Vai al contenuto

Ritzgo

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    9
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Ancona

Visite recenti

275 visite nel profilo
  1. Ciao, sul presupposto che: - sono trascorsi 20 anni dalla trascrizione della donazione; - non vi è stato alcun atto di opposizione da parte dei legittimari del donante ai sensi dell'art. 563 IV comma c.c.; - e che sono passati 10 anni da apertura di successione senza che vi sia stata la trascrizione di domanda di riduzione, con riferimento agli effetti dell'art. 2652 co.1 n.8, credo proprio che il terzo acquirente possa stipulare senza rischio alcuno.
  2. Caso di specie: Tizio e Caio sono contitolari in quote uguali di due beni in forza di due titoli diversi. Vogliono sciogliere entrambe le comunioni con un unico atto. Come si procede redazionalmente? 1) si conferisce un bene di una comunione in un’altra in modo da avere un’unica comunione e procedere così allo scioglimento della comunione ampliata; 2) si procede direttamente a divisione con un’unico atto, facendo emergere in premessa la comune volontà di addivenire allo scioglimento di entrambe le masse. Quindi, a Tizio si assegna il bene della massa A e a Caio il bene dell
  3. L'opzione è un diritto connaturato alla posizione di socio; in mancanza dell'esercizio dell'opzione da parte del socio, gli altri soci possono esercitare la prelazione sull'inoptato. Il termine più lungo di sottoscrizione rispetto a quello dell'opzione può permettere agli altri soci o anche a terzi di sottoscrivere le azioni di nuova emissione
  4. Grazie, quindi anche i bilanci degli ultimi tre esercizi devono essere depositati. Scusami ma voglio avere chiarezza.
  5. E il 2501 septies come si spiega?
  6. quali sono i documenti cui si può rinunciare al deposito?
  7. Vorrei avere un chiarimento riguardo agli allegati al progetto di fusione. Se non ho capito male, in caso di delibera di approvazione del progetto di fusione, bisogna allegare il progetto di fusione, la situazione patrimoniale, la relazione dell'organo amministrativo e dell'esperto e i bilanci degli ultimi tre esercizi. I soci possono solo rinunciare al termine di 30 giorni intercorrente tra il deposito e la decisione di fusione, ma non possono rinunciare al deposito dei documenti di cui sopra in quanto finalizzato a tutelare interessi dei soci e dei terzi. Correggetemi se sbaglio. G
  8. La rinuncia unilaterale di usufrutto può essere a titolo gratuito od oneroso. In entrambi i casi è consigliabile inserire le varie menzioni di legge? Grazie
  9. Si espone la seguente fattispecie: Tizio muore senza lasciare testamento. Gli succedono per legge il coniuge e due figli. A seguito della rinuncia all'eredità da parte dei figli e non sussistendo i presupposti per l'operare della rappresentazione, la quota dei figli si accresce in favore della madre? Se il de cuius ha anche fratelli o ascendenti si applica l'art. 582 c.c.? Grazie in anticipo a chi risponderà.
×
×
  • Crea Nuovo...