Vai al contenuto

Paola 80

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    6
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutral

Informazioni del profilo

  • Sono
    Femmina
  • Corte d'Appello
    Caltanissetta

Visite recenti

153 visite nel profilo
  1. Cosa ne penserebbe la Corte dei conti? Ribadisco il mio pensiero: si sta sprecando denaro pubblico per bocciare gente preparata!
  2. Sono anni che studio per questo concorso e da anni all'uscita dei risultati la scena si ripete: alcuni posti non vengono assegnati, ma mai si era arrivati ad assegnare solo un terzo dei posti messi a concorso. Sono sconcertata, anche perchè al prossimo concorso, mi chiedo, che speranze avrò? Se verranno assegnati solo 200-220 posti, di cui 100 circa per chi ha le giuste conoscenze e 100 per i vincitori del concorso in atto (i quali, stante il ritmo delle correzioni, presumibilmente si ripresenteranno ed essendo così preparati come sopra ho letto vinceranno per la seconda volta) cosa resterà per gli altri? Andranno a Roma a farsi prendere in giro? Mi chiedo (e vi chiedo) ancora se in Italia le cose vadano così anche per altri concorsi o se il concorso notarile sia il solo che funzioni in questa maniera. La preparazione dei non ammessi è davvero sempre così scadente da ritenere giusto non assegnare i posti banditi, nonostante sia stato speso denaro pubblico per l'espletamento del concorso? Secondo me tutto questo è inaccettabile. Chiedo infine: si può fare qualcosa per cambiare le cose? O non abbiamo altra scelta che adeguarci al sistema?
  3. Ho subordinato l'assegnazione della quota alla condizione risolutiva dell'espropriazione da parte del creditore pignoratizio, prevedendo per tale eventualità un'assegnazione in denaro. Cosa ne pensate?
  4. Avete messo il curatore speciale per Terzo?
×
×
  • Crea Nuovo...