Vai al contenuto

Alessandra Zampardi

Notaio dal 2011
  • Numero contenuti

    625
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

8 Neutral

Su Alessandra Zampardi

  • Rank
    Platinum member

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. ciao demaniocivico, ho visto il tuo blog e pur essendo molto interessante è anche molto tecnico e io non mi cimento ogni giorno con questa fattispecie, ma vorrei capirne di più. proprio oggi mi si chiedeva come procedere in merito a livello risultante da visura catastale, intestata a Comune e ad ente ecclesiastico (non ho la visura sottomano però) e a 4 livellari. io ho suggerito di andare presso gli uffici del Comune deputato (a trovarli), farsi dire se il livello si è estinto a seguito di pagamento di somma e se no, farsi predisporre il conteggio e procedere al relativo versamento; dopo di ciò verificare con l'Ente se il livello si sia per ciò solo estinto (e volturare al catasto cosa?) o se serva l'atto notarile di affrancazione ( che ho letto non possa essere unilaterale, ma bilaterale in cui interviene comune e livellari). cosa devo e posso dire meglio ai chi mi prospetta questi problemi? grazie
  2. si, il punto è che l'accordo e il verbale devono essere "autenticati" solo ai fini della trascrizione. non operando così, si utilizza lo schema del verbale di deposito di documento. ma il mio dubbio è se tale fattispecie rientri non nella mediazione obbligatoria o meno, ma nelle ipotesi trascrivibili di cui all'art. 11 del decreto.
  3. C'è qualcuno di voi che si è imbattuto nella conciliazione? Avrei bisogno di un parere e magari di qualche contributo su questa fattispecie: Un mediatore mi sottopone la seguente fattispecie oggetto di avvenuta conciliazione: - tizia e caia concludono un contratto di donazione, che in realtà dissimula una compravendita (!) con tanto di passaggio di assegni ricostruiti e tracciati. - oggi conciliano, nel senso di riconoscere che la donazione era una compravendita. l'avv. mi porta il verbale e l'accordo e vuole il mio intervento ai fini della trascrizione ex art. 11 d.lgs. 28/2010, che prevede la trascrizione degli atti che producono uno degli effetti di cui al 2643 cc e seguenti (tra cui anche il 2652 relativo alle domande e sentenze in materia di simulazione). stante la pronuncia del Trib di Roma (contrario trib palermo) che nega la trascrizione del verbale di conciliazione avente ad oggetto mero accertamento dell'acquisto per usucapione e stante che nel verbale sottopostomi non c'è trasferimento di immobile, che fareste voi?
  4. e io....non mi lamentavo sarei irriguardosa e bugiarda se lo facessi: ho detto, anzi, che nonostante non sia quello per cui ho iniziato a studiare anni fa (e lo ripeto), mi piace! e se una cosa piace, vale la pena farla ? è soggettivo.
  5. Io posso apportare il mio contributo di qualche mese, ma in realtà da anni vivo nell'ambiente e ti dico che il prestigio, la dignità, il riconoscimento e la stima che abbiamo NON valgono più il concorso, purtroppo. è un lavoro. un lavoro come un altro. se ti piace ti impegni per poterlo fare (i.e. superare il concorso). se già lo fai, te lo tieni stretto come qualunque altro lavoro che si fa al giorno d'oggi, anche se non ti entusiasma o non come ti aspettavi, perlomeno. a me continua a piacere nel mio piccolo. per i guadagni, se me lo chiedi oggi è una tragedia...come per altre categorie di lavoratori, come però ben dice chi mi ha preceduto. ma forse altre categorie non hanno speso tempo e soldi come noi...
  6. Per i certificati da produrre al Conservatore dei RR IIper l'esecuzione delle formalità ipotecarie, il termine del 1 gennaio 2012 slitta al 30 giugno 2012. Petrelli prospetta l'ipotesi che per l'accettaz tacita in particolare tale norma di semplificazione non si adotterà.
  7. scusalo maffi . . . . . . .
  8. ma se me lo dici tu di leggerliiiiiiiiiiiii!
  9. no. non ho altro da fare. magari sparissero i tuoi di messaggi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  10. non erano di maffi, ma ...di un "utente"..leggi bene!
  11. Dall'Ufficio studi - CNN 7 dicembre Rendite catastali Ai fini dell’anticipazione a decorrere dall’anno 2012 dell’istituzione dell’imposta municipale propria (IMU), di cui al d.lgs. 14 marzo 2011 n. 23, l’art. 13 del decreto introduce una disciplina in parte derogatoria di quella già prevista agli artt. 8 e 9 del citato d.lgs. n. 23. In particolare la “nuova” IMU è applicabile, seppur in misura ridotta, anche all’abitazione principale ed alle relative pertinenze (C/2, C/6 e C/7 con il limite di un’unità per ciascuna categoria) e la base imponibile è costituita dalle rendite risultanti in catasto al 1° gennaio dell’anno di imposizione, rivalutate del 5 per cento, cui si applicano nuovi moltiplicatori (indicati ai commi 4 e 5 dell’art. 13). Dal tenore delle disposizioni e dalla relazione tecnica di accompagnamento al decreto appare evidente che i nuovi moltiplicatori hanno rilievo solo agli effetti della determinazione della base imponibile dell’IMU. Pertanto, ai fini delle imposte di registro, ipotecaria e catastale e dell’imposta sulle successioni e donazioni continueranno ad applicarsi i moltiplicatori finora utilizzati.
  12. Grazie abc, mi sa che non sarà così facile. Allora Massigu, il cdu nel caso specifico lo allego, perchè c'è pure conguaglio tra le parti (non è ripetizione, perchè il cd accordo è davvero stringato e inidoneo all'effetto divisionale). Il mio problema è fare rendere delle dichiarazioni negoziali in un verbale di deposito documento L'autentica sul verbale di conciliazione e/o sull'accordo, non se ne parla proprio... Certo a ridosso di ferragosto, ma chi mi deve aiutare!!!
  13. Mi viene richiesto, per la prima volta, di intervenire nella procedura di mediazione ai sensi dell'art.11 della legge: autentica delle firme ai fini della trascrizione. materia di divisione ereditaria fra due fratelli. l'accordo stilato dal mediatore (prima volta anche per lui) è carente dei requisiti per la trascrizione, quindi dico che le firme non sono autenticabili. leggo e rileggo e trovo come soluzione quella di fare un verbale di deposito di documento (accordo + verbale), nel quale però dovrei non limitarmi ad allegare tali documenti, ma inserire le dichiarazioni urbanistiche, il cdu (c'è pure conguaglio) e tutto quanto necessario per un vero e proprio atto di divisione... qualcuno di voi ha già avuto a che fare con la materia? sa darmi un aiuto e/o una bozza? GRAZIE!!!!
  14. La vigilanza al concorso è lì per fare il suo lavoro. Non hanno nessun interesse ad esacerbare gli animi, fidatevi. non c'è motivo di essere così prevenuti. farà piacere anche a voi, quando, nel caos più totale che vi dà fastidio alle orecchie e non vi fa concentrare, arriverà qualcuno di loro a ristabilire un pò di silenzio. e di certo ci sono cose più importanti a cui pensare che ad una pipì di 30 secondi perchè avrete fretta di tornare al vostro banco..
  15. ma che le nullità siano definite meri errori materiali.. se ha sbagliato la commissione...non credo che il Tar vada meglio... la nullità è l'unica cosa che non dà adito ad interpretazioni discrezionali..o c'è o non c'è. oppure poi in sede di verbale di ispezione facciamo ricorso??
×
×
  • Crea Nuovo...