Vai al contenuto

sara.z

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    3
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Informazioni del profilo

  • Sono
    Femmina
  • Corte d'Appello
    Napoli
  1. sara.z

    preliminare con datio in solutum

    Si, per ora non c'è trasferimento Grazie!
  2. sara.z

    preliminare con datio in solutum

    Buona sera, volevo sottoporvi questa questione che mi desta una serie di perplessità :( Tizio, avvocato, ha seguito nel corso degli ultimi anni Caio sia per questioni giudiziali sia per questioni stragiudiziali. Caio non ha mai pagato Tizio per le prestazioni professionali. Ora sono arrivati alla volontà di fare un preliminare con il quale Caio, in luogo della sua prestazione di denaro, cede una quota di un immobile oggetto attualmente di un giudizio di divisione (seguito dallo Studio associato di Tizio ma da un altro avvocato). I miei problemi sono: a) questa cessione è ammissibile? Visto i divieti ex artt. 1261 c.c. e art. 13, comma 4, l. n. 247 del 2012 (divieto del professionista di rendersi cessionario di un bene oggetto di lite) b) visto che l'immobile non è del solo Caio ma è caduto in comunione legale, può Caio fare una datio in solutum che ha ad oggetto questo immobile? Il debito è il suo verso l'avvocato mentre l'immobile è anche della moglie! Cosa ne pensate?
  3. Salve a tutti. C'è una questione di successione legittima che mi ha lasciato perplessa. Tizio muore senza ascendenti nè discendenti. I parenti esistenti sono gli zii paterni (2 fratelli del padre di Tizio) e dalla parte della madre 10 cugini di Tizio (figli di 4 fratelli/sorelle della madre di Tizio premorti a quest'ultimo). I parenti prossimi dei quali parla l'art. 572 sono gli zii di Tizio che escludono gli altri successibili. Vero??? Se è così, perchè il Notaio ha consigliato la rinuncia alla successione da parte dei cugini di Tizio (sia i cugini dalla parte materna che dalla aprte paterna)? Grazie
×