Vai al contenuto

chiariello

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    304
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    5

chiariello last won the day on July 16 2018

chiariello had the most liked content!

Reputazione Forum

30 Excellent

Su chiariello

  • Rank
    Gold member

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Bologna

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. chiariello

    USUFRUTTO UNIVERSALE

    Oppure con un 734 divisione del testatore tra la mogli e e i figli primo e secondo.
  2. chiariello

    USUFRUTTO UNIVERSALE

    Secondo me : Moglie : legato di usufrutto universale . Esiste un enorme dibattito dottrinale in merito alla qualificazione di tale disposizione in termini di legato o eredità così come posizioni giurisprudenziali contrapposte . In qualunque dei due modi la qualifichi l'importante è motivare . Nel caso di specie la volontà del testatore mi sembra più aderente ad un legato che ad una quota di eredità . Primo e secondo : eredi universali e a loro attribuisce la nuda proprietà per un mezzo ciascuno del suo intero patrimonio . Terzo : legato in sostituzione di legittima del diritto a pretendere dai miei eredi la liquidazione della quota di legittima di sua spettanza . Terzo non riceve infatti una quota di eredità direttamente dal testatore , ma soltanto il diritto a pretendere un pari valore dagli eredi che lo liquidano ... il fatto che a terzo non venga attribuito nulla direttamente ma soltanto con efficacia obbigatoria ( deve recuperare la legittima dagli eredi ) A mio avviso qualifica un peso sulla legittima , vietato . Pertanto unico modo è il 551
  3. chiariello

    Circolazione donazioni indirette

    Fermo restando che nelle donazioni indirette l'oggetto della donazione è stato assodato nell'immobile e no nel denaro . Il meccanismo della restituzione contro terzi non può operare . Xké l'effetto della azione di riduzione è x far tornare il bene nel patrimonio del donante. Nelle donazioni indirette il bene non può tornare nel patrimonio del de cuius poiché non vi è mai stato . X tanto al legittimario spetta solo un diritto di credito nei confronti del donatario
  4. chiariello

    rinuncia ad eredità e acquiescienza a testamento

    L'acquiescienza a testamento serve solo a rinunciare a qualsiasi azione relative alle disposizioni testamentarie eventulamente lesive . Pertanto avendo rinunciato all'ereditá secondo me è inutile .
  5. chiariello

    Unico repertorio , più verbali

    Grazie mille ...... ho chiarito il concetto Anche se nel mio caso di specie ripeto i soggetti costituenti le due assemblee erano gli stessi come lo stesso era il presidente dell'assemblea . Tra l'altro la delibera era sullo stesso oggetto . Gli accertamenti sulla regolare costituzione erano identici e la trattazione della discussione / i identica possiamo dire . Cioè il lasso di tempo x l'assunzione dei consensi non c'è , xké sono identiche le persone che lo rilasciano sul medesimo oggetto . Certo rimangono cmq 2 organi diversi ( anche se identici nella costituzione ) ... pertanto 2 assemblee . Lo studio riportato è stato cmq molto più chiaro del no secco dato alla soluzione senza una minima spiegazione .
  6. chiariello

    Unico repertorio , più verbali

    Curiosità : xké non è possibile redarre su un unico documento (unico repertorio )due verbali ? Es. Verbale di assemblea straordinaria e verbale di assemblea di obbligazionisti sul presupposto che i soci coincidono con gli obbligazionisti ? Sul presupposto ancora che le suddette delibere sono l'unica collegata (in senso atecnico) all'altra ? Es. Ordine del giorno modifica del prestito obbligazionario quindi è necessaria sia l'una che l'altra delibera ( ripeto i soggetti soci sono loro stessi obbligazionisti ). p.s. mi scuso x aver riproposto un post identico , ma spero questa sia la sezione giusta
  7. chiariello

    Imputazione ex se

    Onere x il legittimario che agisce in riduzione . Il 564 se non erro si riferisce solo a legati e donazioni fatte dal de cuius al legittimario . Onestamente non colgo il riferimento all' institutio
  8. chiariello

    Legato equivalente alla legittima

    Il rilievo pratico che può avere è che : se lo interpreti come in conto il beneficiario è erede. se lo interpreti come 551 in sostituzione il beneficiario è legatario . se ad esempio il de cuius lascia beni sopravvenuti di cui non ha disposto e sui quali si apre la successione legittima la questione rileva tanto dal punto di vista pratico . ripeto si interpreta in conto in caso di "dubbia interpretazione " . Nel caso non vi sia dubbio prevale la volontà testamentaria
  9. chiariello

    Legato equivalente alla legittima

    Normalmente un legato lasciato ad un legittimario in assenza di ulteriori precisazioni si interpreta nel dubbio in conto di legittima .
  10. chiariello

    Unico documento più verbali

    Nessuna illuminazione in merito ? Precisazione : x unico documento si intende unico repertorio
  11. chiariello

    Unico documento più verbali

    Curiosità : xké non è possibile redarre su un unico documento due verbali ? Es. Verbale di assemblea straordinaria e verbale di assemblea di obbligazionisti sul presupposto che i soci coincidono con gli obbligazionisti ? Sul presupposto Ancora che le suddette delibere sono l'unica collegata (in senso atecnico) all'altra ? Es. Ordine del giorno modifica del prestito obbligazionario quindi è necessaria sia l'una che l'altra delibera ( ripeto i soggetti soci sono loro stessi obbligazionisti ) Grazie a chiunque voglia spiegare
  12. chiariello

    Legato all'amante

    Concordo ... Se proprio non si può fare a meno di tacere sulla qualità di amante al massimo è legato Infamante .... illecito non lo vedo
  13. chiariello

    collazione di donazioni indirette

    Ho riletto un paio di cose senza trovare nulla di illuminante in merito alla possibilità di effettuare la collazione dell'immobile in natura . In ogni caso mi è chiaro che, come già accennato oggetto di collazione è l'immobile ricevuto dal donatario (pertanto tendo a pensare che ad esso si applicherà la disciplina della collazione ) Il codice parla di " tutto ciò che hanno ricevuto x donazione direttamente o indirettamente " e pertanto in quest'ultimo caso si riceve l'immobile Mentre x la riduzione la disciplina non è applicabile xké lo scopo è di far rientrare nel patrimonio ciò che ne è uscito ( e l'immobile nel patrimonio del de cuius non vi è mai stato ) e pertanto l' agente in riduzione Avrà diritto al sol o contro valore .
  14. chiariello

    collazione di donazioni indirette

    La cassazione del 2010 da quanto da me compreso parte da un presupposto già esposto in una sentenza del 92 : con entrambe si afferma che oggetto della donazione è l'immobile e non il denaro utilizzato dal de cuius x pagare . Contrariamente alla dottrina prevalente e dominante fino ad allora che affermava che oggetto della donazione era il denaro . Siamo d'accordo su questo è chiaro che oggetto della collazione sarà l'immobile e non il denaro . Da quanto da me letto non entra in merito ai criteri di collazione . Ma ai criteri di restituzione in caso di lesione di legittima . E qua che subentra il discorso fatt o da te : cioè non posso restituire (ai fini della riduzione - restituzione ) l'immobile in natura xké non ha mai fatto parte del patrimonio del donante- de cuius , pertanto la legittima del leso o pretermesso sarà ripristinata mediante diritto di credito pari al controvalore dell'immobile . Ora tornando alla collazione : nullanulla questio se l'immobile è stato alienato a terzi la collazione si fa x imputazione . Ma se x assurdo appartenesse ancora al donatario essendo la collazione riunione fittizia sicuramente si può fare x imputazione ... se si ha la possibilità di farlo in natura ( domanda da te posta inizialmente ) mi pare si capire di si con il consenso del donatario . In ogni caso dubbi mi sono sorti solo x questo aspetto e andrò a riguardare la cosa
  15. chiariello

    collazione di donazioni indirette

    Ho recentemente letto a riguardo ... da quanto capito spero bene : La collazione potrai farla sia in natura sia x imputazione ex 746 . Se l'immobile è stato alienato solo x imputazione . fermo restando che oggetto della collazione è il bene Donato e non il denaro uscito dal patrimoni o del de cuius. Il problema risolto dalla sentenza del 2010 è piuttosto relativo all'applicazione dei rimedi reintegrativi della legittima in caso di lesione di altri legittimari diversi dal donatario . In quanto non sono applicabili i rimedi restitutori (azione di restituzione contro terzi aventi causa dal donatario ex 563 ).
×