tommyangelo

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    40
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

2 Neutral

Su tommyangelo

  • Compleanno 03/07/1986

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Catanzaro

Visite recenti

142 visite nel profilo
  1. Provo a risponderti io. All'inizio non seguire scuole, con qualche dritta puoi cominciare da sola: credimi. Devi abbinare lo studio teorico a quello pratico, quindi comincia con la forma di Genghini(leggilo e cerca di capirlo per imparare la casistica es. sordo, muto, testimoni ecc. avrai tempo) e poi comprati un buon formulario(ti consiglio Lovato-Avanzini, semplice e abbastanza completo: il formulario classico) e comincia a scrivere. In questo modo inizi a prendere confidenza con le tipologie di atto e a capire quale clausole sono sempre ricorrenti. A questo punto comincia con lo "zoccolo duro": i manuali. Io ti consiglio di partire dalle successioni, la materia più circoscritta(compra Capozzi Ultima edizione 2015: il migliore), cosi vedi se la complessità dello studio che dovrai affrontare fa per te e, soprattutto, cosa più importante, se ti piace quello che studi. Non devi mai dimenticare, infatti, che dovrai studiare almeno tre o quattro anni per arrivare ad essere degnamente preparata, spesso senza date o scadenze e potresti lasciarti andare dicendo "ancora chissà quando esce il bando": sbagliato!!! Serve costanza, altrimenti lascia perdere. Ti sei già laureata, goditi la vita. Spenderai un sacco di soldi e potrai uscire poco durante la settimana: in pratica continuerai ad essere uno studente. Se vedi che ti piace e che ci capisci, insomma che non ti pesa quello che fai, continua e comprati la casistica di Capozzi 2016. Poi passa a Civile: Contratti in generale(Diener), Singoli contratti(sempre collana Capozzi), Obbligazioni(Nobili o Genghini), poi Diritti reali(Genghini), Trascrizione e ipoteca(Capozzi, se puoi approfondire Chianale) Poi passa a Societario: la materia più mutevole e probabilmente la più difficile nei meccanismi. Comprati Genghini o Capozzi e poi aggiornati continuamente con le massime dei consigli Notarili. Più o meno è tutto, potresti coprire il programma in un anno se ti impegni, però devi procedere come un razzo e con serietà. Nel frattempo, poi comincia a comprare dei libri di casi svolti(collana Dike, Giorgianni, Giuffré) ed esercitati con quelli. Nelle tracce dovrai risolvere delle questioni per realizzare la volontà delle parti. In questo modo svilupperai una casistica: più casi hai risolto casi, più diventerai bravo. Per questo avrai bisogno della base, la teoria, perché se una cosa non la sai risolvere, hai voglia che fai. In alcuni casi puoi arrivarci con il ragionamento e per principi generali, ma non sarà sempre facile. In altri casi, poi, ci potranno essere anche diversi modi per la soluzione. In ogni caso devi soddisfare le parti con un ragionamento veloce e pratico: devi abbandonare lo studio universitario, dove ti sembravano tutti concetti campati in aria. Gli strumenti a tua disposizione(donazione, mutuo, contratto a favore del terzo ecc.) devi saperli usare in modo concreto, devi capire a che servono concretamente ed applicarli. Dopo un anno, iscriviti ad una scuola(Milano, Napoli, Roma secondo la vicinanza) che ti dia tracce da risolvere nelle 8 ore e poi continua a studiare e a scrivere e ad esercitarti con il formulario e così fino al concorso. Insomma cominci a provarci tutta l'estate e poi valuta. Buona fortuna
  2. Salve a tutti, qualcuno mi aiuta a risolvere questa disposizione: "vuole nominare eredi universali i propri figli, precisando che a Primo ha donato in vita senza dispensa dalla collazione e dalla imputazione la villa in Ischia e a Secondo ha donato con dispensa da collazione e imputazione la villa in Maratea.Della donazione a Primo vuole che non si tenga conto in sede successoria, mentre vuole revocare la dispensa contenuta nella donazione a Secondo" Grazie mille
  3. Buongiorno a tutti. Premessa l'ammissibilità(quesito cnn 2014, giurisprudenza) di un'assegnazione diretta di bene in natura, qualcuno saprebbe chiarirmi come inserire le menzioni urbanistiche in atto? Es. Alfa sas soci Primo, Secondo e Terzo; Primo recede e la sua quota viene liquidata con bene in natura della società. Come avviene l'assegnazione? Nelle clausole dovrà essere nominato qualcuno che lo faccia per la società? Grazie.
  4. grazie
  5. Buongiorno a tutti. Qualcuno saprebbe dirmi come si costituisce in atto un amministratore persona giuridica(es.alfa srl amministrata dalla beta spa)? Grazie
  6. aumento
  7. Ok, grazie. Ma sul fatto che i soci vogliono rinviare ad un secondo momento la sottoscrizione dell'atto?
  8. Buongiorno a tutti Quesito: trasformazione da srl in spa; i soci vogliono aumentare il capitale da euro 10.000 ad euro 200.000 e i soci non vogliono sottoscrivere immediatamente. Per quel che so io, l'aumento di capitale è un'integrazione, quindi non occorre una delibera a se stante, ma intrinseca alla trasformazione. Da un punto di vista redazionale come si realizza: ordine del giorno(basta solo 1) trasformazione 2) delibere consequenziali)?? Poi nel verbale delibero 1) aumento capitale 2)trasformazione?? Insomma, avrei bisogno di una visione di insieme da un punto di vista redazionale. Grazie.
  9. Digikappa, precisamente, di dove sei?
  10. Quando si sa l'ordine delle prove che si susseguiranno nei tre giorni?
  11. Siamo in perfetta sintonia!!!
  12. Parole SANTE: io ho sempre pensato che non occorre una preparazione pazzesca...si potrebbe fare un paragone con un atleta dalle grandi capacità, ma che poi toppa nei momenti che contano. Per utilizzare il gergo calcistico, la qualità non basta, serve anche la quantità.
  13. Vi pongo la seguente domanda: per prendere almeno il minimo(35) a ciascuna prova, l'atto deve essere perfetto?? Cioè a parte le ipotesi di nullità , cosa non deve mancare e che fa la differenza??? Ragazzi, mi rivolgo soprattutto a chi il concorso lo ha già superato, anche se ogni consiglio è bene accetto.
  14. Ma quando parlate di foglio piegato a metà cosa intendete?? Non proprio la metà come i temi al liceo, ma un piccolo pezzo come i fogli uso bollo, giusto?? Poi il foglio piegato non da fastidio alla commissione? Non è meglio magari mettere gli altri fogli su quello dove si scrive a fare da margine??
  15. Grazie, concordo con morebru.