Vai al contenuto

TENNIS79

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    728
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

TENNIS79 last won the day on December 26 2011

TENNIS79 had the most liked content!

Reputazione Forum

115 Excellent

Su TENNIS79

  • Rank
    Platinum member

Informazioni del profilo

  • Sono
    Maschio
  • Corte d'Appello
    Napoli

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_8_1.page?contentId=SDC47184&previsiousPage=mg_1_6_1 Decreto 20 settembre 2017 - Sostituzione componente commissione concorso notaio indetto con d.d. 21 aprile 2016 20 settembre 2017 Il Ministro Visto l’art. 5 del d.lgs. 24 aprile 2006, n. 166; Visto il decreto ministeriale del 9 novembre 2016, con il quale è stata nominata la commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 500 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale del 21 aprile 2016; Vista la nota del 28 luglio 2017, con la quale la d.ssa Maria AGRIMI, magistrato in servizio presso il Tribunale di Roma, ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di componente della medesima commissione; Ritenuta la necessità di procedere alla sostituzione del predetto magistrato; Ritenuto che, in sostituzione della d.ssa Maria AGRIMI possa essere nominata la d.ssa Alessandra IMPOSIMATO, magistrato in servizio presso il Tribunale di Roma; DECRETA La d.ssa Alessandra IMPOSIMATO, magistrato in servizio presso il Tribunale di Roma, è nominata componente della medesima commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 500 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale 21 aprile 2016, in sostituzione della d.ssa Maria AGRIMI. La spesa relativa al funzionamento della commissione graverà sul cap. 1250, p.g. 10. Roma, 20 settembre 2017 Il Ministro Andrea Orlando
  2. Notai - 21 aprile 2016 - Concorso a 500 posti - Scheda di sintesi ►1 giugno 2017 - Correzione elaborati Alla data del 31 maggio 2017 sono stati corretti 606 elaborati. Sono stati valutati idonei 170 candidati. https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_6_1.page;jsessionid=AiNqbAy68TViibHx9iNDSRoC?contentId=SCE1229771&previsiousPage=mg_1_6
  3. ttps://www.iubenda.com/it/srl?utm_source=fbodr
  4. Luca Abete, notai e SrLs http://www.video.mediaset.it/video/striscialanotizia/servizio/notai-furbetti_705609.html
  5. Vocazioni notarili, -70% rispetto al 2010: Federnotai corre ai ripari http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2017-02-14/-crisi-vocazioni-notarili-cali-fino-70percento-rispetto-2010-federnotai-corre-ripari--151418.shtml?uuid=AEpM9iV&utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook&refresh_ce=1
  6. A Matteo Ceolin la pubblicazione del testo portò fortuna
  7. Potrebbero realmente non sapere nulla visto che il Ministero, da quello che ho intuito, optiona varie date fino alla pubblicazione della G.U.
  8. Io penso che il rinvio per il 6 settembre fa pensare che gli scritti si fa faranno a novembre. Un eventuale rinvio per ottobre o novembre avrebbe fatto pensare agli scritti a febbraio (escludo dicembre perchè da sempre si evita la concomitanza con l'esame d'avvocato e gennaio per il problema neve),
  9. Anche il bando 2016 è stato pubblicato senza che nessuno sapesse niente.
  10. Per Napoli Nord Tribunale di Napoli Nord Terzo piano, stanza 30.
  11. http://www.oua.it/NotizieOUA/scheda_rassegna.asp?ID=16645 IL SOLE 24 ORE Cassazione. Le indicazioni della Corte No al notaio itinerante: orari di studio fissi e niente procacciatori Gio.7 - Roma. Il notaio non può essere itinerante, ma deve essere presente nel suo studio in orari prefissati. La Corte di cassazione, con la sentenza 26146 del 30 dicembre scorso, analizza le novità introdotte dalla legge notarile (1/2012) per arrivare ad escludere che questa consenta al notaio, in nome della concorrenza, di recarsi in tutto il territorio del distretto della Corte d’appello per esercitare le sue funzioni presso terzi. Al contrario la Cassazione sottolinea, come la riforma abbia rafforzato il dovere del professionista di restare radicato nel territorio proprio grazie alla presenza nel suo studio, che va garantita almeno tre giorni - prefissati - alla settimana. Nè il via libera ad aprire un ufficio secondario può essere interpretato come la possibilità di esercitare le funzioni andando nel “domicilio” delle società. La Suprema corte boccia la lettura della riforma, decisamente a maglie larghe, fornita dal ricorrente, che era finito nel mirino del Consiglio di disciplina, per aver stipulato un numero eccessivo di atti all’esterno dello studio, sia nel comune che fuori, “appoggiandosi” a centri servizi e a società immobiliari. Un modo di svolgere la professione non in linea con il dovere di imparzialità rispetto alle parti. Problemi analoghi erano stati sollevati varie volte in passato (ora sono meno rilevanti, perché i notai non hanno più l’esclusiva su tali pratiche) con le autentiche di atti di vendita di veicoli, effettuate direttamente nelle sedi di commercianti del settore. Recandosi negli uffici di società, centri servizi e agenzie, il notaio appariva - infatti - più vicino ai clienti che tramite queste organizzazioni lo avevano contattato. Veniva così violato anche il divieto di servirsi di procacciatori di clienti. Accusa che i giudici ritengono fondata sulla base delle fatture emesse, che riportavano importi globali non coerenti con i costi di visura e considerati dunque come il “corrispettivo” per l’attività di procacciamento. Cade invece la contestazione di aver costituito un ufficio secondario presso le organizzazioni terze, in assenza di un’autonoma organizzazione e di beni strumentali all’attività notarile. La Suprema corte ammette che, per venire incontro ad un bisogno di concorrenza che investe le attività libero professionali, il notaio può ora spostarsi in tutto il territorio della Corte d’appello in cui si trova la sua sede, con un ambito di competenza più ampio del passato. Non è però venuta meno la pubblica funzione che impone il collegamento notaio-sede. Il professionista non è libero, come ipotizzato dalla difesa, di stabilire di volta in volta i giorni in cui sarà presente nel “centro effettivo del suo operato”, ma ha l’obbligo di tenere esposto, in modo visibile al pubblico, un avviso con le ore e i giorni in cui lo studio è aperto e il notaio assiste personalmente. Patrizia Maciocchi
  12. https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_16_1.wp?previsiousPage=homepage&contentId=NEW1193509 Concorsi - Bando per 350 posti di magistrato ordinario 20 novembre 2015 Con d.m. 22 ottobre 2015 è bandito il Concorso per 350 posti di magistrato ordinario. Scadenza per la presentazione delle domande è il 21 dicembre 2015 ore 23,59. Può partecipare al concorso chi è in possesso dei requisiti previsti dal d. lgs. 5 aprile 2006, n. 160 e dal comma 11 bis dell’art. 73 del d.l. 21 giugno 2013, n. 69, nel testo vigente. I candidati per poter partecipare alla procedura concorsuale devono essere in regola con il pagamento del diritto di segreteria di € 50.
×
×
  • Crea Nuovo...