CarloVisconti

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    34
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutral

Su CarloVisconti

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Catanzaro

Visite recenti

165 visite nel profilo
  1. puoi postare i link dove carichi il materiale? grazie per la cortesia ottimo lavoro complimenti
  2. Tizio vuole che tutti i debiti dell'eredità (in particolare un debito che Tizio ha in solido con Sempronio per 20.000 euro verso un istituto di credito) siano, anche nei rapporti con i creditori, a carico della moglie Filana. Se ciò non fosse possibile vuole che siano a carico dell'erede Caietto. Vi chiedo cortesemente una vostra ipotesi di soluzione. Grazie
  3. oppure se non direttamente l'articolo del codice, almeno la motivazione, il perché di quella determinata clausola grazie ps: per le prime penso bisogna fare riferimento alle obbligazioni (pecuniarie) ma per l'ultima???
  4. facendo tesoro di chi mi ha sempre suggerito di non imparare le clausole a memoria (sarebbe impossibile!), ma di "trovarle" sul codice, vi chiedo la cortesia di aiutarmi in questo utile esercizio per quanto riguarda lo schema base di contratto di rendita vitalizia 1872 ss (prendo lo schema da ferrucci-ferrentino) di seguito gli articoli del contratto e gli articoli del codice ( alcuni li ho facilmente individuati, per altri ho bisogno del vostro aiuto) TITOLO I COSTITUZIONE RENDITA VITALIZIA Art. 1 Consenso e Oggetto 1872 ok Art. 2 Clausola di rivalutazione Istat ? Art. 3 Interessi moratori ? Art. 4 Clausola Penale ? Art. 5 Mancato pagamento delle rate scadute 1878 ok Art. 6 Divieto di riscatto ed onerosità sopravvenuta 1879 ok Art. 7 Obbligazione solidale per gli eredi del vitaliziante ? Dove c'è il punto interrogativo non ho ricollegato nulla (perdonatemi, ma sono ancora all'inizio dello studio) Grazie
  5. Ho affrontato il primo anno di studio facendo un lavoro che mi richiede molte energie e mi ruba abbastanza tempo, mi sono concentrato solo su mortis causa ed il risultato è stato nel complesso abbastanza positivo. Ho fatto molta casistica, ho studiato Capozzi, insomma penso di essere entrato sufficientemente nel meccanismo. Ora, in vista della pausa estiva dal mio lavoro, vorrei iniziare inter vivos, ma non vi nego che le difficoltà non sono poche, in pratica vedendo anche la casistica, sia dei libri che della scuola che ho frequentato, è buio totale, non riesco a trovare un filo, da dove partire. Vi chiedo quindi la cortesia di darmi consigli, anche i più elementari, circa l'approccio a questo studio così da poter dipanare questa matassa che mi sembra veramante ingarbugliata ed arrivare a settembre con le idee chiare e riuscire a scrivere un atto iper semplice di inter vivos. Accettasi tutor Grazie
  6. grazie: anch'io avevo pensato all'accettazione tacita con accrescimento
  7. Tizia, nubile e senza figli, proprietaria di un terreno, muore 15 anni fa senza lasciare testamento. Unici eredi sono i suoi 5 cugini, A-B-C-D-E. Di questi solo A e B si prendono cura del terreno in questi 15 anni, mentre gli altri non fanno mai nulla. A e B vogliono diventare proprietari del terreno: cosa devono fare?
  8. su capozzi dove è trattato l'argomento? grazie
  9. su ITALIAOGGI SETTE un ''commento'' alle tracce dell'ultimo concorso. in edicola dal 06 gennaio per tutta la settimana
  10. Chiedo scusa, non riesco ad accedere al sito della scuola. E' solo un mio problema (causa maltempo nella mia zona) o anche altri hanno qesta difficoltà? Grazie a tutti
  11. sul capozzi non mi è molto chiaro il legato di ipoteca: potreste consigliarmi altre fonti? grazie a tutti
  12. grazie elenuccia e morebru: alla luce delle vostre considerazioni quindi davanti ad una traccia del genere farei - i 200.000: 653 perché da prendersi anche FUORI dal patrimonio - i 26.000: 654 perché si dice che li ha ricevuti, quindi sono DENTRO al patrimonio un po' banalizzata e con terminologia inadeguata, ma fila?
  13. Siamo al LEGATO DI GENERE 653 e 654 La traccia dice: il testatore vuole lasciare - a Tizio la somma di euro 200.000 - a Caio la sommetta da poco ricevuta di euro 26.000 La soluzione proposta (e che non ho ben capito) è la seguente: -Lego, ai sensi dell'art. 653 c.c., (a carico dell'eredità e) a favore di Tizio la somma di euro 200.000 (duecentomila). -Lego, ai sensi dell'art. 654 c.c., (a carico dell'eredità e) a favore di Caio ... () la somma di euro 26.000 (ventiseimila). La domanda che vi faccio è: perché per uno il 653 e per un altro il 654? non andava bene per entrambi il 653? grazie
  14. grazie, mi fido di voi: per il momento c'è solo tanto da studiare per metabolizzare il tutto ancora grazie
  15. si, grazie, meglio andare caso per caso, a volte penso di avere troppa fretta, l'esercizio certamente mi chiarirà le idee ancora grazie