Vai al contenuto

thomas

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    989
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    17

Tutti i contenuti di thomas

  1. ...... che meraviglia. Se questo è l'andazzo, viene voglia davvero di cambiare strada sin da subito.
  2. Ho capito bene? su 300 posti messi a bando: 180 ai raccomandati + 120 ai meritevoli?
  3. .... e per forza. Solo così possono compensare i clamorosi crolli di fatturato che hanno colpito quasi tutti i notai.
  4. Non ne sarei così sicuro ("in percentuale minima").
  5. No, il notariato è morto molto prima: dal2008 in avanti ..
  6. stavo per scriverlo io .... il "tacito accordo" tra i membri della Commissione è esistito da sempre. Il c.d. Condono 2016 (come lo chiamo il nostro amico forumista) è stato diverso soltanto nei numero rispetti ai concorsi precedenti: ma il meccanismo perverso e corrotto è stato lo stesso. Una differenza meramente quantitativa, non qualitativa.
  7. Questo problema me lo sono posto anche io: tuttavia, a ben vedere è facilmente spiegabile. Non faccio fatica ad immaginare che ciascun membro della Commissione subisca pressioni, raccomandazioni e segnalazioni: mi limito a ciò, anche se alcuni di essi, verosimilmente, sono destinatari di offerte di utilità ecc ... Il punto è questo, a farla breve: ciascun membro della Commissione ha i suoi "eletti" da sistemare, ciascuno membro della Commissione ha un pacchetto di "tot" candidati, a lui caldamente raccomandati, da fare passare. Non conviene a nessuno fare il "pignolo" (diciamo così ....) perchè c'è un sottostante accordo tacito tra i membri della Commissione: io acconsento al passaggio dei tuoi candidati e tu chiudi un occhio (o i due occhi) quando tocca ai miei candidati .... Io ho immaginato una spiegazione siffatta.
  8. .... scusa, condono. Una domanda ingenua: come si può evincere, dalla traccia assegnata, se il concorso sarà pulito oppure sarà corrotto? Mi spieghi come fai a desumere la trasparenza o la corruzione dalla traccia ? Grazie
  9. Condono, ma come avviene in concreto la corruzione. Le tracce vengono distribuite in anticipo??? No, perchè a me risultava che e tracce fossero scritte alla mattina dei giorni delle prove concorsuali .. Oppure la corruzione avviene attraverso una correzione più morbida e indulgente? E, in questo caso, stante la pubblicazione dei compiti, non sarebbe rischioso per i raccomandati??
  10. questo vorrebbe dire che 120 posti sono già pre-assegnati e si concorre per soli 100 posti liberi?? Annamo bene ............
  11. Guarda che sulla brutta puoi tranquillamente scrivere il tuo nome, cognome, luogo e data di nascita. non servono farfalle i disegni strani ....
  12. Non mi riferivo a questo specifico concorso: a quelli precedenti il Presidente di commissione espressamente richiedeva l'inserimeto della brutta nella busta grande.
  13. ..... ma vogliamo parlare dell'invito, rivolto dai Commissari, a inserire nella busta grande anche i FOGLI DI BRUTTA???? Tenete conto del fatto che sui FOGLI DI BRUTTA, un candidato può scrivere ciò che vuole: un candidato può tranquillamente apporre NOME e COGNOME, LUOGO e DATA DI NASCITA. Nessuno lo saprebbe mai, in quanto il Ministero, come è ovvio, non rilascia copia dei fogli di brutta ai richiedenti.
  14. sarei curioso di leggere una traccia di esame degli anni ottanta .....
  15. Anton, io non ho parlato di tracce più facili. parlo di tracce più lineari e meno involute, astruse ed enigmatiche, perfino nella esposizione. E’ troppo chiedere una traccia scritta in italiano comprensibile?
  16. questo è vero. Le tracce di oggi sono, spesso, al limite del fanta - diritto. Qui ha ragione Condono: se, oggi, il concorso notarile è più simile ad un enigma della sfinge ovvero ai quiz del Sudoku che non ad un esame di diritto ragionato, il "merito" è di una famosa scuola casistica di Napoli e delle altre che ne hanno seguito l'esempio.
  17. Cazzo, ma te l'abbiamo spiegato decine e decine di volte. Il reddito medio non vuol dire un cazzo, perchè è falsato dal rapporto tra quello, importante, di pochi (il 25%) e quello, modesto, della netta maggioranza dei notai (il 75%). Essendo i notai in numero minore degli avvocati (circa 5.000 notai), la media è falsata, perché il divisore è basso (5000: numero dei notai) e non alto (240.000: numero di avvocati). Lascio perdere, dato che la considero una barzelletta, l'ultima tua "perla": quella secondo cui i notai collaboratori e non associati "portano comunque a casa 150/200 mila euro lordi" ........ pensavo di avere letto ogni bizzaria, nma mi sbagliavo: questa la batte tutte. E' inutile che continui a prendere il dato medio per auto - convincerti che ci sia il Bengodi pronto ad accoglierti .... poi se voi continuare a credere alle favole, nonostante tutto il Forum ti abbia spiegato il contrario, sei ovviamente libero di farlo. Post scriptum: vai a rileggere i post di Alberto e Londonj (Notai veri) del febbraio 2017 nel topic "Vale ancora la pena fare il concorso notarile?". Troverai spiegazioni illuminanti (e per , molto deludenti) su cosa significhi fare il notaio oggi. Buona lettura.
  18. Che meraviglia ... Andiamo a fare il concorso, sapendo che alcuni avranno avuto, in anticipo ed in via riservata, importanti anticipazioni sulle tracce d'esame. Non pensavo che il concorso fosse così marcio ...
  19. Scusa, una domanda un po' ingenua. Se ho ben capito, il novo concorso - a tuo dire - sarebbe stato indetto per favorire l'accesso dei figli di qualche potente Notaio, che non è riuscito a superare l'accesso al concorso in essere per il quale stanno terminando le correzioni. Come avverrebbe, in concreto, questa forma di favoritismo? Ad es., mediante anticipazione delle tracce ( o degli argomenti che formeranno oggetto delle tracce) o attraverso una correzione più indulgente?
  20. Alfredo, credo, allora, che siamo d'accordo: nessuno qui ha sostenuto che il notaio prende 1.200 euro al mese (tale è, di media, lo stipendio di un impiegato), semplicemente abbiamo detto tutti (tranne un utente, che ragiona come se fossimo nel 1990) che i notai (rectius: il 75% - 80% dei notai in esercizio) oggi fatturano quanto qualsiasi altro buon libero professionista (avv., commercialista, architetto, ecc.): tanto da vivere decorosamente, ma nulla di più. Quanto alle law firms, siamo d'accordo: tendono, quantomeno a Milano, a fare tabula rasa, anche su base regionale. Ma tant'é: spiace, ma la realtà oggi è questa e a poco serve rimpiangere i tempi d'oro degli anni '90 o dei primi anni del 2000. Ciao
  21. Ma guarda che non è proprio così. Proprio a Milano stanno sviluppandosi (poche) law firms notarili, vere e proprie macchine da guerra capaci di fare tabula rasa del mercato: ai notai che non fanno parte di queste mega - strutture restano soltanto le briciole. Sappiamo tutti quali sono i 7-8 studi notarili che a Milano (e, più in generale, in Lombardia) hanno in mano il mercato: non voglio fare nomi, ma sono studi professionali molto strutturati che sono noti a tutti.
  22. Più che gli iscritti, sarebbe utile calcolare, quantomeno approssimativamente, quanti si sono presentati alle prove scritte. Se gli iscritti erano 2400, si saranno presentati in 2000
  23. Di questo passo, il concorso notarile, a breve, sarà tenuto in un monolocale.
  24. dovrebbe essere la settimana dal 1 aprile. P.s. il numero di iscritti mi risulta ulteriormente in calo rispetto ai numeri, già ribassati, dei precedenti concorsi. Risulta anche a voi?
×
×
  • Crea Nuovo...