Vai al contenuto

hylu

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    77
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

6 Neutral

Informazioni del profilo

  • Sono
    Femmina
  • Corte d'Appello
    Firenze

Visite recenti

344 visite nel profilo
  1. Le ho mandato un messaggio in quanto sarei interessata, buona giornata
  2. Ciao, gentilmente potrei ricevere anche io la lista? Email: lv160590@gmail.com Grazie mille
  3. allora il corso introduttivo dura fino a luglio, sono in totale 22 lezioni e vi danno un programma di studio.. la particolarità di viggiani è di avviare subito ad un ottica anche pratica oltre che teorica.. la frequenza è libera, se sei lontana hai la possibilità della videoconferenza in diretta o differita o se sei a milano puoi andare di persona.. qui puoi vedere la presentazione.. https://connectpro85199564.adobeconnect.com/corso-introduttivo-snv-2017/ x qualsiasi altra cosa..chiedi pure!
  4. è giusto pensare che anche se il bando fosse a settembre, il nuovo concorso non può essere prima dei sei mesi e quindi escludere sicuramente una data per gli scritti precedente a marzo 18??
  5. ciao... cosa fare fino a settembre... c'è il corso di viggiani introduttivo.. è iniziato da un paio di lezioni ma potrebbe darti tutto il materiale anche già fatto. in ogni caso se ti interessa chiedi di assistere alla presentazione e ad una lezione prova su questo forum le opinioni sulle scuole sono discordanti..io ho fatto viggiani e una scuola del consiglio...ma te lo consiglio davvero! per cosa studiare sicuramente come t hanno consigliato gli altri ragazzi successioni e donaz di capozzi e forma di genghini! infine per il metodo...non so se ne esiste uno! cmq schemi ok.....anzi!! ma i riassunti nn t convengono! buona strada!
  6. la prossima volta ce li metto a prescindere e bon, almeno non cadrò per quello...!
  7. L.E.12 - (FUSIONE DI ASSOCIAZIONE IN FONDAZIONE - 1° pubbl. 9/16)Si ritiene legittima la fusione di un’associazione riconosciuta in una fondazione e viceversa, stante il principio dell’economia dei mezzi giuridici in quanto la medesima operazione potrebbe diversamente essere attuata attraverso la previa trasformazione della associazione in fondazione (vedi orientamento K.A.40) e la successiva fusione della trasformata fondazione con altra fondazione.In assenza di una disciplina specifica, a tale fattispecie si applicano in via analogica le disposizioni legislative che disciplinano le fusioni eterogenee. In ogni caso l’operazione è sottoposta al vaglio dell’autorità amministrativa competente. O.A.11 - (AMMISSIBILITA’ DI SOCIETA’ SEMPLICI AVENTI AD OGGETTO LA GESTIONE DI IMMOBILI, MOBILI REGISTRATI E PARTECIPAZIONI SOCIALI – 1° pubbl. 9/16)Si ritiene legittima la costituzione di società semplici che abbiano quale oggetto sociale: “l’attività di gestione di immobili, mobili registrati e partecipazioni sociali”, senz’altro aggiungere.In tal caso, infatti, ai sensi dell’art. 1369 c.c; detto oggetto, per quanto astrattamente ampio, non può che essere inteso come limitato a quanto consentito alle società semplici dal combinato disposto degli artt. 2247, 2248 e 2249, commi 1 e 2, c.c., cioè all’esercizio in comune di un’attività economica non commerciale allo scopo di divederne gli utili (vedi orientamento G.A.10).Così limitata, l’attività di gestione di beni:a) integra la causa tipica del contratto di società prevista dall’art. 2247 c.c.;b) si differenzia dalla comunione di godimento in quanto, imprimendo un vincolo “produttivo/economico” ai beni gestiti, li sottrae all’uso diretto e personale da parte dei soci e li rende da essi inalienabili e indisponibili, in maniera incompatibile con le regole della comunione dettate dagli artt. 1102 e 1103 c.c.;c) non può essere svolta in maniera industriale ai sensi dell’art. 2195 c.c..Che le società semplici possano legittimamente avere ad oggetto la gestione di beni è confermato dalla circostanza che le disposizioni contenute nell’art. 29 della L. 49/1997; nell’art. 3, comma 7, della L. 448/2001; nell’art. 1, commi 111-117, della L. 296/2006; nell’art. 1, comma 129, della L. 244/2007; nell’art. 1, comma 115, della L. 208/2015, postulando la legittimità della trasformazione di una società commerciale in una società semplice di mera gestione, evidenziano come il legislatore, a distanza di tempo e con una scelta di sistema, abbia ritenuto conforme all’ordinamento che le società semplici svolgano tale attività. K.A.40 - (TRASFORMAZIONE DI ASSOCIAZIONE IN FONDAZIONE – 1° pubbl. 9/16) Appare ammissibile la trasformazione diretta da associazione in fondazione sia perché la trasformazione è istituto di carattere generale, sia per il principio dell’economia dei mezzi giuridici (vedi orientamenti K.A.27 e K.A.28).Tale fattispecie trasformativa è inoltre oggi implicitamente ammessa dall’art. 3, comma 1, lett. e), della L. 6 giugno 2016 n. 106, che, delegando al Governo il potere di disciplinarne il procedimento, afferma vigere nell’ordinamento il “principio generale della trasformabilità tra enti collettivi diversi”.Fino a quando non sarà dettata la disciplina specifica di cui alla suddetta legge delega, alla trasformazione di associazioni in fondazioni si applicano in via analogica le disposizioni legislative che disciplinano le trasformazioni societarie eterogenee. In ogni caso l’operazione è sottoposta al vaglio dell’autorità amministrativa competente. Ai creditori è concesso il rimedio dell’opposizione ex art. 2500 novies c.c.. L’atto di trasformazione deve rivestire la forma dell’atto pubblico.K.A.41 - (TRASFORMAZIONE ETEROGENEA ANTICIPATA -1° pubbl. 9/16)Il comma 2 dell’art. 2500 novies c.c. prevede che nel caso di opposizione dei creditori ad una trasformazione eterogenea trovino applicazione le disposizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 2445 c.c.Identica disposizione è contenuta nel comma 2 dell’art. 2503 c.c., in materia di opposizione dei creditori ad una fusione.In entrambi i casi, dunque, l’opposizione non impedisce che l’operazione abbia luogo ove la società abbia prestato idonea garanzia (art. 2445, ultimo comma, c.c.).A quanto sopra consegue che deve ritenersi legittimo procedere all’iscrizione con efficacia immediata di una trasformazione eterogenea, senza rispettare i termini per l’opposizione, qualora la società abbia volontariamente prestato l’idonea garanzia che consente l’iscrizione immediata di una fusione ex art. 2503, comma 1, c.c.: deposito presso una banca delle somme necessarie a pagare i creditori che non hanno prestato il consenso (ovvero fideiussione bancaria - vedi orientamenti L.C.1 e L.C.2).
  8. io ho questo: http://www.notaitriveneto.it/file/massime/251/1442928068_orientamenti_2015_senza_motivazione.pdf
  9. qua non si dorme proprio a causa di sti testimoni!!! io ero alla prima presenza, x cui va bene cosi!
  10. stesso ragionamento avevo fatto io..vabe!
  11. pure a me il dubbio era venuto per il fatto che il formulario carbone nn li inseriva
  12. Oggi e domani fanno l accoppiamento delle buste
×
×
  • Crea Nuovo...