Vai al contenuto

otti

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    14
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Ancona
  1. Successione aperta nel 2014.Gli eredi: coinuge,nel frattempo deceduto, e 2 figli. Cade in successione una s.n.c. La societa era stata data in affitto nel 2011 una prima volta. Nella dichiarazione di successione che gli eredi non hanno ancora presentato possono richiedere l'esenzione per l' imposta di successione dichiarando di aver continuato per 5 anni l' attivita'? Gli stessi eredi nel 2015 hanno nuovamente sottoscritto un nuovo affitto d' azienda. La decadenza dall' agevolazione e' prevista solo in caso di trasferimento nei 5 anni ? Il dubbio nasce dal fatto che gli eredi in questi anni non hanno effettivamente esercitato attivita d' impresa..
  2. otti

    legato

    Testamento con cui vengono nominati eredi i fratelli ai quali lascia gli immobili e una somma di danaro di 30.000 euro ad un estraneo. Il de cuius non aveva conti correnti intestati a lui nè altri beni mobili. In dichiarazione di successione quindi si devono indicare gli immobli , ma per quanto riguarda il legato questo verrà tassato, lo si deve esporre nella dichirazione? Se si, il legato diventa una passività per gli eredi con conseguente riduzione dell'imposta di successione? grazie
  3. otti

    Diritto abitazione

    Successione con immobile abitativo che viene ereditato dal coniuge. Ovviamente il coniuge ha il diritto di abitazione sulla casa. Il valore che cade in successione ai fini fiscali e ' il valore della piena proprieta oppure alla piena proprieta si puo sottrarre il valore del diritto di abitazione in quanto il diritto di abitazione e' un diritto ex lege che non si trasmette iure successionis,
  4. otti

    Devoluzione cugini

    I cugini di Iv grado tutti premorti..la solo particolarità erano questi 7 cugini generati da 2 cugini premorti tra loro sposati...
  5. otti

    Devoluzione cugini

    Successione per legge con 30 eredi tutti cugini 5 grado ( nessun figlio, fratello coniuge). La devolzione secondo me dovrebbe essere di 1/30 ciascuno (572 c.c.) 7 di questi cugini sono nati dal matrimonio di due cugini di IV grado che si sono sposati tra loro. Il notaio ritiene che questi 7 cugini abbiano diritto al doppio degli altri (2/37),gli altri 23 eredi per 1/37. E' corretto? Ho qualche perplessita'. Grazie
  6. otti

    Eredita giacente

    In presenza di eredita giacente, nel caso in cui non siano noti gli eredi, il curatore e' comunque tenuto alla presentazione della dichiarazione di successione .Se nell' asse ereditario sono presenti immobili il pagamento delle imposte ipotecarie e catastali deve essere autoliquidato? E l' eventuale imposta di successione come verrebbe calcolata?
  7. otti

    Rinuncia servitu'

    Una scrittura privata con le quali due parti intendono reciprocamente rinunciare alle proprie servitu di pasaggio senza corrispettivo (rinuncia abdicativa) quale imposta di registro dovrebbe scontare?grazie
  8. Caio e' figlio in franchigia fino al milione. la tassazione e 'stata all'8 % sul legato di tizio di 220.000, nulla in capo a caio. E corretta?
  9. otti

    Imposta di successione

    Successione testamentaria con erede universale Caio e legato in danaro a tizio estraneo per euro 220.000. Attivo ereditario composto da 50.000 euro in immobili, 200.000 euro in obbligazioni di cui 150.000 titoli di stato (esenti da imposta di successione). Ai fini dell 'imposta di successione Tizio dovrà essere tassato al 8 per cento sul legato di 220.000 euro, mentre Caio scontera l'imposta su 30.000 euro ovvero la sua quota al netto del legato. ( La presenza di titoli di stato esenti da imposta di successione ha qualche rilevanza, essendo beni esenti potevano non essere dichiarati in successione e ciò avrebbe comportato una diversa tassazione ?).
  10. Ho un quesito a proposito delle passività da indicare in successione. Il defunto aveva alla data di morte un debito nei confronti di un avvocato. Questo debito pùò essere inserito come passività nella denuncia di successione?
  11. se una modificativa viene presentata oltre l'anno si pagano le ipocatastali fisse (168 + 168) tassa ipotecaria e bollo. Se non sono trascorsi 5 anni ( termini oltre il quale non si pagano sanzioni ed interessi)dalla data di morte si applicano le sanzioni del 30% sul versamento ritardato oltra alla sanzione per ritadato presentazione della denuncia.
  12. le spese funebri si sottraggomo dall'attivo ereditario. Per cio che rigurada la questione dei nipoti non è tanto che se ne impippano ( o meglio ce ne impippiamo facendo parte io della categoria) .... è proprio la normativa fiscale che prevede il 6% senza franchigia per questi soggetti.
  13. Assolutamente no....i nipoti ( linea acollaterale) pagano il 6% su tutto la quota che ereditano...non vi è nessuna franchigia per i nipoti linea collaterale (la rappresentazione non conta nulla dal punto fiscale).
  14. Nel caso il cui il de cuius sia titolare di impresa individuale e gli immobili siano inseriti a bilancio nella denuncia di successione cosa si deve indicare? Nel senso che si dovranno indicare gli immobli nella relatva sezione secondo il valore catastale e nel quadro "aziende" il valore di bilancio dell'impresa ( depurata dal valore degli immobili)? o cos'altro? grazie
×
×
  • Crea Nuovo...