Vai al contenuto

controcorrente

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    373
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su controcorrente

  • Rank
    Gold member

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Tornando alla domanda iniziale... ..., dovremo paradossalmente concludere che non sarà possibile vendere la singola quota dell'unico bene ereditario, ma sarà sempre necessario il consenso di tutti a causa dei possibili beni ereditari che potranno sopravvenire in futuro? :0
  2. Perfettamente d'accordo con karma. Credo che tutte le incomprensioni sull'argomento derivino dalla confusione che si fa (prima tra tutte io ) tra "obbligazione" (che mi sembra essere una normalissima obbligazione...obbligatoria) e "possibilità del suo sorgere" che invece è una obbligazione "reale"... ambulatoria... per relationem. Quando diciamo "obbligazione per relationem (alla res)" ci riferiamo in realtà non alla obbligazione, ma alla "possibilità del suo sorgere". Se l'obbligazione fosse per relationem necessariamente dovrebbe essere ambulatoria... chi è proprietario lui è obbligato. Ma q
  3. Poca cosa nel senso che l'obbligazione dei tuoi genitori resta invariata (normalissima obbligazione semplice-personale-non reale!), l'obbligo NUOVO dell'acquirente (reale nella fase genetica secondo alcuni, semplice solidarietà secondo altri), non modifica la originaria obbligazione dei venditori... semplice..."personale"... come confessa lo stesso Trabucchi cry e attenzione la stessa Cassazione civ. sez. II, 18 aprile 2003, n. 6323 (citata da Andrea VM) afferma che ".... l'obbligazione di ciascun condomino di contribuire alle spese per la conservazione dei beni comuni nasce nel momento in c
  4. Sono d'accordo che sarebbe stato pericolosissimo parlare, con riferimento ai debiti aziendali, di O.P.R. in sede di concorso... ... perchè non facilmente comprensibile. Ma vediamo di capirci noi: se la Cassazione e Trabucchi avessero ragione (diciamo sinteticamente: obbligazione propter rem = obbligazione per relationem) dovremmo coerentemente dire che anche il 2560 c.c., gli obblighi che scaturiscono dall'acquisto di una quota sociale di s.n.c. e le obbligazioni dell'acqurente di eredità ex art. 1546 c.c. sono O.P.R., cosa che nessuno dice apertamente... ... neanche noi (per quello che
  5. :0 :0 :0 ...meno male che nel mio ultimo intervento ti ho dato ragione, ed ho sottolineato come il Maestro Trabucchi e la Corte Suprema di Cassazione sostengano esattamente la stessa tesi da te caldeggiata... ... non oso immaginare cosa avresti scritto, se malauguratamente ti avessi dato torto.... :0 :0 :0 Proviamo a discutere, una volta tanto, invece di insultare e\o a fare la sterile gara a chi ha letto il testo più "autorevole". Quando dico che Trabucchi nella nota 1 parag. 216 del manuale istituzionale, con riferimento alle O.P.R. parla VERAMENTE dell'art. 2560 c.c con riferimen
  6. lawrence, mi hai convinta il tuo ragionamento ha anche l'autorevole conforto di Trabucchi che nel suo manuale istituzionale dice: "nell'obbligazione propter rem la proprietà non è gravata da un peso, ma l'appartenenza del bene vale per individuare il soggetto che resta personalmente obbligato." Continua Trabucchi..."...obbligata è la persona, la quale assume obblighi, di regola, per le sole prestazioni matrurate DOPO l'inizio del rapporto relativo al bene"....e ancora.... "l'appartenenza del bene vale per individuare il soggetto che resta PERSONALMENTE obbligato." Quindi le prestazioni anteri
  7. Capisco lawrence quello che scrivi, ma non mi convince... ... se fosse vero, al concorso, avremmo dovuto scrivere che l'obbligazione solidale di cui all' 2560 c.c. è un'obbligazione propter rem ambulatoria che (come dici tu) ha fatto "sorgere, in luogo della precedente obbligazione semplice, un'obbligazione soggettivamente complessa, nella specie un'obbligazione solidale dal lato passivo". :0 ... non mi convince.... Tu hai scritto così nel tuo tema concorsuale? Ambulatoria significa più semplicemente che ambula , solidarietà significa invece aggiungere all'obbligazione principale (immutata
  8. Quindi una volta individuato il soggetto passivo l'obbligazione non è (più?) reale... :( Sono perfettamente d'accordo con Andrea che è l'unico modo di interpretare coerentemente il pensiero della cassazione, con la disciplina codicistica. Però siamo tutti d'accordo che una volta individuato l'obbligato, l'obbligazione NON è PIù REALE??? Torrente però nel manuale istituzionale dice "se la titolarità del diritto principale passa ad un altro soggetto passa anche l'obbligazione accessoria" . Gazzoni nel suo manuale dice "le obbliugazioni propter rem sono anche denominate AMBULATORIE proprio perch
  9. Esatto Andrea, è' proprio questo il punto che mi lascia perplessa. La obbligazione propter rem è per definizione "ambulatoria" e dovrebbe trasferirsi con il trasferimento della res. Come parla la cassazione sembrerebbe trattarsi semplicemente di un criterio di determinazione del soggetto obbligato, il quale resterà obbligato nonostante il trasferimento della res. Ma allora l'obbligazione NON è ambulatoria (e quindi non è Obbligatio propter rem!!!!). cry Cosa ne pensate?
  10. Tutte le obbligazioni pregresse, non quelle programmatiche contenute nel regolamento di condominio, per le quali è comprensibile il carattere di obbligationes propter rem. Ad esempio: per un evento di 10 anni fa il condominio oggi (date le lungaggini processuali) è stato condannato con sentenza definitiva a pagare. Chi ha acquistato un immobile in tale condominio, diciamo tre anni fa, senza essere messo a conoscenza dell'evento è obbligato a pagare, perchè è il condomInIo ad essere stato condannato? o si applica il 63 disp. att. cod. civ.? o addirittura si può sostenere che tale sentenza può e
  11. Spesso la dottrina e anche la cassazone qualifica le obbligazioni del condomino verso il condominIo quali obbligazioni propter rem (o oneri reali), con la gravissima conseguenza che chi acquista un bene facente parte di un condominio sarebbe obbligato, anche per le obbligazioni pregresse, verso il condominio per il solo fatto di aver acquistato l'immobile. In realtà dalla disciplina codicistica riesco solo a dedurne una responsabilità SOLIDALE (tra l'altro ben limitata nel tempo). Mi sembra che la dottrina e la cassazione confondano obbligazione propter rem con obbligazione solidale. Ma la svi
×
×
  • Crea Nuovo...