Vai al contenuto

Faden

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    436
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    17

Faden last won the day on August 27

Faden had the most liked content!

Reputazione Forum

77 Excellent

Su Faden

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Bologna

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Faden

    Per iniziare

    è dipendente di un notaio, è praticamente il suo braccio destro
  2. Faden

    Per iniziare

    Ritengo che una scuola notarile sia indispensabile seguirla, devi imparare da zero tante cose che all'università non insegnano. A Napoli ci sono tante scuole valide: Corrente, Genghini, Sabatelli ex capozzi Solo dopo che hai ricevuto una infarinatura da una scuola notarile puoi capire qualcosa di quello che succede in ufficio, a meno che il notaio dove vai abbia la pazienza di spiegarti ed insegnarti veramente. Ho visto che esiste anche la scuola del notaio Fiordiliso, penso a Napoli (che a parte qualche suo scritto e qualche lezione presente in internet che mi sono piaciuti molto, non conosco personalmente e non ho seguito ne so di amici che la abbiano seguita); ma da quello che ricordo costa veramente poco (penso meno di 50 euro che poi vengono devoluti in beneficenza) quindi sicuramente puoi seguirla
  3. Faden

    Per iniziare

    Mi è venuto in mente un'altra cosa importante: io agli inizi studiavo da solo (un pò perchè non avevo trovato la compagnia di amici adatta a fare un buon gruppo di studi ed un pò perchè credevo fosse meglio studiare da solo). posso dirti che per me è stato un grande errore: nel momento in cui trovai una cara amica con cui studiare insieme mi accorsi della mia pessima preparazione e devo ringraziarla sempre infinitamente per il sostegno e gli insegnamenti che mi diede (mi spiace solo che ha abbandonato questo concorso, sarebbe stata una grande notaia), mi ha aiutato a maturare tantissimo; poi ho iniziato a studiare con un mio amico che, per non essendo meno preparato di me, ha il difetto di perdersi nei vari problemi di una traccia e nella varie teorie da applicare; questo mi ha costretto (facendomi di nuovo maturare molto) a provare a riassumergli e semplificare le varie teorie quindi, per me sia studiare con una persona più brava che con una meno brava sono stati momenti di crescita importanti.
  4. Faden

    Per iniziare

    Se hai altri dubbi chiedi pure, il forum serve a questo, e personalmente di errori in questo percorso ne ho fatti molti .. quindi almeno posso dire cosa non fare !!!!
  5. Faden

    Per iniziare

    Per quanto riguarda la scuola Casale non so darti una opinione personale, io ho seguito una scuola istituzionale gestita da un consiglio notarile e due scuole private (Corrente e Trimarchi). Fra le due posso dire che per una persona agli inizi è meglio Corrente poi vedrai che Trimarchi, soprattutto in societario, ha un qualcosa in più (ma bisogna avere almeno qualche base prima di poterlo seguire e capirlo appieno). Per quanto riguarda il conciliare studio e ufficio è una risposta difficile: - se le tracce continueranno a non avere nulla a che fare con la vita reale bisogna stare il meno possibile in ufficio - se le tracce torneranno ad avere qualche attinenza con la vita reale allora l'ufficio è importante posso solo dirti che personalmente ritengo un errore non stare proprio mai in ufficio, anche se sembra che attualmente questo sia la strana maggiormente premiante ai fini del mero concorso
  6. Faden

    Per iniziare

    Ciao, ti do la mia personale opinione: se dovessi iniziare ora da zero, partirei con Santarcangelo sulla forma degli atti notarili per poi approfondirei con Genghini (Genghini è un libro da leggere più e più volte nel corso della preparazione perchè fondamentale per la parte formale del concorso). Poi passerei a tutta la collana di capozzi (io comincerei da associazioni e fondazioni e proseguirei così come è impostato il codice civile - almeno per seguire un ordine). Una volta iniziata la collana di capozzi inizierei pian piano ad affrontare i libri dei compiti, ovviamente non quelli di Carbone che sono molto difficili, pur se estremamente utili; potresti prendere quelli della Giuffrè o della Cedam. Non ti scoraggiare se all'inizio non capirai nulla di come scrivere un atto notarile, da quel poco che so è successo a tutti quelli che conosco. Per me molto belli sono i due volumi del formulario commentati di carbone (per l'ultimo concorso prima ripassavo i libri di capozzi poi leggevo, a mo di riassunto, il formulario e anche i singoli atti presenti, ma questo mi permetto di suggerirti di farlo quando si avvicinerà il concorso non ora che sei agli inizi.). Personalmente alcuni libri della collana di capozzi li ho sostituiti con quelli analoghi di Genghini (ma in questi casi sono gusti soggettivi, devi trovare te i libri che ti piacciono maggiormente, anche se poi ritengo che tu abbia come scelta solo o i capizzi o i libri di genghini per poter fare uno studio su quasi tutta la materia notarile). Per quanto alcuni dicono di studiare i classici (gazzoni, bianca, torrete) io personalmente non li amo, ottimi per l'università ma per il mondo del concorso notarile troppo poco specifici (ho sempre preferito eventualmente ripassare i capozzi più e più volte). Poi dovrai inziare ad affrontare dei compiti sempre più difficili. Ritengo che il vero scoglio del concorso notarile non è la preparazione teorica, che più o meno tutti possono raggiungere, ma la capacità di tradurre il diritto teorico in formule scritte e di strutturare un atto in modo che le parti vengano tutelare. Poi dovrai affrontare le massime notarili (milano, triveneto, napoli, roma), tutte, e tutte approfonditamente. Poi vanno lette un po di riviste, almeno per quanto riguarda le sentenze più innovative e strane che escono. In bocca al lupo per questo difficile percorso
  7. Faden

    Menzioni obbligatorie in atto pubblico

    Scusa se mi permetto, come fai a sbagliare le menzioni del condono del 2016??? sono facilissime e tutti le conoscono come il "padre nostro", comunque te le scrivo qui sotto: DICHIARA quanto segue: 1) l’unità immobiliare oggetto del presente atto fa parte di un fabbricato edificato in assenza di licenza edilizia, concessione edilizia o permesso di costruire; 2) è stata presentata da … domanda di sanatoria all'ILLUSTRISSIMO ALTISSIMO ECCELLENTISSIMO DIVINO PORCUS/IO IO IO/VERI NOTAI in data …, prot. n. …; 3) è stata EFFETTUATO L'ATTO DI ADORAZIONE DEL DIVINO come risulta da … 4) la L'ATTO DI ADORAZIONE è sentito, voluto, vero, non infedele, non si è stati SCOMUNICATI DALL'ALTISSIMO; 5) gli immobili sono conformi alle VOLONTA' DELL'ALTISSIMO; 6) la parte alienante si obbliga nei confronti della parte acquirente ad espletare tutte le formalità necessarie per l’ottenimento del PERDONO DA PARTE DELL'ALTISSIMO, ed a pagare quanto eventualmente dovuto sia a titolo di eventuale oblazione integrativa, sia a titolo di contributi di concessione, sollevando la parte acquirente da ogni obbligo e qualsiasi responsabilità.
  8. Confermo che sul commerciale il notaio Trimarchi è qualcosa di unico anche sul resto ovviamente nulla da eccepire ma il suo top è commerciale
  9. Faden

    correzione scritti Aprile 2018

    Prima eri un conservatore poi avevi una figlia poi sei notaio poi sei notaio due volte ... ai posteri l'ardua sentenza di chi sei
  10. Faden

    Libri di testo per cominciare

    Ti do la mia opinione: se dovessi iniziare ora da zero, partirei con Santarcangelo sulla forma degli atti notarili per poi approfondirei con Genghini (Genghini è poi un libro da rileggere più e più volte nel corso degli studi perchè fondamentale per la parte formale del concorso). Poi passerei a tutta la collana di capozzi (io comincerei da associazioni e fondazioni e proseguirei così come è impostato il codice civile - almeno segui un ordine). Una volta iniziata la collana di capozzi inizierei ad affrontare i libri dei compiti, ovviamente non quelli di Carbone che sono molto difficili pur se estremamente utili; potresti prendere quelli della Giuffrè o della Cedam. Non ti scoraggiare se all'inizio non capirai nulla di come scrivere un atto notarile. Per me molto belli sono i due volumi del formulario commentati di carbone (per l'ultimo concorso prima ripassavo i libri di capozzi poi leggevo, a mo di riassunto, il formulario e anche i singoli atti presenti). Personalmente alcuni libri della collana di capozzi li ho sostituiti con quelli analoghi di Genghini (ma in questi casi sono gusti soggettivi). Per quanto alcuni dicono di studiare i classici (gazzoni, bianca, torrete) io personalmente non li amo, ottimi per l'università ma per il mondo del concorso notarile troppo poco specifici (ho sempre preferito eventualmente ripassare i capozzi più e più volte). Poi dovrai inziare ad affrontare dei compiti sempre più difficili. Ritengo che il vero scoglio del concorso notarile non è la preparazione teorica, che più o meno tutti possono raggiungere, ma la capacità di tradurre il diritto teorico in formule scritte e di strutturare un atto in modo che le parti vengano tutelare. Poi dovrai affrontare le massime notarili (milano, triveneto, napoli, roma), tutte e tutte approfonditamente. Poi vanno lette un po di riviste, almeno per quanto riguarda le sentenze più innovative e strane che escono. In bocca al lupo per questo difficile percorso
  11. Chiedo a tutti quelli che come me non amano più il sito RomoloRomani a causa del noto utente molesto di chiedere insieme a me che venga bannato Se tutti partecipiamo alla richiesta forse gli amministratori lo banneranno Chi vuole partecipare basta che scriva "voglio che l'utente molesto venga bannato" Ciao
  12. Faden

    Scuole notarili in italia (ad oggi)

    Ma come ti permetti di definirlo Megadirettore Galattico, lui è Dio, La Santissima Trinità, Lo Spirito Santo, Yahweh, Gesù, Allah, Budda, Brahama, Mitra, Surya, Varuna, Yama, Agni, Ganesha, Kali, Krishna Inginocchiatevi o voi stolti all'altissimo Si crede tale e lasciateglielo credere ... è l'unica cosa che lo fa felice in questa sua triste ed inutile vita
  13. Faden

    correzione scritti Aprile 2018

    Voglio condividere una considerazione: partendo dal presupposto che oramai è accertato che porcus / io io io / veri notai ha sicuramente detto cose non coerenti (prima si è dichiarato conservatore e poi notaio) mi chiedo, ma avrà veramente una fantomatica figlia? Inoltre, se porcus / io io io / veri notaio usa il termine "concorso condono": - come concorso truccato, usa un termine forte e molto pericoloso - come concorso in cui sono passati tutti comprese le capre mi chiedo come la sua fantomatica figlia potrà mai passare l'attuale vero concorso se non è riuscita neppure a passare quello dove sono passate anche le capre Ma ...
  14. Faden

    GAZZONI vs TORRENTE

    Scusate ma io sono di opinione contraria: per la preparazione al concorso sia torrente che gazzoni sono inutili, troppo sintetici e generici ritengo sempre necessari e imprescindibili i libri della collana del Capozzi (ma qualche volume va sostituito da quelli di genghini - ma questo sono opinioni personali) non li ho mai ritenuti utili neppure per un ripasso pre concorso senza dire che per me (ma ripeto per me quindi è una opinione personale) gazzoni scrive in un modo illeggibile
  15. Faden

    porcus / io io io / veri notai

    si fa sempre più intelligente di giorno in giorno tra un po imparerà a scrivere anche cose diverse
×