Vai al contenuto

Cimmarusti Michele Maria

Notaio dal 2017
  • Numero contenuti

    2781
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2

Cimmarusti Michele Maria last won the day on February 5 2017

Cimmarusti Michele Maria had the most liked content!

Reputazione Forum

80 Excellent

Su Cimmarusti Michele Maria

  • Rank
    michele maria cimmarusti

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Bari

Visite recenti

2225 visite nel profilo
  1. Francesco Coraiola, ovunque tu sia, considerato che non stai più su fb, sono felice per te...giustizia è fatta...
  2. ragazzi, qui non si tratta di svilire l'atto pubblico, questi prezzi sono assolutamente fuori dalla realtà economica nazionale e certamente fuori dalle realtà sociali dei piccoli paesi di provincia ove si presente una povera vedova e chiede di pubblicare il testamento del marito, vedova che 3000 euro non ha. Se poi si presentano 10 eredi allora puoi pure spacchettare l'onorario e renderlo più cospicuo, ma dalle mie parti è dura. Quanto alla facoltà di rogito nazionale non credo, sarebbe solo una riforma fittizia per la stragrande maggioranza dei notai ….
  3. a dire la verità pensavo lo stesso di te, giuro, mi sembra davvero incredibile che ciò che hai scritto corrisponda al vero. Certamente, nessun problema, io di pubblicazioni ne ho fatte almeno 30, ovviamente non al nord( la facoltà di rogito nazionale, come sai :P, , fortunatamente non c'è ancora, ma credo che con 3000 euro avresti serie difficoltà a convincere un cliente, salvo sia bello danaroso
  4. onestamente l'accettazione espressa nella pubblicazione di testamento olografo, posto che interessato può essere chiunque creda di avervi diritto e non solo l'erede istituito, come ovvio, è per me una rarità..Anzi non ne ho mai vistene. Probabilmente da voi si fa così , i presentatori sono sempre gli eredi, ma dalle mie parti è cosa assolutamente eccezionale. Mi è capitato di tutto, anche constatare che c'è chi ritenga esservi una qualche forma di accettazione nella dichiarazione di acquiescenza nel quadro D della nota di trascrizione successiva alla trascrizione di una dichiarazione di successione. Il Notai serio non chiede certo 3000 euro per una pubblicazione di testamento olografo, suvvia, non diciamo eresie. La parametrazione della valutazione dell'atto si fa NECESSARIAMENTE sulla base della tassazione dell'atto, del valore repertoriale dello stesso e della difficoltà intrinseca, ma sono parametri lasciati alla sensibilità del notaio rogante. Se lei chiede 3000 euro per una pubblicazione di olografo ne farà pochine, immagino.
  5. non mi era mai capitato di leggere che per un atto (pubblicazione di testamento olografo) ove le anticipazioni sono poco più di 320 euro si possa chiedere un onorario di 1.200 euro o addirittura 3000 euro. Per una pubblicazione di testamento olografo si chiede, giustamente, una somma che va dagli 800 ai 1000 euro, ove non vis sia trascrizione con accettazione di eredità.
  6. L'ho sempre detto: comprate i libri di Giorgianni per il concorso, sono manna dal cielo :P. Marco, una pubblicità incredibile...ahahahaha
  7. per le automobili il risparmio lo vedi solo tu; per le srls di quale risparmio parli? Il notaio non è un libero professionista e non può stare così semplicemnte sul mercato perché è un pubblico ufficiale che opera in regime di concorrenza, il che vuol dire che la suddetta concorrenza va parametrata ai rischi e al livello di affidabilità dell'atto pubblico; ciò implica un reddito medio garantito a fronte di innumerevoli obblighi e sanzioni ( che sono la prassi) dovute a controlli serrati e costanti. L'attificio non è la prassi: ci sono un numero considerevole di notai di provincia che necessitano di un reddito certo per mandare avanti l'attività sulla quale gravano spese di ogni genere oltre ad una imposizione fiscale mostruosa. Qui il discorso deve essere affrontato in termini coerenti: o facciamo una lotta alla follie concorsuali, sulle quali sono sempre stato e sarò in accordo, oppure facciamo una lotta al notariato e, a questo punto, eccettuati i trolls, mi domando cosa ci state a fare qui...
  8. credo che il limite vada assolutamente tolto...è uno scandalo, il problema è che al ministero così come ragionano con i paraocchi in merito alle esigenze della professione così ragionano col paraocchi in merito alle esigenze del concorsista, pensando che l'esame sia parificabile a quello in magistratura, che, per un verso, potrebbe sembrare pure verosimile ma, di fatto...
  9. esclusione opzione, conferimento in natura, delibera sociale ad assumere responsabilità illimitata, conformità oggetto sociale tra società di capitali e società di perosne, possibilità di trasferire la posizione sociale della società di persone, rispetto procedura 2343 ter, aspetti sulla direzione e coordinamento dellè società controllate ( possibile recesso dei soci di società controllate).....questi gli aspetti più rilevanti...se ho letto bene la traccia
  10. tutte le scuole sono utili e nessuna è necessaria; ad ogni modo la scuola migliore è quella che fa a braccetto con le tue capacità di apprendimento ma, soprattutto, quella che ti insegna a vincere il concorso non già il diritto... Sulla base di questa premessa, secondo me, è necessario testarle e fare una scelta definitiva; non ho mai creduto che fosse utile frequentarne più d'una perché un unico metodo è più che sufficiente per superare l'ostacolo. Non mi sbilancio su quella più utile, anche perché sono amico della maggior parte degli organizzatori, tutti validi, intelligenti e preparati. In base alla mia esperienza posso dire che Simonetti in diritto commerciale è semplicemente mostruoso, del resto basta leggere i suoi libri per testarne la caratura; idem per Carletto Carbone che azzecca sempre gli argomenti concorsuali ( o forse sono i commissari che copiano dalle sue tracce, come da quelle di Marco Giorgianni:-). Di più non saprei dire.
  11. è sempre stata in auto liquidazione; da oggi si usa lo strumento telematico; per quelle ante 2006 vale ancora il pagamento con modello f23 o f 24; peraltro sembra che il modello f24 sia stato imposto per legge. Il notaio non c'entra con la dichiarazione di successione. A titolo informativo anche i protesti sono stati telematizzati ....
  12. secondo me : regolamento sufficienza e oltre ( ovviamente atti buoni) dip. niente suffcienza ma volto alto se ben motivato... Nessuna preclusione...
×
×
  • Crea Nuovo...