Vai al contenuto

RITARDATARIO

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    18
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1 Neutral

Su RITARDATARIO

  • Compleanno 07/06/1977

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Firenze

Visite recenti

171 visite nel profilo
  1. Avete problemi pure voi nella compilazione del form? Esce un messaggio di errore nelle tendine della residenza etc
  2. Regresso fideiussione derogabile?

    Secondo il 1950 cc il fideiussore solo quando avrà pagato potrà agire in regresso nei confronti del debitore principale. ( la giurisprudenza non ammette che il fidejussore agisca in regresso neppure quando quest ultimo subisce in forza della garanzia prestata una procedura esecutiva espropriativa perché ciò non significa "aver pagato". possono debitore e fideiussore derogare al 1950 e consentire al fidejussore di agire in "regresso" ancor prima di aver pagato? ( per esempio al momento della notifica al fidejusdore di una richiesta di adempimento da parte del creditore )
  3. Fideiussore ed azione di rilievo poco soddisfacente

    Fate tutti sciopero?
  4. Quote società persone e comunione legale

    Dalla data della modifica ?
  5. Il fideiussore che garantisce la banca a prima richiesta vorrebbe che il debitore principale ( che è d'accordo ) si impegnasse a renderlo indenne dall eventuale adempimento. In altre parole il fideiussore vorrebbe che appena la banca gli invierà una semplice missiva di richiesta di pagamento, egli possa agire - ancorché non abbia ancora pagato/ soddisfatto L obbligazione - nei confronti del debitore principale. Ho pensato all'azione di rilievo ma leggendo qua e là mi pare di aver capito che questa non potrebbe neppure consentire il sequestro dei beni del debitore principale in favore del fideiussore prima che quest ultimo abbia pagato perché il credito del fideiussore sarebbe in tale ipotesi ipotetico ed eventuale. Che fare?
  6. Compravendita e agibilità di immobile ante 67

    http://www.notariato.it/sites/default/files/4512.pdf
  7. Compravendita e agibilità di immobile ante 67

    lo studio del notariato quale sarebbe?
  8. Compravendita e agibilità di immobile ante 67

    Bene, ma io come pseudo notaio, che dovrei garantire le parti ( anche il venditore a non farsi fare cause ) quale soluzione potrei avere? ( se esiste ? ) Il ragionamento del tecnico è corretto secondo voi?
  9. Compravendita e agibilità di immobile ante 67

    Vendita di appartamento costruito ante 67 che da allora non ha subito modifiche. Il venditore ( attuale proprietario ) non ha in mano nessun documento che attesti che l'immobile ha l'abitabilità. Il venditore sulla scorta anche di Cass. civ. Sez. II, 20/01/1996, n. 442 ( ed altre ) vuole essere certo che l'acquirente non agisca un domani contro di lui con un'azione risarcitoria. Nell'atto pare che per motivi di mutuo, non si voglia dichiarare dell'assenza dell'abitabilità. Cosa fare? Il tecnico dice che tutti gli immobili ante 67 se non hanno subito interventi, non necessitano di abitabilità perché la hanno ex se. Mi pare che l'affermazione che sostenga che gli immobili costruiti ante 67 che non hanno da allora subito modifiche, siano da considerarsi TUTTI in regola con l'abitabilità, sia poco credibile, posto che già con l'art. 221 del REGIO DECRETO 27 luglio 1934, n. 1265 tutt'ora vigente, esistevano documenti simili. Come la risolviamo? mi perdo qualcosa?
  10. Prossimo Bando

    ancora nulla cari ragazzi
  11. Plurimi recessi da Sas e situazione patrimoniale

    il 2289 io penso sia derogabile con il consenso di tutti gli aventi diritto ergo con il consenso dei soci receduti i quali hanno ovviamente interessi contrapposti. Il punto è se gli ultimi soci receduti in accordo con la società, calcolando i propri diritti in base ad una situazione patrimoniale precedente al proprio scioglimento, ledono diritti del primo socio receduto i cui diritti si riferivano propio alla medesima situazione patrimoniale predisposta ad hoc. Tizio al 1 1 16 potrà contare su un avviamento che comprenderà anche la partecipazione di Caio Mevio e Sempronio. Mevio Sempronio e Caio, al 20 01 2016, non possono, secondo me, giovarsi della medesima situazione patrimoniale di cui si è giovato Tizio precedentemente, e ciò perché la situazione patrimoniale necessariamente era diversa: occorrevano situazioni patrimoniali: la prima avrebbe dovuto valutare un solo recesso e considerare ancora l'apporto degli altri soci che di li a poco sarebbero receduti. la seconda avrebbe dovuto valutare il recesso degli ultimi considerando ovviamente l'intervenuto recesso del primo. Il fatto del pregiudizio come dice Sebastiano dipende da cosa la situazione patrimoniale ha contemplato. se ha contemplato un avviamento come se a mancare fossero già tutti i soci allora Tizio sarà pregiudicato. Se invece ha contemplato un avviamento come se tutti i soci non fossero ancora mancati Tizio non è pregiudicato ma gli altri si sarebbero avvantaggiati rispetto alla società che nn ha fatto pesare l'incidenza del primo recesso. Cosi mi parrebbe
  12. La situazione è la seguente. Tizio recede dalla sas e gli effetti ( scioglimento ) si verificano al 1 1 2016. Ai sensi dell'art. 2289 dovrei fare la situazione patrimoniale al 1 1 2016. Caio e Sempronio e Mevio recedono DOPO e gli effetti ( scioglimento ) si verificano il 20 01 2016. La società -soci restanti - d'accordo con i soci che per ultimi recedono, Caio Sempronio e Mevio, al 20 01 2016, stabiliscono che la loro quota sia valutata in base alla situazione patrimoniale al 1 1 2016. Siccome la valutazione della quota deve tenere conto anche dell'avviamento inteso semplicemente come prospettiva futura di generare utile della società, secondo voi, il socio Tizio, non è che è pregiudicato dalla decisione della società di acconsentire a che ANCHE gli altri soci - CAIO MEVIO SEMPRONIO - valutino la propria quota in base alla situazione patrimoniale risalente al 01 01 2016?
  13. Mancata conformità catastale

    Ovvio che non è solo un problema catastale. L usucapione però non mi piace molto perché non garantisce l acquirente. Secondo me occorre risolvere prima la questione catastale riallineando e poi vendere
  14. Mancata conformità catastale

    Mai comprata da calpurnio
  15. Mancata conformità catastale

    fare una formalità al catasto che ripristini la situazione pregressa?
×