. visto come dici tu che sono necessari anni da dedicare alla causa.

ad ogni modo nessuno dei due deve convincere l'altro. vivremo entrambi benissimo mantenendo il nostro rispettivo pensiero.

preciso che gli anni da dedicare alla causa derivano più dalla gestione mafiosa del concorso che dal grado di preparazione richiesto, visto che anche altre professioni di uguale e maggiore responsabilità non richiedono questi tempi scandalosi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

preciso che gli anni da dedicare alla causa derivano più dalla gestione mafiosa del concorso che dal grado di preparazione richiesto, visto che anche altre professioni di uguale e maggiore responsabilità non richiedono questi tempi scandalosi...

quali? in ambito giuridico?

solo il concorso in magistratura ha un elevato grado di difficoltà e non è immune da eventi particolari.

comunque citando a mente i tuoi ultimi messaggi:

se ritenessi che il Notaio, come professione, non ha ragione di esistere;

se ritenessi di studiare solo per prospettive di guadagno;

se ritenessi che il concorso è gestito in maniera mafiosa;

mi dedicherei senza dubbio ad altro....

A gatta quanno nun pò arrivà a 'o llardo, dice ca fete.

Modificato da m.10

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

don Siciliotti? :tongue:

Raccontala dai.... che un senso ce l'ha questa predica... :thumbsup::thumbsup:

Il parroco in questione (non imparentato con Siciliotti...) commentava Mt 25, 31-46, dicendo: "le domande che verranno fatte da Dio in sede di giudizio finale si conoscono già, come al concorso notarile la settimana scorsa".

Visto che siamo in tema, ricordo la prima lettura del 1° novembre.

Apocalisse 7, 4: "E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila".

Quindi c'è sempre la speranza di un concorso a 144.000 posti. :hyper:

Chiedo scusa per la divagazione "escatologica", che non intende essere minimamente offensiva, pur avendo mischiato il sacro con il profano. :flowers::flowers: :flowers:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Il parroco in questione (non imparentato con Siciliotti...) commentava Mt 25, 31-46, dicendo: "le domande che verranno fatte da Dio in sede di giudizio finale si conoscono già, come al concorso notarile la settimana scorsa".

Visto che siamo in tema, ricordo la prima lettura del 1° novembre.

Apocalisse 7, 4: "E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila".

Quindi c'è sempre la speranza di un concorso a 144.000 posti. :hyper:

Chiedo scusa per la divagazione "escatologica", che non intende essere minimamente offensiva, pur avendo mischiato il sacro con il profano. :flowers::flowers: :flowers:

messaggio grandioso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Credo che chi continua a studiare per questo concorso lo faccia perchè gli piace il diritto civile e commerciale e per la speranza di acquisire una posizione economica privilegiata, oltre che dal numero, incredibile ed increscioso, di anni dedicati alla causa. Ciò mi è confermato dai messaggi di utenti storici del forum. La perseveranza non è certo giustificata dagli alti meriti della professione o dalla stima di cui gode nel paese ...

ecco, per l'appunto...qualcuno ancora sano di mente c'è....quoto tutto!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Chiedo scusa per la divagazione "escatologica"

neanche a farlo apposta ieri il mio parroco ha usato questo termine, dicendo: "che non ha nulla a che fare con le scatole (sorrisino), ma deriva dal greco escaton...".

sempre collegato al concorso "scatole" è invece molto appropriato!!

passo e chiudo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Caro Apollonio,prima di tutto non leggo in nessun mio intervento che affermo che la colpa è dell'Anselmi...penso che lo sanno anche le pietre che il problema del concorso notarile non è solo cio che è accaduto ora a Roma ,ma certamente cio' che è accaduto è di una gravità inaudita ed è stata la goccia che ha fatto travasare un vaso gia colmo e pieno di crepe...Non sono solo io che la penso così visto che le piu grosse testate giornalistiche nazionali ogni giorno riportano notizie sullo scandalo...e poi se vogliamo essere precisi l'Anselmi non ha nessuna colpa,ma la colpa sta in quel commissario o quelli che hanno "in buona fede"riportato quasi per intero una traccia gia data...bastava cambiare anche solo i nomi dei personaggi,raccontare una storiellina diversa nel tema per evitare cio' che è successo...eco perchè non credo nella buona fede di chi ha provocato tutto cio'

Due concorsi fa c'è stato un tema liberamente tratto da un libro di casi di Capozzi,ma non era assolutamente identico...certo chi lo aveva letto poteva essere piu avvantaggiato di altri,ma alla fine non è successo niente...

Il concorso,come affermi tu (come se fosse necessaria la tua precisazione)è stato annullato...e allora che si fa???

Non ne parliamo piu' in attesa di rifare il concorso???Siamo in una Repubblica libera e se qualcuno ha voglia di perdere del tempo a parlare di una cosa che ha fatto rivoltare la nazione,ognuno è libero di farlo,e se a qualcuno puo dare fastidio che da questa contestualizzazione "restrittiva" non avremo nessun beneficio,sarà libero di dirlo,ma resta comunque un parere personale che ognuno di noi è libero di accettare o meno

Tu dici che stiamo rompendo con sta storia dell'Anselmi...allora io piu educatamente ti invito a essere piu democratico!!!

non credo che le mie parole ti impediscano di dire quello che pensi.....purtroppo......

Ma del resto due concorsi fa la traccia era assolutamente identica....Ora, detto questo, io sono d'accordo con te sulla figuraccia fatta e sulla necessità di pubblicizzare lo scandalo, ma ribadisco che continuando a canticchiare del giorno 29 come se fosse la caduta rovinosa di una dama sempre stata impeccabile si fa un torto alla realtà della storia presente, passata e (ahimè) futura di questo concorso.

Ora io sarò anche antidemocratico, ma sono rispettoso della verità (il che in effetti fa a cazzotti con la democrazia...ma questa è un'altra storia...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

ecco, per l'appunto...qualcuno ancora sano di mente c'è....quoto tutto!!!!

....infatti verità è bellezza (non democrazia), bellezza è verità.... Oggi, grazie alla clamorosa irregolarità della copiatura di una traccia nota più delle altre copiate in passato, per essere stata diffusa su internet e in video conferenza, per un verso; ai facinorosi, portatori, in buona o in mala fede, di una mentalità diversa da noi candidati di trincea(armati non di taglierini veri o presunti, ma solo della nostra magnifica e spavalda presunzione di poter essere bravi e promossi anche se la traccia è copiata da corsi o testi e, perciò,meglio conosciuta da altri),per altro verso, possiamo cedere un pò alle lamentazioni e anche costruttivamente proporre, gridando in tutte le direzioni le nostre ragioni. Dopo di che se falliremo e nessuno ci ascolterà o prenderà a cuore questo concorso(che al di là delle irregolarità, necessita di un profondo ripensamento) mi pare inutile lamentarsi ancora: o accettiamo quel che è e andiamo avanti (per cocciutagine presunzione cecità coraggio ignavia, perchè ci piacerebbe ancora fare i notai, fate voi) o smettiamo, no? .Non è meglio o peggio di tutto il resto in Italia.

per il resto...parlate per voi e non per gli altri(visto che, tra l'altro, non siamo in democrazia):

davvero voi pensate che chi persegue solo il privilegio economico sia disposto a fare la fame per dieci-quindici anni appresso il concorso notarile?? in genere chi ragiona così vuol far soldi subito e se ne frega di fare il notaio. Se per avventura diventa anche notaio ne è ben contento, ma non vi spreca tempo(e comunque difficilmente sarà un buon notaio, perchè non è interessato alla funzione ma ai soldi, come capita anche in tanti altre catagorie, ad esempio,tra i medici).

Modificato da lct

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Il parroco in questione (non imparentato con Siciliotti...) commentava Mt 25, 31-46, dicendo: "le domande che verranno fatte da Dio in sede di giudizio finale si conoscono già, come al concorso notarile la settimana scorsa".

Visto che siamo in tema, ricordo la prima lettura del 1° novembre.

Apocalisse 7, 4: "E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila".

Quindi c'è sempre la speranza di un concorso a 144.000 posti. :hyper:

Chiedo scusa per la divagazione "escatologica", che non intende essere minimamente offensiva, pur avendo mischiato il sacro con il profano. :flowers::flowers: :flowers:

Non scusarti, è interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Il parroco in questione (non imparentato con Siciliotti...) commentava Mt 25, 31-46, dicendo: "le domande che verranno fatte da Dio in sede di giudizio finale si conoscono già, come al concorso notarile la settimana scorsa".

:tongue: :tongue: :tongue: :tongue:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Credo che chi continua a studiare per questo concorso lo faccia perchè gli piace il diritto civile e commerciale e per la speranza di acquisire una posizione economica privilegiata, oltre che dal numero, incredibile ed increscioso, di anni dedicati alla causa. Ciò mi è confermato dai messaggi di utenti storici del forum. La perseveranza non è certo giustificata dagli alti meriti della professione o dalla stima di cui gode nel paese ...

carissimo Lex,un fidanzamento presuppone una passione CORRISPOSTA.Nel Notariato esiste solo il matrimonio.Anche a me i soldi piacciono e molto.Puoi farci tante di quelle cose ,importanti,anche inutili,se vuoi.Ma , se si pensa ai danee, ci si avvita .Per cui,PERSONALMENTE, ho tante di quelle lacune da colmare,che devo e voglio pensare solo a studiacchiare.Il resto verrà dopo,dose massiccia di culo permettendo.Ti abbraccio forte!!! :thumbsup:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi

Naturalmente io la penso esattamente come Lex ed Apollonio. Quoto quello che hanno detto loro. :thumbsup:

Scusate se ancora una volta rimarco il mio pensiero, ma visto che qui siamo ormai arrivati a schiere partitiche, e che la corrente cui aderisco è minoritaria ed all'opposizione, do solamente il mio piccolo contributo.

Devo inoltre segnalare che sono sempre più stupito nel constatare quale sia l'atteggiamento, l'approccio ed il pensiero di molti di noi aspiranti notai su questi argomenti. Dopo tutto quello cui abbiamo impotentemente assistito negli ultimi anni, non avrei mai creduto che la maggior parte di noi potesse ancora avere idee di un certo tipo e sul concorso in sè, e sulla categoria dei notai in genere (che vi siano delle rilevanti e rimarchevoli eccezioni in seno alla categoria ne sono ben consapevole, badate bene). Ma tant'è.

Dunque mi chiedo: "Il concorso ha fatto diventare me ed altri eccessivamente cattivi, critici, cinici e frustrati, oppure una larga schiera di noi praticanti è uscita or ora dalla penna di Lewis Carroll?"

Un saluto a tutti, con immutata stima ed affetto. :flowers:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×
×
  • Crea Nuovo...