Vai al contenuto

Romolino

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    117
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Romolino last won the day on October 6 2016

Romolino had the most liked content!

Reputazione Forum

4 Neutral

Su Romolino

  • Rank
    Member
  • Compleanno 08/09/1971

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Roma
  1. Ciao a tutti, c'è qualcuno di Voi, con esperienza, che sia interessato a collaborare con un Notaio in Subiaco (RM)? Il tutto a stretto contatto con il Notaio titolare (no studio associato). Se interessati, contattatemi in privato. Grazie! R.
  2. Autorizzazione ex 747 c.p.c.

    Grazie per la Tua cortese riposta (con la quale concordo pienamente). Trovare conforto in qualche arresto giurisprudenziale sarebbe il massimo. Qualcuno può gentilmente aiutarmi? Grazie fin d'ora!
  3. Autorizzazione ex 747 c.p.c.

    Buonasera a tutti, chiedo scusa in anticipo se la questione dovesse essere già stata trattata in altra discussione, ma davvero non ho trovato alcun riscontro. In tema di accettazione di eredità con beneficio di inventario da parte di Enti, Vi risulta che l'autorizzazione alla vendita di immobili ereditari rilasciata dal Tribunale competente possa ritenersi "estesa", per così dire, anche alla stipula dell'inerente contratto preliminare, pur se nel ricorso non si faccia alcun riferimento alla stipula del preliminare ma solo alla stipula della compravendita? A parte la considerazione di fatto (ma forse ben poco giuridica...) che "nel più (autorizzazione alla vendita) è compreso il meno (autorizzazione al preliminare)", non riesco a trovare precedenti giurisprudenziali significativi. Nel merito, tuttavia, dubito che possa applicarsi de plano quanto proposto dal Notariato con riferimento al contenuto della procura speciale, ove il conferimento del potere di vendere comprenderebbe anche il conferimento del potere di stipulare il relativo preliminare. Tralascio, naturalmente, le valutazioni sul diverso rilievo della procura (conferimento di un potere che il procuratore non ha) rispetto all'autorizzazione alla vendita (rimozione di un limite all'esercizio di un potere già in capo al soggetto interessato). L'autorizzazione alla vendita, in particolare, sembra possa essere valutata dal Giudice competente in termini differenti rispetto all'autorizzazione al preliminare (che comporta l'assunzione di obbligazioni), in particolare per le conseguenze della corresponsione di una caparra, con l'applicazione della relativa disciplina di legge. Che ne pensate? Vi ringrazio fin d'ora.
  4. Collaborazione presso Studio Notarile in Roma

    @FORMAESOSTANZA Per contattarmi in privato, basta andare con la freccetta del mouse sul mio nome e apparirà la finestra con la quale puoi selezionare l'invio di un messaggio privato. In ogni caso, Ti ho già risposto io, sempre in privato. Un saluto. R.
  5. Ciao a tutti, c'è qualcuno di Voi, con gli studi giuridici freschi, che sia interessato a collaborare come Libero Professionista (Partita IVA) con un Notaio in Roma? L'attività richiesta consiste in: istruttoria e redazione degli atti notarili, assistenza nelle stipule, colloqui con i clienti. Ampia autonomia organizzativa. No adempimenti. Previsto breve affiancamento da parte del precedente Collaboratore. Il tutto a stretto contatto con il Notaio titolare (no studio associato). Non è necessario avere frequentato corsi di assistente notarile. Se interessati, contattatemi in privato. Grazie!
  6. Elogio

    Ciao Pigei, è vero, il Ministero dice una cosa un po' diversa, ma quanto da me riportato è riferito alla sola richiesta senza limiti e dunque, potenzialmente, anche di tutti coloro che hanno vinto. L'alternativa delle copie cartacee non mi è stata nemmeno prospettata poiché, nel complesso, ho chiesto i temi di nove vincitori. Le uniche fotocopie che ho visto oggi erano di non vincitori. Saluti!
  7. Pensavo ci fossi tu di persona. Non c'era nessuna fila, ero solo.. Sono arrivato alle 12.30 e me ne sono andato alle 13.45, compresa la fuga per spostare l'auto dalla doppia fila e per acquistare le marche da bollo. Mi hanno confermato che fino alle 13, e anche con elasticità, consentono di chiedere i temi. Le porte sono rimaste aperte fino a quando sono uscito io. Se fosse entrato qualcuno, me ne sarei accorto, se non altro perché i tre presenti erano tutti lì con me..
  8. Elogio

    Ciao a tutti, sono tornato ora da via Tronto, dopo avere ritirato i temi miei e di altri tre colleghi. Oggi, complice anche lo sciopero dei mezzi pubblici, non c'era proprio NESSUNO.. Sono arrivato lì alle 12.30. Intendo sottolineare la estrema cortesia, gentilezza, professionalità delle SOLE TRE persone addette al servizio copie dei temi del concorso, con SOLE TRE fotocopiatrici, due delle quali in precarie condizioni di funzionamento. In una settimana, dette tre persone hanno dovuto evadere svariate centinaia di domande e, a quanto visto oggi, se la cavano molto bene. In particolare, un sentito ringraziamento ad Andrea Pinchera per la grande disponibilità. Chi, come me, non è più "di primo pelo", lo conoscerà certamente, almeno di vista, quale capo sala nei vari padiglioni o aule dell'Ergife: una persona cui non fanno difetto cortesia e buon senso in ogni situazione delicata (e, come ben sapete, nei fatidici tre giorni delle prove scritte ne succedono di tutti i colori..). Premesso questo, vi preciso, qualora ce ne fosse ancora bisogno e su sue indicazioni, quanto segue: - i temi possono essere chiesti se siano decorsi almeno 15 giorni dalla presentazione della istanza. A tale proposito, uno dei tre colleghi per conto dei quali ho chiesto le copie ha presentato la domanda il giorno 20 giugno e, ad oggi, a via Tronto ancora non era stato trasmesso nulla dal Ministero: ciononostante, mi è stato ugualmente concesso il ritiro, previa la ovvia esibizione della delega e della fotocopia del documento di identità. - i temi dei non vincitori vengono rilasciati in cartaceo. Quelli dei vincitori, che possono richiedersi senza alcun limite di numero, vengono riversati su pennetta USB, da portare con sé. - ci sono almeno due tabaccherie in zona, presso le quali acquistare le marche da bollo (pagabili in contanti oppure, con commissione di un euro, con carta bancomat, NON postamat). Segnalo, inoltre, che l'idea delle scannerizzazioni dei temi dei vincitori (che ha consentito il risparmio di tonnellate di carta, destinata il più delle volte a rimanere dimenticata e mai ritirata dai richiedenti) è dello stesso Andrea Pinchera il quale, ahinoi, a breve lascerà l'ufficio di propria competenza. Dunque, a meno di non incontrare un successore dotato di altrettanta lungimiranza, dal prossimo concorso siamo destinati a tornare alle care vecchie fotocopie, con tutta la confusione che ne discende. Saluti!
  9. Non era chiuso.. Io ero lì, sono uscito alle 13.45.
  10. Altra camera Ergife...

    Ciao a tutti, causa defezione dell'ultima ora, ho la disponibilità di una camera all'Ergife per cinque notti, da lunedì 13 a venerdì 17. Se qualcuno è interessato (anche solo per tre notti), mi contatti in pvt. Grazie.
  11. Chiarimento sull'accesso alla professione

    Un inconveniente alla proposta iniziale può forse essere il seguente: chi il primo giorno consegna, invece di ritirarsi, pur dubitando della bontà del proprio elaborato, sarà certamente incentivato a ripresentarsi fino al terzo giorno e a consegnare tutte le prove, e a concorrere, visto che, in quel momento, in NULLA la sua posizione potrebbe essere ulteriormente pregiudicata (il "danno", se così si può dire, è stato fatto il primo giorno). E invece, a mio giudizio, per come le "tre consegne" sono concepite oggi, è molto più facile che si ritirino in extremis più candidati, e precisamente: - coloro che sono "alle prime armi", e si sono iscritti al concorso per fare esperienza personale, senza pretese, senza avere studiato, per "vedere come funziona"; - coloro che, pur preparati, siano convinti di avere svolto elaborati nel complesso non positivi. Si dà rilievo, in questo modo, al possibile ripensamento di ogni candidato fino all'estrema consegna (quella del terzo giorno), e soprattutto alla (difficilissima, se non impossibile) autovalutazione. Credo non sia peregrino affermare che la maggior parte dei ritirati (salve le falcidie rappresentate da tracce improbabili) può emergere l'ultimo giorno, anziché il primo.
  12. Chiarimento sull'accesso alla professione

    Caro Onorio, ti ringrazio per il chiarimento: hai colto il senso della mia domanda. Ribadisco che si trattava di "domanda", non di critica. Hai spiegato il tuo pensiero e devo ammettere che sono d'accordo con te. Il mio dubbio era legato esclusivamente all'accelerazione dei tempi di svolgimento del concorso. La tua proposta, invece, va nella duplice direzione dello snellimento delle correzioni e della tutela (fisica e mentale) dei candidati. A mio giudizio, il limite delle tre consegne è stato introdotto solo ed esclusivamente per velocizzare lo svolgimento del concorso, senza alcun interesse per l'aspetto umano o psicologico dei candidati. Inoltre, un criterio di accesso troppo rigido o restrittivo rischia di creare un vero ed autentico timore, se non terrore, del Concorso, al punto da relegarlo nel cassetto dei sogni infranti ma mai inseguiti.. Ma sappiamo tutti molto bene che una soluzione univoca e assolutamente valida, che soddisfi tutte le istanze e sia la panacea di tutti i mali, in realtà non esiste. Saluti!
  13. Chiarimento sull'accesso alla professione

    Ringrazio Onorio Testoni Blasco di Sciacca per l'intervento e la risposta. Come spesso accade, le idee, anche quelle valide, rischiano di essere alterate-modificate-svilite dalla riduzione per iscritto... Già che ci siamo, ne approfitto per rinnovare la mia richiesta di chiarimento, come sopra riportata: qual è l'utilità di questa proposta, in termini pratici? Crepi il lupo! Saluti!
  14. Chiarimento sull'accesso alla professione

    Ciao Big Milons, a me la proposta pare inutile perchè chi si ritira il primo, il secondo o il terzo giorno è COMUNQUE un candidato ritirato, ossia che non sarà corretto... Ma "GIOCARSI UN TENTATIVO" non può essere inteso se non alla lettera, ossia come "CONCORRERE". E come si concorre con una sola consegna!? Rimango con dei dubbi.. che mi derivano più dalla redazione dell'intervista, in realtà piuttosto standardizzata nelle domande poste ai vari vincitori... A volte, per creare un fraintendimento basta riportare in modo leggermente inesatto un concetto chiaro (anche se non condivisibile). Il punto è questo, ed era il senso del mio quesito iniziale: che utilità c'è a porre su un piano diverso chi si ritira dopo aver consegnato il primo giorno e chi si ritira senza consegnare mai? Dal punto di vista materiale, entrambe le situazioni (ritiro tempestivo e ritiro tardivo) non porterebbero ad alcun aggravio dei tempi di correzione (la piaga più dolorosa del nostro Concorso). Saluti!
×